Il medico mi ha fatto fare degli esami del sangue

Buonasera, circa un mese e mezzo fa una sera mentre cenavo all'improvviso ha iniziato a girarmi la testa e in seguito ero molto agitato (tachicardia, non riuscivo a stare fermo), mi fischiavano leggermente le orecchie e mi sentivo molto stordito dopo un po' mi è passato ma è rimasta la sensazione di stordimento. Da quel giorno tutti i giorni per la maggior parte della giornata ho questa sensazione di stordimento, debolezza mentale, faccio fatica a concentrarmi, ho la sensazione costante che qualcosa non va. A volte mi è capitato di avere uno di questi ''attacchi d'ansia'', ho le vertigini, la sensazione di svenire da un momento all'altro e se sono in un posto in compagnia di altre persone e sono obbligato a stare il per un determinato periodo di tempo (scuola, treno, una cena in compagnia) sento il bisogno di andarmene immediatamente e continuare a camminare avanti e indietro. Questo è capitato quasi sempre dopo aver fumato una sigaretta (se lo faccio la mattina presto mentre sono a scuola è quasi sicuro che mi succeda). Non sono mai svenuto ma, un paio di volte dopo essermi appena messo a letto per dormire, ho sentito come se mi mancasse per pochi secondi il sangue alla testa sentendo all'improvviso un vuoto violento ad essa (mi fischiavano le orecchie, ero completamente storidito) questo per pochi secondi e ho notato che se muovevo il collo in qualunque direzione le vertigini aumentavano. Il medico mi ha fatto fare degli esami del sangue (glicemia, colesterolo, emocromo, tiroide ecc..) e andava tutto bene. La pressione è a 120. Allora mi ha detto che potrebbe essere un esaurimento nervoso e mi ha mandato da uno specialista in neurologia, dove devo ancora prendere appuntamento. Il mio medico però è molto sbrigativo e non presta molta attenzione a tutto quello che dico e vorrei anche un Vostro parere.
Inoltre da molti mesi ormai ho notato un calo della libido e ho dei problemi di disfunzione erettile, l'erezione non è mai completa e i rapporti sono molto brevi e poco soddisfacenti e questo mi causa parecchi problemi con me stesso. Altri sintomi: a volte faccio fatica a digerire, nell'arco di 3 mesi ho avuto 2 episodi di dissenteria, se mi riposo nel pomeriggio e mi addormento anche per pochi minuti ho lo stomaco sotto sopra fino al giorno dopo.
Se avete letto tutto fino a questo punto Vi ringrazio e mi scuso per la lunghezza di questo post. Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

in base al Suo racconto la possibilità che si tratti di un fattore ansioso è concreta.
Comunque prima di arrivare a questa conclusione considero corretta l'indicazione del medico curante riguardo la visita neurologica per avere una valutazione diretta del problema.
Si tranquillizzi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Proprio oggi si è aggiunta una cosa abbastanza preoccupante: tracce di sangue rosso vivo nelle feci
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

per quest'ultimo segno deve parlarne col Suo medico curante. Non pensi solo a malattie importanti perchè, per es., anche le emorroidi possono causare perdite di sangue rosso vivo, comunque è corretto rivolgersi al medico curante.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Secondo lei per quale motivo proprio quando mi fumo una sigaretta al mattino inizia a girarmi la testa/vertigini e poco dopo anche agitazione e tachicardia?
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

è l'effetto della nicotina, questi sintomi non sono rari a verificarsi.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
A me non è mai successo prima di questi episodi, anzi auitava a rilassarmi quando ero nervoso. Non dico che non sia possibile, ma mi sembra piuttosto strano che la causa di tutti i miei problemi sia il fumo
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

non ho detto che la causa di tutti i Suoi problemi sia il fumo, ho solo risposto alla Sua domanda sui sintomi scatenati dalla sigaretta, questi sono causati dall'azione della nicotina. Poi le cause dei Suoi disturbi possono essere diverse, questo è chiaro.

Cordiali saluti
[#8]
Dr. Giovanni Ronzani Psicoterapeuta, Medico igienista 311 6
gentile utente, da quel che si può apprezzare dal suo post , i sintomi sembrano ricondursi ad un'origine prettamente psicologica. Credo quindi possa essere utile orientare l'indagine in questo senso. Se tale ipotesi dovesse essere confermata, la terapia può essere farmacologica o psicoterapia, a secondo dei casi.

Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani

[#9]
dopo
Utente
Utente
Posso chiederLe come può influire l'uso di cannabis in tutto questo? E SE MI DEVO PREOCCUPARE SERIAMENTE. Premetto che ne ho fatto uso all'incirca per 2 ann (da 19 a 21)i e sono più di tre mesi che non lo faccio(ho interrotto un mese e mezzo prima di avere questi disturbi) .
E nel caso centrasse tutto questo....quali sono le cure possibili ma sopratutto SE CI SONO.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Ho una strana pressione in testa e mi sento molto strano..come se fossi distaccato dalla realtà, sono molto passivo ho sensazioni simili a quando non si dorme per una notte intera. Non so più che cosa pensare, ho la sensazione che i medici a cui mi sono riferito stiano andando nella direzione sbagliata.. non riesco a spiegarmi tutto questo
[#11]
dopo
Utente
Utente
Dr. Ronzani quello che ha detto lei può essere anche se non ho nessun problema particolare che mi affligge..e che i miei sintomi non dipendono assolutamente dal mio umore... quando sono di buon umore semplicemente ci penso di meno, ma sento che c'è qualcosa che non va? Anche la pressione alla testa a cui mi riferisco nel precedente post?
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

<<ho la sensazione che i medici a cui mi sono riferito stiano andando nella direzione sbagliata.. >> in che senso?

Cordialmente
[#13]
dopo
Utente
Utente
Nel senso che mi sembrano sintomi troppo eccessivi causati solo da ansia, e poi non ho motivo di essere ansioso o depresso o cose del genere. Poi le pressioni in testa mi fanno preoccupare non poco. So cos'è l'ansia e l'ho provata in diverse situazioni ed era tutta un'altra cosa. Con questo non voglio dire che non mi fido dei medici, ma vorrei delle certezze che possano escludere qualsiasi altra cosa. Comunque cosa mi dice in quello che ho riferito nei post precedenti?
[#14]
dopo
Utente
Utente
Sono stato dal neurologo e mi ha prescritto il Cipralex: per i primi 5 gg mezza compressa, poi una da 10 per 15 gg e infine passare a quella da 20.

Sono oggi al terzo giorno e sto peggio di prima, se mangio ho la nausea, sono continuamente agitato sia giorno che notte, faccio dei sogni senza senso e in più mi sento debolissimo
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

questi effetti collaterali sono "normali" nelle prime settimane di trattamento, generalmente durano circa 15 giorni per poi regredire gradualmente.
Qualora la sintomatologia risultasse importante o persistesse oltre quei limiti temporali dovrebbe rivolgersi allo specialista prescrittore.
L'agitazione, anch'essa possibile all'inizio, si può contrastare con un ansiolitico per qualche settimana, ansiolitico particolarmente indicato in queste situazioni.
Ne parli sempre con lo specialista e non faccia automedicazione.

Cordialità
[#16]
dopo
Utente
Utente
Questa notte dopo essermi svegliato ho iniziato a far fatica a respirare in maniera abbastanza fastidiosa tanto che volevo recarmi in ospedale ma alla fine dopo 3 ore è passato. Mi succede molte volte anche durante il giorno ma in maniera più lieve. Anche questo è normale?

Purtroppo lo specialista neurologo non posso vederlo quando voglio, bisogna prendere appuntamento e aspettare del tempo e comunque è a pagamento. Ho dei problemi con il medico di base che sto cambiando in questo periodo perchè ha sbagliato delle terapie.. Lei cosa mi consiglia di fare?
[#17]
dopo
Utente
Utente
anche perchè domani devo passare ad una compressa intera e ho paura che le cose peggiorino
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

può contattare telefonicamente il neurologo.

[#19]
dopo
Utente
Utente
Questo non so se è possibile dato che ho effettuato la visita presso una clinica polispecialistica, comunque sto provando a mettermi in contatto con lui.
Nel frattempo il mio medico di base mi ha detto di passare alle goccie: 8 domani, 9 il giorno dopo e 10 per dieci giorni. Cosa ne pensa?
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

potrebbe essere una soluzione possibile in quanto l'aumento è più graduale, sempre in attesa del parere dello specialista.

Cordiali saluti

[#21]
dopo
Utente
Utente
Sabato ho preso 8 gocce e stavo malissimo, ero sul punto di svenire. Mi sono recato in guardia medica dove mi hanno dato un ansiolitico(xanax 0,25) da prendere la sera in attesa del parere del neurologo che vedrò questo mercoledì. Quando ho detto che prendevo Cipralex alla mia età erano scolvolti...
Ieri non ho avuto il coraggio di prenderlo e l'ho saltato, oggi sto aspettando di sentire il parere del mio medico di base.
Per quando riguarda tutto il resto non riesco più a mangiare perchè mi viene la nausea appena tocco qualcosa, riesco solo a mangiare della frutta, ma il brutto è che sento la fame ma non riesco a mangiare. Sono riuscito a mangiare qualcosa solo dopo aver preso xanax, ma comunque molto poco rispetto al mio solito.
[#22]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

la nausea è l'effetto collaterale più frequente del cipralex, generalmente si manifesta nelle prime due settimane di terapia per poi regredire. Comunque potrebbe anche essere che Lei non tollera il farmaco.
Per quanto riguarda lo "sconvolgimento" dei colleghi di guardia medica, Le confesso che sono sconvolto io per quello che Le hanno detto...
Comunque deve parlare con lo specialista.

Cordialmente
[#23]
dopo
Utente
Utente
Ierii non l'ho preso e oggi nemmeno, il medico di base mi ha detto di sospendere fino alla visita con il neurologo tra 2 giorni e di prendere solo xanax anxhe 2 volte al giorno se ne ho bisogno. E' d'accordo?
[#24]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

l'indicazione del medico di base è stata corretta, veda cosa Le dirà il neurologo.

Cordialità
[#25]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
il neurologo mi ha detto che per le dosi che prendevo gli effetti collaterali erano troppo forti e quindi non tollero il farmaco.
Ha confermato la terapia con Xanax 0,25 2 volte al giorno ma ha insistito sul fatto che devo prendere un antidepressivo, questa volte però Citalopram con la seguente terapia: 4 gocce per 7 gg e poi aumentare di 2 ogni settimana fino ad arrivare a 10, quindi poi sospendere xanax del mattino in più e consigliata una pscoterapia. Spero che questa volta vada bene, ora ho molta paura di stare male nuovamente
[#26]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

concordo con lo specialista circa l'utilità dell'antidepressivo.
Quando un farmaco non è tollerato, è giusto sostituirlo.
Inizi tranquillamente ad assumere il citalopram.

Cordiali saluti
[#27]
dopo
Utente
Utente
Quali sono i possibili effetti collaterali? Una delle mie paure maggiori è quella di svenire o un mal funzionamento del cuore
[#28]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

stia tranquillo, a questo dosaggio il farmaco presenta non gravi effetti collaterali, per lo più transitori, tra i più comuni sonnolenza, insonnia, la solita nausea, bocca secca, sudorazione.

Cordialmente
[#29]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
I primi 3 giorni di Citalopram sono andati bene, stavo piuttosto bene, forse anche per l'azione sedativa di Xanax. L'unico effetto collaterale un po' di sonnolenza qualche ora dopo l'assunzione.

Domenica mattina però (quarto giorno di cura) mi sono svegliato di soprassalto dopo un incubo e da li ho ricominciato a stare male con i soliti sintomi, lo xanax mi dava un leggero effetto sedativo per una mezzora e poi tutto come prima.. Ieri ho passato il pomeriggio ad avere fortissimi capogiri da dovermi sedere per non cadere sul pavimento, mi sedevo in attesa di svenire che però non accadeva. Ho sentito il neurologo e mi ha raddoppiato la dose di Xanax, 2 compresse mattino e sera come prima però da 0,50. Secondo lui il farmaco nuovo lo tollero e ha detto di andare avanti, però questi forti capogiri non li ho mai avuti prima,.. non così almeno.
[#30]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

le vertigini rappresentano un effetto collaterale comune del citalopram, generalmente si manifestano le prime settimane per poi regredire gradualmente.
La prescrizione dello specialista mi sembra corretta.

Cordialità
[#31]
dopo
Utente
Utente
In caso di uno svenimento come dovrei reagire?

Poi volevo chiederle una cosa, prima di iniziare a prendere farmaci non stavo molto bene d'accordo, ma da quando ho iniziato sono diventato un caso patologico: non vado più a scuola, non riesco più a stare in casa da solo, non esco più con gli amici e proprio ieri per questi capogiri ho smesso anche di guidare! Per non parlare delle crisi di pianto nei momenti in cui non sopporto più la situazione.
La domanda è: Questa è una cosa normale, nel senso che le medicine hanno tirato fuori una cosa già esistente ma nascosta dentro di me..e quindi è una cosa buona, oppure è possibile che hanno peggiorato un caso che poteva essere risolto in maniera diversa?
[#32]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

nelle prime due settimane di terapia sono frequenti gli effetti collaterali di questi farmaci. Le consiglio di contattare lo specialista e di riferire la sintomatologia in atto.

Cordiali saluti
[#33]
dopo
Utente
Utente
Ho già visto lo specialista e dopo aver descritto questi sintomi ha detto che non tolleravo il cipralex, così mi ha sostituito il citalopram insieme allo xanax, per un po' di giorni sono stato meglio poi la situazione è tornata come prima, ho chiamato lo specilista e mi ha raddoppiato la dose di xanax
[#34]
dopo
Utente
Utente
Dottore è successo di nuovo che lo Xanax non fa più effetto, ma sono passati sono 2 giorni da quando ho raddoppiato la dose, un'assuefazione così elevata mi sembra veramente troppo!

Ho notato che sia la volta scorsa che non ha più fatto effetto, domenica, che ieri sera, non so se è una strana coincidenza ma sabato e ieri mi sono permesso di fumare qualche sigaretta durante il giorno, non più di 3/4... è possibile che la causa sia questa?
[#35]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

escludo che la causa dell'eventuale mancata risposta dello xanax sia il fumo di sigaretta. Probabilmente si dovrebbe sostituire il farmaco se fosse inefficace, ne parli sempre con lo specialista.

Cordialmente
[#36]
dopo
Utente
Utente
Dopo aver passato 24 ore con la difficoltà a respirare e un attacco di panico nel pomeriggio (mi formicolavano mani e gambe, non sopportavo la luce e piangevo a dirotto), mi sono recato in ps dove mi hanno mandato da una psichiatra che ha detto che la cura che stavo facendo io non era corretta per il mio problema,e che per questo tipo di cose mi sarei dovuto riferire direttamente ad uno psichiatra e non neurologo. Dopo avermi fatto una flebo mi ha cambiato per l'ennesima volta i farmaci: devo prendere Lorazepam 15gtt ore 8; 15 gtt ore 14; e 25 gtt ore 22 e un altro farmaco, Daparox, 5 gtt per 5 gg; 10 gtt per 5 gg; 15 gtt per altri 5 gg e poi 20.
[#37]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

La ringrazio per l'aggiornamento.
La terapia prescritta mi sembra razionale. Il consiglio che mi sento di darLe è di non assumere il lorazepam per molto tempo ma, dopo averne parlato con la psichiatra, dopo alcune settimane ridurre il dosaggio fino a sospenderlo.

Buona domenica
[#38]
dopo
Utente
Utente
Per un errore ho comprato il famaco generico, il Dropaxin anzichè il daparox... solo per oggi posso assumere dropaxin e poi domani passare a daparox? Vedo che il principio attivo è lo stesso ma la psichiatra ha specificato daparox
[#39]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

è preferibile che assuma il farmaco prescritto dalla psichiatra perchè nel dropaxin la concentrazione della paroxetina è diversa e quindi anche il numero delle gocce varia. Può farsi sostituire il farmaco. Le ricordo che questi farmaci sono in fascia A e quindi pagherebbe solo l'eventuale ticket.
Inoltre il daparox, per la particolare composizione, non è sostituibile dal farmacista.

Cordialità

[#40]
dopo
Utente
Utente
Bungiorno, le scrivo qui il referto dell'rmn con mdc:

L'esame al, richiesto per ''depressione'', è stato eseguito acquisendo sezioni sagittali pesate in T1, assiali pesate in T2 con sequenza TSE e sequenza FLAIR, coronali pesate in T2 con sequenza TSE, l'esame è stato completato con studio di diffusione e dopo somministrazione di mezzo di contrasto acquisizioni di immaginiassiali e coronali pesate in T1. L'esame risulta in parte limitato per artefatti da movimento per mancanza di cooperazione.
Le strutture della linea mediana sono in asse, il sistema ventricolare è simmetrico, di regolare ampiezza e morfologia. Non evidenti aree di alterato segnale a carico delle strutture del tronco encefalico, o del cervelletto. In sede sovratentoriale nella sostanza bianca del centro semiovale dell'emisfero cerebrale di destra si osserva un'alterazione del segnale, iperintensa nelle sequenze a TR lungo, sfumatamente ipointensa in quelle a TR breve, senza alterazione dei parametri di diffusione o impregnazione patologica. Non evidenti altre alterazioni di segnale o aree di impregnazione patologica intra o extra parenchimali. Regolare rappresentazione delle circonvoluzioni corticali alla convessità.

In conclusione l'esame dimostrato una piccola lesione di n.d.d., meritevole a giudizio clinico di ulteriore valutazione specialistica ed eventuale controllo nel tempo.
[#41]
dopo
Utente
Utente
Il medico di base ha detto di non preoccuparmi.. ma io non riesco a stare del tutto sereno.. Da cosa può dipendere questa lesione? Può centrare anche il passato uso di cannabis?
Cordiali Saluti
[#42]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

la natura dell'alterazione riscontrata alla RM encefalica non è possibile stabilirla on line, in questo caso nemmeno visionando direttamente le immagini in quanto anche il neuroradiologo non si è pronunciato e ha definito la piccola alterazione di <<n.d.d.>> che significa "di natura da determinare".
Comunque è positivo che non ci sia impregnazione patologica del mezzo di contrasto.
Condivido il consiglio di una valutazione neurologica, cioè una visita, ed il controllo nel tempo mediante una RM encefalica da effettuare se e quando Le dirà il neurologo.

Cordiali saluti
[#43]
dopo
Utente
Utente
''E' positivo che non ci sia impregnazione patologica nel mdc'': cosa significa?
Ma può essere qualcosa di grave,tipo un tumore, o comunque centrare qualcosa con la sintomatologia che ho?
[#44]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

significa che il mezzo di contrasto non penetra nell'alterazione riscontrata.
Nei tumori cerebrali invece il mezzo di contrasto impregna la lesione neoplastica.
[#45]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, con la nuova cura le cose vanno un po' meglio.

Sono stato dallo psichiatra che ha lasciato intatta la terapia cambiando solo il fatto che invece di aggiungere 5 gtt a botta da ieri devo aggiungerne una al giorno. In più xanax 0.50 al bisogno, ma fin'ora l'ho usato una volta sola. Oggi sono arrivato a 12 gtt e ormai sono 13 giorni che assumo Daparox.
Da quando ho iniziato ad assumerlo le cose sono andate meglio sin da subito, tranne che per il fatto che la notte ho sempre un sonno agitato, e capita spesso di svegliarmi 1 o 2 volte durante la notte per poi riaddormentarmi subito, ma a volte mi viene il dubbio: ma ho dormito o sono stato a fissare il buoi senza accorgermene? Prima di andare a dormire prendo 25 gtt di lorazepm e in teoria dovrei dormire tutta una tirata con quello no?

Buona domenica
[#46]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

all'inizio della terapia col daparox (ma anche con altri farmaci della stessa classe) i disturbi del sonno sono frequenti, nel Suo caso però mi pare di capire che siano lievi, infatti un paio di risvegli a notte con conseguente immediato riaddormentamento sono certamente "accettabili".
Probabilmente col prosieguo della terapia, dopo avere raggiunto il dosaggio terapeutico, questi disturbi regrediranno.

Cordialmente
[#47]
dopo
Utente
Utente
Capisco, ma è come dice Lei ''normale'' anche se assumo 25 gtt di lorazepan la sera? Quello non dovrebbe farmi dormire meglio e contrastare l'effetto collaterale del Daparox?

Volevo poi farLe un'altra domanda: l'assunzione di alcolici dopo molte ore che ho assunto il Daparox può darmi problemi, o è sconsigliato assumerli solo nelle ore vicine all'assunzione?

Cordiali Saluti
[#48]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

l'assunzione di alcolici è sconsigliata maggiormente nei riguardi del lorazepam, meno del daparox, anche se è prudente non assumerli molto vicini.
A volte può capitare che una benzodiazepina non produca l'effetto desiderato ma questo avviene con tutti i farmaci e dipende dalla reattività individuale del singolo paziente.

Cordialità
[#49]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, e anche se un po' in ritardo, auguri di buon anno.

Oggi sono esattamente 15 giorni che prendo 20 gtt di daparox e esattamente 35 giorni dalla prima assunzione. Fino ad ora non vedo grandi miglioramenti, non ho più problemi a dormire però mi sveglio molto stordito e spesso questa sensazione si protrae per tutto il giorno. In più mi capita abbastanza spesso di dover prendere uno xaxax 0,50 perchè mi capita di avere ancora degli stati ansiosi, anche se leggeri rispetto a prima. Nei rapporti ho molti problemi in quanto ho moltissime difficoltà a raggiungere l'eiaculazione. Secondo lei la cura sta procedendo bene?

Inoltre come già avevo scritto io assumo 3 volte al giorno lorazepan (15 gtt mattina, 15 gtt pomeriggio e 25 la sera), ma ora dato che mattina e pomeriggio non sono a casa ho iniziato a prendere le compresse, solo che sono da 1 mg e l'equivalente delle 15 gtt sarebbe 0.75...sotto consiglio del farmacista ho iniziato a prenderne mezza e la sera mantengo le 25 gtt. Dovrei forse prenderla tutta?
[#50]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

mi pare che la terapia stia incominciando a dare i primi benefici, comunque è ancora presto per vedere appieno l'efficacia ma mi pare che siamo sulla strada giusta.
La difficoltà a raggiungere l'orgasmo è un effetto collaterale della daparox, effetto reversibile dopo la sospensione del farmaco.
Per quanto riguarda il dosaggio del lorazepam, noi, a distanza, dobbiamo ribadire di assumere il dosaggio prescritto dal medico, non possiamo sapere, non conoscendola, se può essere sufficiente mezza o 1 cpr. Per questo contatti il medico che La segue.

Cordiali saluti
[#51]
dopo
Utente
Utente
Me l'ha detto il medico di base di provare con mezza e se non basta di prenderla tutta, le gocce sono scomode in giro e a volte non ho la possibilità di assumerle, con le compresse si fa prima.

Ma non è possibile trovare rimedio ai problemi sessuali durante l'assunzione del daparox? Da quanto ho capito dovrò prenderlo a lungo e vorrei risolvere questa cosa.
[#52]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

allo stato attuale non conosco rimedi per il disturbo sessuale che riferisce.
Per il lorazepam faccia come Le ha detto il medico.

Cordialmente
[#53]
dopo
Utente
Utente
In questi giorni ho un po' di influenza ho letto nelle controindicazioni dei farmaci che l'aspirina non va associata ad essi, è la stessa cosa per la tachipirina (paracetamolo) ? Le ricordo che assumo anche lo xanax oltre al daparox e il lorazepan
[#54]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

per la somministrazione di farmaci deve chiedere al medico curante,
in generale l'associazione di Fans per qualche giorno non crea problemi, comunque, Le ripeto, di chiedere al Suo curante.

Cordialità
[#55]
dopo
Utente
Utente
Buongiono Dottore,

da qualche giorno ho una strana sensazione di stordimento, mi sveglio la mattina presto con un po' di angoscia e poi mi riaddormento per svegliarmi qualche ora dopo con la sensazione di aver dormito 12 ore di fila, sento una strana sensazione in testa come leggera pressione accompagnata da una sensazione di stordimento con l'andare avanti delle ore si allevia ma resto così per tutto il giorno..e molto spesso ho sonno e vorrei dormire...prendo 20 mg di paroxetina al giorno da 35 giorni. Tra 2 settimane ho un consulto psichiatrico con il medico che me lo ha prescritto, nel frattempo può dirmi di cosa potrebbe trattarsi secondo lei? Può essere il prolungato trattamento con lorazepan? La ringrazio anticipatamente e Le auguro una buona domenica.

Cordiali Saluti
[#56]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

la causa del disturbo non è possibile stabilirla a distanza.
Da quanto tempo assume il lorazepam?
[#57]
dopo
Utente
Utente
da 2 mesi circa, è possibile che il daparox non faccia effetto?
[#58]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

dopo due mesi il lorazepam potrebbe perdere di efficacia e il daparox potrebbe essere sottodosato. Veda cosa Le dirà lo psichiatra.

Cordiali saluti
[#59]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, la risposta del mio psichiatra è stata che il lorazepan è meglio non aumentarlo ma piuttosto sarebbe meglio diminuirlo fino ad eliminarlo totalmente. Mi ha detto di aggiungere 2 gtt al giorno da prendere la sera fino a 10; quindi 20 la mattina e 10 la sera di daparox. Se ne ho bisogno posso prendere mezza o 1 compressa di xanax da 0,50. E tra 2 settimane che ho l'appuntamento con lui mi farà una valutazione. Spero che questa modifica porti finalmente al mio benessere...
[#60]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

sulla riduzione fino alla sospensione del lorazepam mi trovo assolutamente d'accordo.
Segua le indicazioni dello psichiatra e stia sereno.

Cordialmente
[#61]
dopo
Utente
Utente
Sono assolutamente d'accordo anche io, mi stordisce troppo e mi fa passare la voglia di fare qualsiasi cosa. Ma aggiungendo le 10 gtt si vedrà subito il cambiamento o dovrò aspettare come al solito 2-4 settimane?
[#62]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

certamente deve trascorrere un congruo periodo di tempo quantificabile in 2-3 settimane almeno.

Cordialità
[#63]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, quest'oggi ho provato a fare una corsa di una ventina di minuti per fare qualcosa che mi facesse stare meglio, tuttavia dopo la corsa non mi sentivo bene come al solito godedomi la mia scarica di endorfine.. anzi mentre tornavo a casa ho avuto un capogiro (ho visto la strada che per un attimo faceva su e giù) e dopo sono entrato in uno stato confusionale/ansioso.. tutto questo mi è strano non ne posso più....
[#64]
dopo
Utente
Utente
Da quando le attività sportive portano all'ansia? E' ''normale'' anche questo?
[#65]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,7k 2k 23
Gentile Utente,

l'attività sportiva, quando non stanca, è rilassante e fa bene.
Nel Suo caso forse c'è stato qualche problema a livello cervicale, provocato da qualche movimento, che Le ha procurato il capogiro, stia tranquillo.

Cordiali saluti
[#66]
dopo
Utente
Utente
Guardi una cosa del genere non mi è mai successa, la trovo collegata a tutta la sintomatologia precedente. So che può sembrare stupido dirlo tutt'ora, ma ho dei dubbi sul mio cuore.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test