Utente 151XXX
Buongiorno Professori,
sono Alessandro e ho 27 anni. Volevo gentilmente chiedervi un parere su un mio problema.
Da un po’ di mesi soffro di un dolore temporo mandibolare a sinistra, tutto è iniziato a luglio 2009 con un lieve colpo che ho subito appena davanti l’orecchio sinistro che mi ha provocato dolore per qualche giorno e poi è passato. Sempre nello stesso mese recatomi dal dentista per un controllo mi ha trovato una carie al dente del giudizio superiore sinistro e una carie al quinto dente inferiore sinistro. Per motivi di studio non ho potuto curarli immediatamente ed ho posticipato. A novembre, in concomitanza con un periodo di forte stress , ho iniziato ad accusare dolori dietro alle orecchie e al collo e successivamente acufeni bilaterali e un aumento dell’intensità a destra muovendo la mandibola. A gennaio mi è comparso un forte dolore temporo mandibolare a sinistra e sentivo scosse all’occhio alla bocca se battevo con le dita nella zona della mandibola sotto l’orecchio sinistro. Sono andato a togliere il dente del giudizio e il dolore è molto diminuito ma è rimasto un senso di pesantezza alle guance e un lieve dolore temporo mandibolare a sinistra che se punzecchio con le dita sento ancora una leggera scossa. Sono andato da un otorinolaringoiatra che mi ha detto che, a seguito di una esposizione ad un rumore, ho subito un lieve trauma acustico perché non presento muco e/o infezioni e l’orecchio medio è a posto. Un altro specialista in materia mi ha detto invece che potrebbe essere un problema gnatologico e del collo visto che già cinque anni fa presentavo una lieve ipoacusia. Ho fatto una visita dal chirurgo maxillo facciale mi ha detto che l’occlusione è buona e mi ha fatto fare una cura di sette giorni con un farmaco per rilassare i muscoli. Aggiungo che soffro di dolori cervicali e sono una persona ansiosa che tende a serrare i denti e che ,a volte, aprendo la bocca sento dei rumori alle articolazioni della mandibola. Inoltre penso di avere dei problemi di postura causati da un vecchio strappo dietro alla coscia destra. Altra cosa è che tra qualche giorno sistemerò anche l’altra carie.
Vi ringrazio molto per l’aiuto che offrite.
Cordiali saluti.
Alessandro

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
le manca la visita da un collega esperto in gantologia che potrebbe valutare la situazione muscolare, articolare ed occlusale sì da derimere i dubbi rimasti e fare una corretta valutazione
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Può darsi che curare l'altra carie faccia ulteriormente migliorare il quadro sintomatologico. Se vuole comprendere come avvengono i click legga https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81910
saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 151XXX

Buonasera Professori,
vi ringrazio molto per le risposte che mi avete dato.
Ho sistemato la carie e devo fare una pulizia a breve perchè il dentista mi ha detto che ho una gengivite, il dolore si è molto affievolito e resta una leggera scossa se punzecchio vicino all'orecchio.
Intanto sto andando da uno osteopata per curare la postura e una vecchia pubalgia. Purtroppo mi è rimasto il fischio continuo ad entrambe le orecchie e che aumenta a destra muovendo la mandibola. Lo gnatologo mi potrebbe aiutare anche per quest'altro problema?
Vi ringrazio ancora per la disponibilità.

Cordiali saluti.

Alessandro

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il problema è sempre quello della diagnosi, spesso è difficile. In questo caso le due carie ai denti erano responsabili di parte della Sua sintomatologia. Come vede spesso è difficile dare consigli. Senza vedere nulla poi..... rimane tutto virtuale.
Probabilmente una parte dei sintomi è legata alla malocclusione. Un bravo gnatologo La potrà aiutare.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 151XXX

Buongiorno Dottore,
la ringrazio per le risposte e per il tempo che mi dedica.
Ha ragione, siete molto bravi in quello che fate. Ho trovato uno gnatologo nella mia zona e ho prenotato una visita e una risonanza magnetica.
Appena mi fanno sapere qualcosa la aggiorno.

La ringrazio ancora molto.

Cordiali saluti.

Alessandro

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006