Utente 110XXX
Gentili dottori,
Sono una ragazza di 26 anni che, ormai da tempo, convive con svariati disturbi, ma effettivamente associati a diagnosi.
Sono alta 180cm e, fin da piccola, ho sempre avuto una postura sbagliata, il che ha accentuato la cifosi dorsale.
Un anno fa decisi di vedere in fisiatra che mi prescrisse RX cervicale da cui emerse una completa inversione della lordosi in cifosi con fulcro in C4. Ho fatto delle sedute di Hilt per il rilassamento muscolare, interrotte le quali tutto è tornato come prima. Ho sempre sofferto di cefalee muscolo-tensive. Con dolori ad una o entrambe le tempie irradiati alla regione peri orbitale. Solitamente i dolori aumentano con lo sforzo fisico, si presentano in seguito ad uno sforzo (portare borse o buste pesanti, giocare a pallavolo, dormire in pullman durante i viaggi) e in base all'intensità vanno via o con una doccia calda o poggiandomi sul letto per 30-50minuti. Detto questo, ci sono periodi in cui le cefalee sono più frequenti, credo per una infiammazione momentanea della colonna. Ultimamente però a questi dolori si aggiungono dolori al livello dell'articolazione temporo-mandibolare. Spesso avverto prima dolore articolare, senso di pressione all'articolazione e a livello Dell'osso zigomatico, il tutto si estende poi alle tempie. Ho dolori anche all'apertura completa delle fauci, non avverto il "click" che indicherebbe dislocazione, ma sento una sensazione di sabbiolina ai movimenti di apertura e chiusura. La stessa sensazione la avverto ruotando a dx e sx il collo.
A volte, mi hanno riferito, durante la notte digrigno i denti. Non spesso, ma accade.
Il peggioramento della situazione iniziale l'ho avvertito in seguito ad un "colpo di frusta" a livello dei muscoli dorsali che risale a due anni fa. Da allora anche il dolore alla schiena, spesso per movimenti anche naturali, si ripresenta insieme ad un continuo stato di pesantezza/tensione a livello di trapezio, pettorali e deltoidi.
Non so se rivolgermi ad un neurologo, ortopedico gnatologo o fisioterapista. Il mio dentista, un anno fa, disse che l'articolazione sembrava a posto perché non c'erano i "click". Allora da cosa proviene il dolore che dall'articolazione si irradia a orecchio tempie e occhi? E perché ho formicolii alle dita delle mani, segno di reynaud, e deficit prensivi?
Chiedo indicazioni sul da farsi.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentila Paziente, la sintomatologia descritta è compatibile con una malocclusione dentaria con coinvolgimento dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Il responso del suo dentista "un anno fa, disse che l'articolazione sembrava a posto perché non c'erano i "click" mi sembra piuttosto superficiale: una disfunzione dell'ATM può essere presente anche in forma grave dal punto di vista sintomatologico anche in assenza di rumori articolari, che sono abitualmente il segno di un aggravamento della disfunzione in senso meccanico.
Sul funzionamento dell''ATM può avere qualche ulteriore informazione aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classic
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Le suggerirei pertanto l’opportunità di chiedere un consulto anche ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare, e di rapporti fra questa e l’orecchio: non tutti i dentisti amano trattare questi problemi.
La inviterei anche a dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 110XXX

La ringrazio. Ho appena provveduto a fissare un appuntamento con uno gnatologo.
Aggiungo anche che, durante una delle mie cefalee solite, facendo un gesto quotidiano che era quello di struccarmi con dischetti imbevuti di crema e massaggiando il viso nella zona dell'articolazione, il mal di testa scomparve.
Ad oggi se apro e chiudo le fauci al massimo (lo faccio a volte per verificare l'assenza dei famosi click) avverto subito delle fitte seguite da un senso di pressione che poi va ad estendersi anche alle tempie.
È indicato prendere un FANS in questi casi per placare il dolore, considerando che sia di natura infiammatoria?

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Possono essere utili, ma la terapia è prevalentemente di tipo strutturale: incide cioé sulla postura mandibolare e l'occlusione dentaria. Cordiali saluti.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com