Utente cancellato
gentili dottori,come si evince dai miei consulti precedenti soffro di fibromialgia,cefalea muscolo tensiva unilaterale.alcuni anni fa mi venne applicato un bite per una sublussazione dell'atm dx.

Ora mi sono rivolto ad un altro gnatologo il quale mi ha prescritto rmn ATM e telecranio nelle proiezioni L-L P-A

referto RX TELERADIOGRAFIA DEL CRANIO
CLASSE SCHELETRICA SECONDA,TIPO SCHELETRICO NORMODIVERGENTE,ORIENTAMENTO PRESSOCHE' NEUTRALE DELLA MANDIBOLA

REFERTO rmn ATM DX/SX BOCCA APERTA E CHIUSA
IMMAGINI DEGRADATE DA ARTEFATTI DI MOVIMENTO: L'ESAME E' TUTTAVIA DI VALORE DIAGNOSTICO SUFFICIENTE
NON SI RILEVANO ALTERAZIONI MORFOLOGICHE E STRUTTURALI DEI CONDILI E DELLE FOSSE MANDIBOLARI
A MORSO CHIUSO I CONDILI APPAIONO NORMALMENTE CENTRATI NELLE FOSSE MANDIBOLARI.
ALL'APERTURA DELLA BOCCA DINAMICA ARTICOLARE NORMALE,SENZA SEGNI DI LUSSAZIONE
NORMALI RAPPORTI CONDILO MENISCALI
NON SI RILEVANO ALTERAZIONI DI SEGNALE DEI TESSUTI MOLLI INTRA E PERIATRICOLARI

ora vorrei farvi le seguenti domande,consapevole che nulla puo' sostituire la visita diretta

1)questi referti indicano una patologia dell'atm tale da causarmi questa cefalea tensiva unilaterale
2)e' opportuno effettuare ulteriori esami come l'esame elettromiografico dei muscoli masticatori?
insomma,la domanda e':un bite,per quanto possa essere ben fatto,puo' darmi dei significativi benefici o e' tempo perso?gia' ne ho fatto uno in passato e non e' servito a nulla

3)in un futuro intervento in anestesia totale,l'anestesista avrebbe problemi ad intubarmi (alcuni anni fa un anestesista mi disse che a causa della sublussazione diagnosticatami,l'intubazione poteva essere difficoltosa)
grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, l'esame con RM è tranquillizzante sullo stato anatomico delle sue ATM. Questo però non è sufficiente a escluderne un coinvolgimento nel sostenere in particolare la sua cefalea. Come lei dice, nulla sostituisce l'esame clinico diretto. La RM, se mai, indica una situazione favorevole per la terapia con bite, se il dentista ritiene sia da prescrivere, appunto perché le strutture anatomiche sono ancora ben conservate, e alla presenza di una eventuale disfunzione (cattivo funzionamento) non avrebbe ancora causato complicanze strutturali e anatomiche.
Potrei con prudenza azzardare che la presenza di una seconda classe è tipica nelle disfunzioni ATM, e che l'osservazione dell'anestesista (probabilmente avrà parlato di Classe di Mallampati 3 o 4) rinforza il sospetto.
Peraltro l'insuccesso terapeutico con il bite dovrebbe eliminare questa ipotesi: se dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure ( e mi lasci questo dubbio) il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi non rientravano negli obiettivi.
Ovviamente quanto sopra ha valore del tutto relativo, non potendosi avere via rete gli indispensabili riscontri di una visita diretta: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell'ATM.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.



http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
326744

dal 2014
gentile dottore,la ringrazio della risposta.mi so o rivolto ad un centro universitario dove pratichero':

esame elettromiografiipci dei muscoli della masticazione con bts tmjoint
esame kinesiografico dei movimenti mandibolari
esame posturometrico e stabilometrico
modello in gesso delle arcate
foto occlusaoi e del viso


secondo lei,tali esami,possono aiutare a definire il problema?
grazie

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Tutto secondario all'esperienza del dentista che la prenderà in cura e all'impegno si prenderà a seguirla. La diagnostica può essere utile in seconda battuta, ma si limita a descrivere il caso, contribuisce a farne una "fotografia" : purtroppo non lo cura.
La qualità di un operatore non si misura da quante cose invasive e costose per il paziente e per la collettività può effettuare grazie alla potenza dei mezzi che ha a disposizione, ma da quanto fa meno, meno costoso, meno invasivo, pur riuscendo a risolvere il caso in tempi più brevi possibile.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
326744

dal 2014
quindi dottore mi sta dicendo che nonostante questi accertamenti io potrei non risolvere un bel niente in parole povere.
non sto chiedendo un giudizio sul suo collega che ovviamente non conosce,pero' implicitamente mi sta dicendo che potrei venire a capo di un bel nulla nonostante tutti questi accertamenti,giusto?

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gli accertamenti , più o meno sofisticati, sono diagnostica, non terapia: sarà la terapia a trattare i suoi problemi.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#6] dopo  
326744

dal 2014
grazie dottore,buon lavoro

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La cosa centrale è lo gnatologo, non una serie di esami.
Con una visita ben condotta si possono centrare e impostare la terapia per risolvere i problemi in totale assenza di tutti quegli esami che lei ha elencato.

Personalmente:
Non richiedo praticamente mai telecranio, se non devo impostare una terapia con l'apparecchio ortodontico.
Non richiedo praticamente mai risonanza magnetica ATM; non mi da informazioni aggiuntive a quelle che ricavo da una visita.
Non eseguo elettromiografia dei muscoli masticatori; l'informazione aggiuntiva che mi da la ritengo superflua.
Lo stesso per l'analisi posturale.

L'esame kinesiografico lo ritengo invece utile (ma non fondamentale), più che altro per confermare la diagnosi clinica e documentare in modo oggettivo l'andamento della terapia.

Eseguo spesso invece un'analisi elettromiografica notturna plurigiornaliera del muscolo temporale e più raramente del massetere nei casi di sospetto bruxismo (ma non è il suo caso).

Fotografie e modelli di studio si fanno per documentazione più che per diagnosi.

E' lo gnatologo l'importante, si ricordi.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Provi a leggere https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/2560/Risonanza-magnetica-e-tac-si-o-no ci sono informazioni interssanti sull'importanza delle indagini diagnostiche nello studio dell'articolazione temporomandibolare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
326744

dal 2014
gentili dottori,vi ringrazio dell'attenzione che mi avete dato,pero' vi devo dire senza alcun intento polemico o critico: sono confusissimo

sono confusissimo perche' il primo centro universitario di gnatologia,dopo avermi visitato mi hanno detto chiaro e tondo che,tranne nel caso in cui io non serri i denti durante la notte,il bite nel mio caso non serve assolutamente a niente.
l'unica cosa che ho portato a vedere e' stata l'ortopantomografia,richiestami per il sospetto di carie.
la terapia impostatami e' stata di tipo farmacologico per il dolore fibromialgico (lyrica per poi valutare l'aggiunta di laroxyl)

io ho pensato: questi qui non ci hanno capito niente,e mi sono rivolto ad un altro centro universitario,dopo una visita,neanche approfonditissima,mi e' stato consegnato questo foglio con gli accertamenti da praticare per il costo totale di 476,15,e meno male che sono in una struttura pubblica)

ora sono nel dubbio piu' totale:mi avranno dato questa serie di accertamenti,perche' li danno a tutti per protocollo(erano su un foglio prestampato) oppure perche' non ci capiscono nulla dall'esame obbiettivo e voglio l'ausilio degli accertamenti?

puo' essere che un buono gnatologo possa usare questi accertamenti per creare un bite il piu' possibile affidabile,o sono accertamenti che non danno nulla in piu'?

avranno mica ragione quelli del primo centro universitario?

aiuto non so cosa fare,non se spendere tutti sti soldi e magari farmi fare un bite come tanti o peggio sentirmi dire: dagli accertamenti risulta che non necessita' di bite

help me!

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
http://www.danieletonlorenzi.it/?s=click+blocco&x=0&y=0 trova descritto come si fa la diagnosi del disordine temporomandibolare. Anche se cerca "click blocco ATM" trova su google lo stesso articolo in prima posizione della prima pagina, la stampi e si faccia dire:
1) "Quali informazioni in più danno le indagini chieste?"
2) Come queste informazioni sono in grado di modificare la terapia?
Mi piacerebbe conoscere le argomentazioni addotte.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum