Utente 148XXX
Gentili Dottori,
sono una donna di 39 anni compiuti. A fine 2010, a causa del bruxismo, mi è stato prescritto un bite morbido che ho praticamente distrutto in poco tempo. A marzo 2011 una mattina mi sono ritrovata con la bocca semiaperta e bloccata e mi sono precipitata dal dentista che mi segue. Mi è stato detto che avevo un blocco del morso, mi è stato prescritto Muscoril per rilassare la muscolatura e impacchi caldo umidi. Prima di questo blocco per qualche tempo ho avuto un fastidioso click quando aprivo e chiudevo la bocca, sparito dopo il blocco. Da quel momento in poi però sono iniziati i dolori al lato destro, vicino all'orecchio: fatica a mangiare, a parlare, addirittura a stare a letto appoggiata sul lato destro. Mi è stato dato un bite rigido ma la situazione peggiorava, a mio dire, in quanto al mattino avevo talmente tanto dolore da impedirmi addirittura di bere un caffè. Sono andata avanti con alti e bassi fino a febbraio di quest'anno quando, dopo una settimana di forte dolore, mi sono venute delle violente vertigini per le quali sono ricorsa al p.s. All'inizio pensavano si trattasse di un danno neurologico e mi hanno prescritto una risonanza alla testa. Ho fatto visita con il neurologo, con l'otorino ma tutto è risultato a posto e anche la risonanza, a parte una ciste neuroepiteliale (che però mi hanno detto non centrare nulla con le vertigini) non ha evidenziato nulla. Il dolore e l'irrigidimento si sono estesi a collo e spalle e le vertigini non passavano nemmeno dopo un mese ed ho iniziato la fisioterapia con un po' di sollievo finalmente. La scorsa settimana ho effettuato una risonanza alla mandibola con bocca aperta e chiusa ed è risultata una lussazione della mandibola, è risultato che la cartilagine della mandibola è quasi completamente distrutta e che c'è un inizio di artrosi sull'osso. Mi chiedevo a questo punto come fosse avvenuta la lussazione e se c'era una soluzione a questo problema.
Il dolore ormai è costante e continuo, ho imparato a conviverci, sto attenta a non mangiare cibi croccanti o duri, faccio fatica a parlare perchè iniziano fitte vicino all'orecchio e ho dovuto accantonare una mia grande passione, il canto, ormai impossibile. Grazie in anticipo per la vostra risposta.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Secondo me http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79 qui trova molte risposte alle domande che Lei ha fatto. Il bruxismo peggiora la situazione https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html. Il bite che uso è alto https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo e probabilmente sarebbe più resistente di quello che aveva Lei.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum