Utente 238XXX
Buonasera,

ho già scritto su questo sito per dei problemi mandibolari che mi perseguitano.
Dopo una visita da un gnantologo della mia città mi è stata riscontrata una malocclusione di terza classe con incoordinazione dei condoli discali accompagnata da bruxismo.

Come soluzione mi è stata proposta quella del bite che sicuramente farò.

La mia domanda è, questo apparecchio mi andrà a risolvere il problema o si limiterà soltanto a farmi star meglio mentre lo porto?

Sicuramente porrò queste domande al gnantologo ma nel frattempo volevo un vostro autorevole parere.

Grazie.
Cordialità.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, :il bite rappresenta un trattamento assolutamente individuale (diffido dei preconfezionati che si vendono in farmacia), e consiste nella configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e realizza.
Però il bite costituisce solo una terapia iniziale di una disfunzione cranio-mandibolare , una via di mezzo fra la conferma diagnostica e una prima terapia, che comunque non può finire qui, perché rimosso il bite, il paziente é esattamente come quando ha cominciato, specie in presenza di una malocclusione di III classe.
Successivamente adf un buon risultyato clinico otteniuto con il bite, che, a mio parere, va portato 24 ore al giorno , pasti esclusi, si dovrà provvedere ad una riabilitazione ortodontica, protesica o mista che confermi il risultato ottenuto con il bite, oppure proseguire con il bite da portarsi a vita.
Ovviamente si tratta di una mia opinione: in questo campo, purtroppo, non ci sono certezze né linee comportamentali validate: sta al paziente considerare anche la logica dei trattamenti che gli vengono proposti.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
le strategie di approccio per la malocclusione e per il bite sono differenti.

Lo stimato collega Bernkopf le ha esaurientemente risposto riguardo alla malocclusione, io mi limito a fornirle degli elementi di riflessione riguardo al bruxismo.

www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_cause.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_diagnosi.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_terapia.pdf
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia
www.grindcare.it

Legga gli articoli, possibilmente nell'ordine in cui li presento.

Alcune volte, nelle mie registrazioni, constato che il bite (sopratutto quelli preformati, nonostante uno di questi abbia un nome evocativo) può far aumentare il fenomeno bruxismo, altre volte invece sono terapeutici anche sotto questo aspetto.

Potrebbe essere utile associare al bite, se questo non si rivelasse sufficiente per contenere il bruxismo, anche un altro tipo di strategia.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Non ho mai visto un bite quando ci sono le indicazioni e se ben fatto peggiorare il bruxismo.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Le procedure di misurazione elettromiografiche oggettivano una valutazione che normalmente è quasi esclusivamente di tipo soggettivo basato sulla valutazione dei sintomi.

Questo riscontro di aumento delle contrazioni muscolari parafunzionali notturne con l'uso di bite non è un rinvenimento occasionale; sarebbe auspicabile una maggior diffusione degli strumenti di misurazione notturna domiciliare del fenomeno.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente 238XXX

Egregi Dottori,

sono stato da diversi specialisti, chi mi propone un bite, oltretutto con prezzi differenti e a volte uno il triplo dell'altro (si va dai 200 € ai 1200 €) e io non ne capisco la differenza, chi mi propone iniezioni di botox carissime, e chi iniezioni di acido ialuronico.

Sinceramente non so chi ascoltare e quale terapia intraprendere.

L'unica cosa certa è che ho un granuloma (che magari è la causa di tutto) che continua a dar fastidio nonostante i numerosi ritrattamenti e i dolori mandibolari, click e schiocchi.

Dr .Sergio, ora mi leggo per bene gli articoli!

Certi di una Vostra comprensione e fiducioso in Vostri preziosi suggerimenti su come comportarmi, Vi auguro un buon inizio d'anno!

Cordiali saluti.

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Cominci di sicuro dalla terapia del granuloma e pensi che un bite da 200 euro non è un bite che io o altri professionisti potrebbero farle. E' sottoprezzo, quanto al preformato in bocca al lupo, io non lo conosco e non ci sono studi seri sull'argomento. Quanto costa è un problema, quanto funzioni è un altro (secondo me ancora più importante).

http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Utente 238XXX

Buonasera Dottore,

sicuramente il prezzo è l'ultima cosa, l'importante è stare bene, quello che volevo dire è che non capisco come mai questa varietà di prezzo, forse il materiale con cui sono fatti? e come faccio io a capire a chi devo affidarmi?

Riguardo alle iniezioni cosa ne pensa?

Grazie mille.

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
A 200 euro le "vendono" una PARODIA di bite costruito senza nessuna logica, piazzato in bocca e via.

Dai 500-600 euro in su possiamo cominciare a discuterne.

Si tratta di applicare una placca e funzionalizzarla.
A volte questa funzionalizzazione viene eseguita per lo più in laboratorio con una serie di misurazioni prima della suia realizzazione, altre volte la funzionalizzazione viene eseguita direttamente sulla poltrona.

Entrambi i modi di funzionalizzazione sono validi, dipende dalle abitudini del professionista.

Botox e altre porcherie simili: funzionano, per il bruxismo.
Della serie: elimina un topo sparando con un carroarmato dentro la tana.
In effetti il topo lo si elimina...
Lasci perdere.

Riguardo al bruxismo (e solo riguardo a questo, non alla malocclusione che è un fenomeno diverso) preferisco il GrindCare.
Ne riparliamo dopo che avrà letto i documenti che le ho indicato.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 238XXX

Dr Formentelli,

ho letto i suoi articoli, molto chiari ed interessanti.

Ho deciso con il professionista che mi segue sotto questo aspetto per il bite piano. Speriamo che, se dovessi portarlo di giorno, non mi crei fastidi mentre parlo.

Altra questione. Il granuloma che ho al dente 46 che mi crea problemi.

Posso inviarLe o posso inviare a chi mi dà disponibilità la mia panoramica per una Vostra opinione?

Grazie mille.

Cordialità.

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Una opinione (in posta privata) senza che lei possa prendere quanto le diciamo per "oro colato".
E' solo una lastra, e non la vediamo di persona.
La nostra opinione, quindi, varrà poco.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 238XXX

Egregi Dottori Vi scrivo per aggiornarVi.

Sono quasi due mesi che porto il bite notturno ma senza risultati.
Mi è stata fatta anche un'iniezione di tossina botulinica ma senza risultato.

In questi giorni ho provato a dormire senza bite e ho avuto meno fastidi anche se ci sono ugualmente.

A questo punto come mi consigliate di procedere?

Grazie.

Cordialità.

[#12] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
"A questo punto come mi consigliate di procedere?"

Cambiare gnatologo.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#13] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Il collega come al solito è chiaro e conciso. Mi associo al Suo consiglio.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#14] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, si tratta di un argomento ancora non ben codificato, per cui ciascuno segue le proprie visioni del problema.
Nel mio messaggio le suggerivo "...il bite, che, a mio parere, va portato 24 ore al giorno , pasti esclusi,...)
Personalmente penso che 8 ore avanti e 16 indietro si possa fare poca strada.
Comunque deve riferire al suo dentista curante per gli opportuni aggiustamenti.
I sintomi da lei segnalati possono essere riferibili ad una disfunzione dell'ATM; peraltro l'insuccesso terapeutico con il bite dovrebbe eliminare questa ipotesi: se dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure ( e mi lasci questo dubbio) il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi non rientravano negli obiettivi.
Ovviamente quanto sopra ha valore del tutto relativo, non potendosi avere via rete gli indispensabili riscontri di una visita diretta: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell'ATM.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#15] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
In questi giorni ho provato a dormire senza bite e ho avuto meno fastidi....

Non serve discutere sul bite 24 ore o solo di notte, come facciamo io e Sergio.
La discussione è molto semplice mi par di capire che sta meglio senza bite che con...... Il bite non va bene.



Con i miei pazienti in prima visita decido se mettere o no il bite dopo la visita che avviene così:
1) rilasso la muscolatura con Spring Device;
2) rilevo una occlusione "nuova" in silicone apposito;
3) la faccio portare altri dieci minuti.
Se il dolore si riduce in maniera significativa e la funzione migliora in maniera importante faccio il bite. Se le modifiche non ci sono non lo faccio (succede molto raramente).
Se funziona in venti minuti......... dormire con quello in bocca è più che sufficiente.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#16] dopo  
Utente 238XXX

Egregi Dottori,

il problema è trovare un gnantologo/posturologo che effettui tutte queste tecniche nella mia zona di residenza.

Se avete qualcuno da indicarmi ben venga.

Ps: lo posso acquistare anch io da privato lo spring device?

Vi ringrazio.

Cordialità.

[#17] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006