Utente 415XXX
Salve gentili dottori, sono un ragazzo di 25 anni, vi scrivo per un vostro parere o eventuale consiglio su una mia problematica che mi affligge da tempo ormai, soffro da più di due anni di problemi all'articolazione mandibolare vertigini e sbandamenti che, seguito da uno gnatologo, stiamo cercando di risolvere con la terapia del bite, il problema per cui vi scrivo riguarda principalmente la regione cervicale e la muscolatura superiore del collo che è sempre contratta e con dolori localizzati soprattutto nella parte superiore e si irradiano per tutta la schiena. Ho eseguito sedute di fisioterapia con l'utilizzo di tecar, laser e scenar che inizialmente ho trovato beneficio per circa una settimana, ma dopo tutto è ritornato come prima con le stesse tensioni e gli stessi dolori localizzati sempre sulla parte superiore della schiena che alla palpazione è un dolore atroce. Tramite una visita fisiatrica ho fatto un ciclo di antinfiammatori e miorilassanti che come sopra, dopo un paio di settimane è svanito l'effetto. Ho eseguito molte sedute di posturologia con molte manipolazioni per tutta la schiena e sopratutto cervicali che onestamente ne ho tratto beneficio ma purtroppo per poco tempo. Dopo tutte queste manipolazioni che sono durate per diversi mesi sopratutto alla cervicale adesso l'unico modo per rilassare un pò i muscoli del collo lo trovo facendo schioccare il collo inclinandolo da destra verso sinistra, è diventato purtroppo un vizio per sentirmi meglio,a volte forzo l'inclinatura credendo che facendolo possa trarre benefici, ed è principalmente su questo che chiedo un vostro parere, è possibile che dopo le manipolazione il mio collo ha cominciato a schioccare in continuazione inclinandolo? se sto una mezzora disteso a letto quando mi alzo in piedi lo sento praticamente bloccato e l'unico modo per sentirlo sciolto è farlo schioccare. Dopo tutto ciò che vedo in rete riguardo il pericolo che si corre nel far schioccare il collo sinceramente ho cominciato a preoccuparmi pensando al pericolo di qualche lesione, potrebbe verificarsi una cosa del genere? Ho pensato anche che il tutto potrebbe essere collegato alla mandibola anche le contratture e i dolori ma questo schiocco continuo mi lascia molto perplesso e preoccupato, secondo voi è normale o è qualcosa di preoccupante? Grazie in anticipo per la vostra pazienza Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, è necessario considerare che la problematica della colonna vertebrale non é sempre isolata e fine a se stessa, ma inserita nel generale contesto posturale dell'intera struttura corporea . Può essere considerata , in molti casi, un sistema di compenso di malposizioni che intervengono nei distretti inferiori ( bacino, ginocchia, caviglie, piedi) solitamente chiamate "Ascendenti", o superiori (malocclusione dentaria con malposizione mandibolare sopratutto) solitamente denominate "Discendenti".
Può trovare qualche notizia utile aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/occlusione-e-postura/

Leggo che il suo problema è già stato affrontato dal punto di vista gnatologico: la prescrizione di un bite, in un caso come il suo è corretta, ma dire "un bite" é come dire "una pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale, e , come una pillola consiste nello sbocco terapeutico di una diagnosi che deve essere corretta, e corretta deve essere anche la modalità di assunzione, (e solo a queste condizioni una pillola può risolvere una patologia), così il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l''oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un''ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Se però dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l''una: o i suoi problemi non dipendono dall''occlusione e dall''ATM (ma ne dubito), oppure il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi non rientravano negli obiettivi.
Ovviamente quanto sopra ha valore del tutto relativo, non potendosi avere via rete gli indispensabili riscontri di una visita diretta: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell''Articolazione Temporo Mandibolare (ATM): non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare e di postura: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Può anche dare un’occhiata all'articolo linkato qui sotto:
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Dottore la ringrazio di cuore, continuerò su questa via con lo gnatologo, per quanto riguarda il discorso del collo, anche se le disfunzioni atm comprendono anche quello, il fatto degli schiocchi continui pensa sia dovuto alle manipolazioni che ho fatto? è pericoloso procedere a quei movimenti che mi portano a quella sensazione di rilassamento muscolare? Grazie ancora cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Mi sembra che ne abbia giovamento, per cui non vedo perché interromperli.
Piuttosto, quando i benefici sono poco duraturi, spesso il problema deriva da distretti diversi, e in particolare dall'occlusione dentaria. Bisognerebbe vedere la conformazione del bite e il tempo di applicazione: personalmente prescrivo rigorosamente le 24 ore pasti esclusi (ma ci sono opinioni diverse).
Cordiali saluti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 415XXX

Gentile dottore le conformo che il bite lo porto da piu di 4 mesi sempre e costantemente, lo tolgo solo per i pasti, ho effettuato una RM della cervicale che ha individuato c5 c6 c6 c7 minima potrusione discale e una riduzione della fisiologica lordosi cervicale con tendenza all'inversione, per questo le chiedevo se questi schiocchi che faccio fare al collo sono salutari o meno, la ringrazio ancora cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
" seguito da uno gnatologo, stiamo cercando di risolvere con la terapia del bite, il problema per cui vi scrivo riguarda principalmente la regione cervicale e la muscolatura superiore del collo che è sempre contratta e con dolori localizzati soprattutto nella parte superiore e si irradiano per tutta la schiena. "

Ripartiamo da qui.

le contratture cericali si devono risolere con una opportuna terapia gnatgologica (con il bite, in pratica).

E' 4 mesi che lo sta portando, segno che non funziona.
La questione dell'indossare il bite 24 ore al giorno o solo la notte NON HA ALCUNA RILEVANZA.
Ci sono colleghi che allestiscono bite conformati per essere portati solo di notte, e altri colleghi che li allestiscono con caratteristiche tali da essere messi 24/24.
Le ore notturne sono però sufficienti al cervello per memorizzare le nuove informazioni di occlusione e di movimento che un bite può fornire (se studiato appositamente in tal senso).
Ci sono in realtà due soli tipi di bite: quelli che "funzionano" e quelli che "non funzionano".
Dai bite che personalmente allestisco (da portare esclusivamente e rigorosamente di notte) mi aspetto un risultato in pochi giorni, e quello del rilassamento della muscolatura del collo è in genere il primo effetto che si registra.

Le alterazioni della colonna vertebrale sono da considerarsi una costante, non modificabile (a meno di interventi neurochirurgici).
Ciò nonostante la tensione muscolare dovrebbe passaer con un bite "che funziona".
E' per questo che ritengo utile una visita di confronto da un altro gnatologo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#6] dopo  
Utente 415XXX

Egregi dottori vi ringrazio di cuore per le risposte, seguirò ogni vostro consiglio, al Dottor Formentelli le volevo inoltre aggiungere che nonostante abbia fatto cicli di voltaren e strialisin accompagnati da fisioterapia, ne ho giovato per una settimana ma poi le contratture sono tornate, volevo chiedervi sarebbe opportuno una visita ortopedica per valutare un uso di qualcosa come collari o altro prescritto da un professionista ortopedico, che giustamente io sto elencando delle terapie senza alcuna conoscenza ma solo per sentito dire, e qualora adotti queste terapie, tutto ciò potrebbe entrare in conflitto con l'uso del bite e delle varie modifiche di occlusione apportate? Grazie di cuore.

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Se lei effettua due terapie differenti da due medici differenti contemporaneamente senza che l'abbiano concordata, e poi lei sta meglio, QUALE E' la terapia che ha funzionato?

Senza considerare poi che le due terapie potrebbero entrare in contrasto e annulare i loro effetti benefici se effettuate da sole.

E' un rischio da non sottovalutare.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Scrive il Dr. Formentelli: "La questione dell'indossare il bite 24 ore al giorno o solo la notte NON HA ALCUNA RILEVANZA.
Ci sono colleghi che allestiscono bite conformati per essere portati solo di notte, e altri colleghi che li allestiscono con caratteristiche tali da essere messi 24/24."

Evidentemente a giudizio di questi ultimi, dei quali faccio parte, la questione dell'indossare il bite 24 ore al giorno HA MOLTA RILEVANZA.
Farebbe bene il Collega a precisare che "A MIO (suo) PARERE non ha alcuna rilevanza ".
Cordiali saluti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#9] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La polemica va avanti da tempo
https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/519007-atm.html
Esempio di paziente che ha dolore con bite h 24 e non lo ha più con un altro costruito con altri concetti portandolo alla notte (e quando gli pare).
i bite si differenziano in fatti bene (h 24 o meno) e in fatti meno bene (h 24 o meno).
Se non ha voglia di leggere tutto legga solo gli ultimi 10 post.....
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il dr. Bernkopf ritiene che portare il bite 24 ore sia MOLTO rilevante, tanto da essere verità indiscussa, e chi invece costruisce bite per essere indossati la notte (cioè la maggioranza) dorebbero scrivere "a mio parere".

Ma il dr. Bernkopf, seppur valente scienziato (come il dr. Tonlorenzi) non ha scritto il Vangelo dei bite e la sua scuola, seppur codificata, ha lo stesso valore scientifico delle altre.


Il sottoscritto, umile artigiano della gnatologia, non ha nessuna verità da offrire.

Funzionano bite portati 24 ore, funzionano bite portati solo la notte.
E ogni tanto non funzionano sia gli uni che gli altri.

Sarei un autentico idiota se continuassi a costruire bite da indossare solo na notte che non funzionano: avrei la fila di gente arrabbiata fuori dallo studio che chiederebbe indietro i soldi.
Per fortuna non è così e non ho troppo tempo, a differenza del dr. Bernkopf che è spessissimo pronto a dare la prima risposta, per stare su medicitalia a rispondere.
A volte passano giorni senza che riesca a collegarmi.

Scelga un valente professionista senza pensare alle 24 ore o alla sola notte, e cancelli dalla sua mente queste sterili buffonate di tre comari.
E faccia O la terapia ortopedica, OPPURE quella gnatologica.
Basta che ne faccia una sola alla volta, a meno che non siano concordate fra i vari professionisti.


www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 415XXX

Gentili dottori vi ringrazio tutti e non ritengo opportuno disturbarvi ancora o rubarvi altro tempo, il mio gnatologo mi verifica spesso i precontatti del bite alzandolo o abbassandolo a seconda di miglioramenti o peggioramenti, l'idea di una consulenza ortopedica l'avevo avuta per la paura che le minime protusioni discali evidenziate nella RM cervicale con l'utilizzo del bite e con i dolori o continue contratture col tempo potessero trasformarsi in vere e proprie ernie cervicali e creare ancora più problemi, spero di aver preso la strada giusta e che coglierò alla fine la tanto desiderata guarigione, se non vedrò miglioramenti sarò felice di spendere ciò che c'è da spendere per avere anche un consulto da parte vostra di persona, che purtroppo la distanza non mi ha permesso di fare anche prima, da molto tempo seguo i post degli utenti e le vostre risposte nei consulti e aldilà di qualsiasi incomprensione che ci possa essere nel scrivere una risposta o ad identificare qualsiasi patologia a distanza, l'unica cosa che posso dirvi è farvi i miei complimenti a tutti, che nonostante le intense giornate di lavoro che ognuno di voi affronta ogni giorno avete la forza e la volontà di aiutare, consigliare a distanza un paziente,anche senza avere i minimi dettagli davanti gli occhi, quindi incomprensioni a parte, grazie di tutto a tutti di cuore.

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Difficilmente si trovano persone disposte a ringraziare. Grazie anche anche a Lei a nome dei colleghi che se pur da differenti punti di vista hanno risposto secondo le proprie idee.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Solitamente quando altri gnatologi intervengono, io lascio il campo , a meno che non ci siano critiche espicite e personali a quanto ho scritto, nel qual caso non posso non rispondere, anche se a malincuore.

Scrive il DR. Formentelli:

"Il dr. Bernkopf ritiene che portare il bite 24 ore sia MOLTO rilevante"
Questo confermo, come mia opinione personale e pratica clinica quotidiana.
Aggiunge:" tanto da essere verità indiscussa.....vangelo".
Questo purtroppo appartiene invece a sue ossessioni ormai croniche, dalle quali mi auguro riesca prima o poi a liberarsi.
Spero rilegga con attenzione la mia frase: "personalmente (PERSONALMENTE) prescrivo rigorosamente le 24 ore pasti esclusi (ma ci sono opinioni diverse) (MA CI SONO OPINIONI DIVERSE)."

Lei scrive: "Gentile dottore le confermo che il bite lo porto da più di 4 mesi sempre e costantemente, lo tolgo solo per i pasti,"

Le ho scritto. "Se però dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l''una: o i suoi problemi non dipendono dall''occlusione e dall''ATM (ma ne dubito), oppure il bite potrebbe essere inadeguato.
Confermo anche questo, in sostanziale accordo con i Colleghi, Dr. Formentelli compreso.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com