Utente 256XXX
Buonasera, da Ottobre 2011 dopo un viaggio su di un treno ad alta velocità di punto in bianco mi sono ritrovato ad avere l'orecchio sinistro perennemente tappato, con un senso di pesantezza la stessa sensazione che si può avere quando si effettua un volo aereo. Dopo aver consultato vari Otorini ed aver eseguito gli esami di audiometria, impedenzometria, cateterismi tubarici ed utimo una risonanza magnetica ( dove fortunatamente è risultato tutto normale), nessun Dottore è riuscito a risolvere il problema. La cosa mi ha sicuramente destabilizzato, e molto probabilmente a causa di tutto ciò ho iniziato a soffrire di Bruxismo, tendo a serrare i denti sia da sveglio che durante il sonno. Così ho deciso di rivolgermi al mio dentista il quale mi ha consigliato di utilizzare durante la notte il classico bite che viene venduto anche in farmacia. Ho subito notato dei benefici dopo circa due giorni i miei denti non erano più sensibili, il problema è che dopo circa una settimana l'incisivo laterale sinistro inferiore ha iniziato a darmi fastidio ogni qualvolta utilizzavo il bite avevo la sensazione che il dente si muovesse e diventasse debole, allora abbiamo deciso di mettere il bite nella parte superiore e per circa 2 mesi è andato tutto abbastanza bene, se non chè da circa 5 giorni ho la mandibola che mi "scricchiola" provocandomi un dolore particolarmente intenso che mi crea grossi problemi nella masticazione.
Volevo gentilmente chiedervi un consiglio su come comportarmi e a chi rivolgermi per risolvere il problema il prima possibile.
E se i due problemi ovvero bruxismo e orecchio tappato possono essere correlati tra loro.
Grazie per l'attenzione.Saluti.
Enrico.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente i disturbi riferiti possono riferirsi ad un disordine cranio mandibolare,percui Le consiglio di affrontare adeguatamente il problema,rivolgendosi ad un esperto di gnatologia per le indagini e le terapie appropiate.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il bite da farmacia, nonostante il nome evocativo, non è efficace contro il bruxismo.
Certo, può alleviare i sintomi proteggendo i denti, ma per "cura" non intendiamo certo questo.

Per cura intendiamo "RISOLUZIONE" della malattia.
Guarigione.

Si può ottenere in diversi modi, il bite è fra questi.
Ma deve essere un bite "su misura", che possa andare oltre la semplice protesione dagli effetti del digrignamento.
Deve ridurlo, impedirlo.
Quelli da farmacia non lo fanno.

Ho scritto molto sul bruxismo sul mio sito: www.malocclusione.it
Legga la documentazione: se poi avrà ancora delle domande, ne riparleremo.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)