Utente cancellato
Salve,
questo è un fastidio che si presenta ogni tanto ( non saprei essere preciso, ma direi 4-5 volte l'anno). Nello specifico avverto come un prurito, un lieve torpore o comunque un dolore molto molto blando che credo di poter focalizzare tra lo zigomo, il naso e la porzione di arcata dentale superiore all'altezza canino-premolari. Ogni tanto mi sembra che coinvolga anche la parte sinistra del palato e l'occhio sinistro, da cui, a volte, ho la sensazione di una leggerissima, appena percettibile, lacrimazione.
4-5 anni fa il medico di base mi i dirizzò dall'otorino, il quale mi prescrisse rx ai seni nasali inquanto sospettava qualche danno da pregressa sinusite. L'rx non rilevò nessuna traccia di sinusite.
Recentissimamente, in seguito alla comparsa di una piccola fistolina sulla gengiva del molare inferiore sinistro ( il 37, credo) il dentista mi ha prescritto ortopanoramica da cui abbiamo scovato un 'netto scollamento' periradicale ( questo il termine, se non erro) del suddetto molare. Il dentista ha sentenziato immediatamente per una estrazione del dente a causa dell'estesa infiammazione/infezione. L'intervento è fissato per martedi prossimo. È possibile che questa infezione/infiammazione radicale sia alla base di questi fastidi che accuso da molto tempo?

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
E' possibile che oltre ad avere un problema endodontico abbia anche un disordine temporomandibolare. La fistolina la deve curare ma probabilmente i sintomi che Lei riferisce avranno bisogno anche di una valutazione gnatologica.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
178625

dal 2017
Grazie Dott. Tonlorenzi.

Durante un controllo di un paio di anni fa effettivamente il dentista mi ha detto che probabilmente soffro di "morso crociato" e la mandibola sinistra ogni tanto emette lievi "scricchiolii" se forzo oltremodo l'apertura della bocca.
Provo a consultare uno specialista in zona perchè questi fastidi facciali, seppur lievi, sono piuttosto noiosi.

[#3] dopo  
178625

dal 2017
Salve,

ho eseguito l'intervento presso il mio dentista e tutto è andato bene.

Il mio medico, invece, mi ha prescritto una TC per il fastidio facciale, che, tra'altro è quasi scomparso dopo una settimana di antibiotici.
Ora, la scorsa settimana ho fatto ortopanoramica ( eseguita due volte per un intoppo), ora con la TC non rischio di espormi a troppi Raggi X in poco tempo?

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Potrebbe avere un problema endodntico, cioè un dente da (ri)devitalizzare ed uno gnatologico legga cos'è il click http://www.danieletonlorenzi.it/?s=blocco+click&x=0&y=0 quando trova stai per uscire dal sito di medicitalia clicchi su "continua ed apri"
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
178625

dal 2017
Salve,

ho appuntamento per una TC al massiccio facciale per il prossimo 13 agosto.
Nel frattempo il disturbo va e viene: sempre abbastanza leggero, dato che non si tratta di dolore.
Il mio medico dice di attendere il risultato dell'esame.... Ma da qui al 13 agosto è lunga!
Settimana prossima ho anche un controllo dal dentista per il post estrazione e proverò a chiedere qualcosa a lui. Ho anche un'ortopanoramica, dalla quale però il mio medico dice che non si apprezza nulla dato il ridotto campo esplorato.
Il disturbo è sempre il solito: senso di lieve pressione localizzata più o meno nella parte sinistra del mascellare, sopra l'arcata dentaria ( come se tenessi un dito premuto contro l'osso), anche se ultimamente è più il fastidio localizzato al palato , sempre lato sx, nella parte che dalle gengive sale verso la sommità. Ad una esplorazione linguale mi parrebbe quasi di sentire una piccola differenza morfologica rispetto alla parte destra, come se lato destro e sinistro non fossero perfettamente "simmetrici" ( non so se debbano esserlo per forza).
Essendo un disturbo che si è ripresentato in modo +/- intermittente dopo molto tempo ( ricordo che la radiografia l'ho fatta all'incirca nel 2010 e le prime avvisaglie le ebbi poco tempo prima.), secondo lei è logico escludere patologie gravi, dato l'ampio arco temporale e la sintomatologia tutto sommato leggera?

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
patologie gravi si sarebbero viste alla visita odontoiatrica a cui l'ha sottoposta il Suo dentista. Confermo quanto detto, può avere una malocclusione o un dente da (ri)devitalizzare. Di più senza visita è impossibile dire. Riguardo l'asimmetria della mandibola provi a leggere https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/1010-asimmetria-mandibolare.html forse potrebbe trovare analogie.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
178625

dal 2017
Il mio disturbo è più spostato sul mascellare che sul mandibolare. Come ho scritto il disturbo è nella parte sinistra del blocco mascellare...Non so', forse ho sbagliato specialitá!

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
E' come dire: "La macchina ha qualcosa che non va non so se è il freno o la frizione forse devo portarla in farmacia"
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
178625

dal 2017
Va be', non credo sia proprio la stessa cosa! Comunque la ringrazio molto per le puntuali e rapide risposte!
Ho letto con interesse tutti i link che mi ha proposto.

Saluti.

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Volevo solo dire che ha postato nella giusta specialità.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#11] dopo  
178625

dal 2017

Mi chiedevo se non fosse da sentire anche il parere dell'otorino.
Diciamo che si tratta di un sintomo aspecifico che potrebbe essere a cavallo tra otorinolarigoiatria, odontoiatria e gnatologia.
Ovvio che il fatto che io sia tornato a lamentare questo sintomo dopo qualche anno, probabilmente non rende il quadro facilmente leggibile.
Mi stavo solo preoccupando di poter escludere patologie gravi al massiccio facciale/ seno mascellare (rare neoplasie).
La radiografia fatta a suo tempo non evidenziò nulla; l'ortopanoramica fatta di recente idem.
Non so cosa pensare.

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un parere in più male non fa. Ci faccia sapere
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
178625

dal 2017
Sono sempre in attesa del 13 agosto per la TC al massiccio facciale.
Nei precedenti post ho dimenticato di inserire un particolare: da molti anni ( molto probabilmente circa 15) ho una pallina nel bel mezzo del palato duro ( dimensioni stimate in circa 2x1 mm., forma regolare, superficie liscia, consistenza dura e colore del tutto simile a tutta la mucosa palatina) spostata leggermente a sinistra della linea "mediana" del palato.
Negli ultimi anni l'ho fatta vedere più volte al mio medico che non è mai sembrato preoccupato della sua presenza, e si è sempre limitato a dirmi di tenerla sott'occhio e di comunicargli eventuali improvvisi cambiamenti nelle dimensioni o nella morfologia. La pallina è sempre lì ed è sempre la stessa, non avendo subito la minima trasformazione in tutti questi anni.
È possibile che i fastidi ( oggetto di questo post) che ogni tanto avverto siano in qualche modo riconducibili a questa minuscola formazione sul palato duro?
Scusi per le continue domande su questi "vecchi" fatti, ma l'attesa della TC in qualche modo mi snerva...

Grazie mille.

[#14] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lei ha bisogno di una valutazione gnatologica, la TAC secondo me non serve (se non a diagnosticare e vedere bene la probabile cisti al palato che Lei ha
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#15] dopo  
178625

dal 2017
Grazie dottore.

Non mi sottopongo volentieri alla TC, dato che ne ho fatta una 2 mesi fa( la prima della mia vita)per tutt'altra problematica e in tutt'altro distretto... Ovviamente il fatto di dovermi beccare un'altra intensa mandata di raggi X non mi rende particolarmente felice.

Ritornando al disturbo, tra le altre cose, ed è una novitá per me dato che nelle decine e decine di visite ortopediche eseguite nella mia vita nessun medico mi ha mai posto la questione, apprendo solo ora della correlazione tra appoggio plantare e possibili disordini mandibolari/mascellari. Consideri che io per un fatto congenito in zona sacrale, ho una malformazione nella struttura ossea dei piedi tale per cui l'appoggio e la distribuzione dei carichi risultano decisamente anormali: molto carico sui metatarsi e su tutta la parte esterna della pianta, tant'è che faccio spessissimo uso di plantari appositamente "disegnati".
Se mi conferma questo fatto, proverò a parlarne col mio dottore cercando di intraprendere un percorso diagnostico che sia il più adeguato possibile.

[#16] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un bravo gnatologo deve comprendere quando un disturbo è di origine dentale o podalica. Spesso la zona causale comprende entrambi i distretti http://www.danieletonlorenzi.it/postura/dolore-al-ginocchio-gonalgia-al-collo-cervicalgia-alla-schiena-lombalgia-e-postura/ clicchi sopra e digiti "continua ed apri il sito".
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#17] dopo  
178625

dal 2017

Grazie mille Dottore, tutto estremamente interessante.
Tuttavia, ho come la sensazione che da questa situazione non ne uscirò fuori nè presto, nè tantomeno facilmente.

[#18] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Dipende da Lei. Nel sito ci sono tanti validi gnatologi.... quanti Km è disposto a percorrere per i suoi sintomi?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#19] dopo  
178625

dal 2017
Salve,
stamattina ho ritirato il referto per la TC effettuata al massiccio facciale.
È stata rilevata una cisti mucosa nel pavimento del seno mascellare sx ( senza nessuna informazione circa le sue dimensioni), deviazione del setto nasale e modesta ipertrofia dei turbinati.
Tralasciando il discorso della deviazione del setto e dell'ipertrofia dei turbinati, di cui riferirò all'otorino, cosa dovrei fare per la cisti? È sufficiente la diagnosi tramite TC o necessito di altri esami?
Va rimossa chirurgicamente o può essere lasciata lì?
Anche se il referto parla di "semplice" cisti, la sua presenza mi mette ansia!

[#20] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
la domanda va rivolta al chirurgo maxillofacciale
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum