Vista "strana", vertigini, sonnolenza, può essere lo Xanax?

Salve,

da 12 giorni assumo xanax, 5 gocce 3 volte al dì, prescrittomi dal mio medico curante, associato a psicoterapia a causa di un disturbo di ansia.
Da circa 5 giorni, ho una sensazione che definirei di vertigini, in particolare mi dà fastidio la luce. Se guardo con un solo occhio le cose si normalizzano, così come se guardo un punto preciso. Ma se giro la testa di scatto è come se gli occhi non riuscisseo a seguire l'immagine che non si offusca ma si muove.
Inoltre, i primi due o tre giorni in cui ho assunto il medicinale, durante la notte ho avuto dolori alla parte bassa della schiena e alle gambe, erano dolori forti ma sono passati in due o tre giorni. Li ho addebitati all'essermi seduta per lungo tempo nell'arco di due giornate su un asedia scomoda. In effetti, come ho smesso di sedermi su quella sedia, in un paio di giorni i dolori sono passati. Se stavo in piedi non li sentivo, li sentivo leggermente sui glutei stando seduta e fortissimi durante la notte, sdraiata letto. Ma ripeto sono spariti.
Ora, sono intervenute queste vertigini, questi fastidi alla vista, questa leggera confusione, questa sonnolenza.
A causa di un precedente offuscamento della vista e senso confusionale risalente allo scorso novembre, il medico curante mi prescrisse un medicinale anti vertigini (microser 8 mg), in circa dieci giorni la cosa scomparve. Feci anche una visita oculistica dalla quale emerse una leggera miopia e mi furono prescritti gli occhiali ma non li ho ancora presi poichè ho rimandato.
Feci anche una visita cardiologica per controllare il foro di botallo che sin da bambina è rimasto aperto e dunque il medico di bae mi disse di controllare com'era la situazione.. Il cardiologo mi prescrisse delle analisi relative alla coaugulazione del sangue, per controllo e completezza, ma non le ho ancora fatte poichè mi fece capire che non c'era urgenza. Ad ogni modo disse che mi avrebbe sottoposta ad un'altra indagine di cui non ricordo il nome per verificare se delle bollicine d'aria passavano o qulcosa del genere (mi scuso per l'imprecisione).
Devo anche aggiungere che nell'ultima settimana sono stata sempre in casa, per via del disturbo d'ansia, ma in ogni caso dubito che questo fastidio alla vista mi avrebbe consentito di guidare agevolmente.

Detto tutto ciò, il medico di base ritiene questo mio malessere di questi giorni (vertigini, sonnolenza, leggero stato confusionale, vista "strana") un effetto transitorio dello xanax.
Aspetto che passi o prendo provvedimenti? E se si di che tipo? Cosa potrebbe essere? Sono molto spaventata.
Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

in generale Le dico che i sintomi che accusa ultimamente potrebbero essere effetti collaterali dello xanax in quanto riportati per questo farmaco. Nel Suo caso specifico ovviamente non è possibile stabilirlo con certezza. Se questa sintomatologia è iniziata dopo l'assunzione dello xanax è possibile che il farmaco sia responsabile, se invece era presente precedentemente questa eventualità è da escludere.
In ogni caso ne parli col medico prescrittore.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio