Utente 431XXX
Buongiorno,
da agosto, mese in cui sono andata anche al pronto soccorso con diagnosi "disturbi atm" , sto riscontrando seri problemi alla mandibola.
Agli inizi di agosto ho protesizzato un impianto arcata superiore proprio dove sentivo dolore, scricchiolii e acufeni.
All'eastmann mi hanno fatto l impronta e consegnato un masticone.
Mi sono rivolta ad uno gnatologo che mi ha richiesto una 3d bean cone con risultato negativo a livello scheletrico evuna rm dx e sx a bocca chiusa e bocca aperta.
Il referto dice:
A bocca chiusa dislocazione anteriore dei dischi articolari.
A bocca aperta scarsa translazione dei condili mandibolari con i rispettivi dischi articolari che permangono dislocati anteriormente.
Assenza di quote fluide intra-articolari.
Conclusioni: dislocazione bilaterale non riducibile dei dischi articolari.
Il piano di cura proposto e' 3-4 sedute di fisioterapia per poi fare un bite.
Poiche la situazione sta impattando notevolmente sulla mia vita anche a livello psicologico...chiedo vostri pareri.
In attesa di un vostro gentile riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
I dischi articolari sono in avanti, e non vengono ricatturati (lussazione non riducibile).
Ignoro quale sia la situazione della sua bocca, se vi siano denti mancanti, o sostituiti da protesi incongrue, se vi sia perdita di dimensione erticale o altro.

La situazione, anche in considerazione della sua giovane età, è seria e deve essere risolta in tempi brevi.

A mio parere occorre intervenire subito con un bite, saltando la fisioterapia che mi sembra completamente inutile (mi sembra sempre inutile in casi del genere, ma è solo un parere personale).
L'obiettivo è ridare funzionalità alla mandibola, e far rientrare la lussazione.
Il rientro della lussazione, cioè la ricattura del disco articolare, se non vi sono impedimenti anatomici o danni ai legamenti, è ottenibile molte volte anche in prima o seconda seduta dall'applicazione del bite.

La terapia gnatologica è naturalmente molto più complessa e ariabile da scuola a scuola; questo che le ho descritto è solo il punto di partenza.

Le occorre in sostanza un BRAVO gnatologo che si dedichi a lei.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non spiega da quanto tempo in realtà soffre di disturbi
all'ATM ( parla solo che ad agosto si è recata al pronto soccorso
con diagnosi disturbi ATM),se ha una qualche malocclusione dentaria
(in genere il deep bite si associa a tale evenienza con dislocazione
anteriore),se ha avuto "blocchi articolari acuti"(locking),se aveva in precedenza Click(rumori) in apertura o chiusura,se ha parafunzioni(bruxismo,serramento),se ha fatto in passato cure ortodontiche,protesiche,se ha denti mancanti,ecc
Attualmente avrà una situazione di blocco cronico,con ridotta apertura......

La prassi dovrebbe prevedere "il riposizionamento"
in un range di adattabilità funzionale della mandibola e quindi delle sue articolazioni con le ossa temporali del cranio,con riposizionamento del disco articolare.
La gestione va affidata allo gnatologo che utilizzerà una specifica
tipologia di placche.
La fisioterapia(Tens,Tecar) di solito nella fase iniziale è di scarsa utilità e non può prescindere da un trattamento con placche.
La terapia gnatologica è molto complessa e varia secondo diverse scuole di pensiero,
ma va comunque eseguita da professionisti qualificati.
On line è sempre difficile poter dare una risposta esaustiva,
il paziente va sempre valutato personalmente.
Cordiali Saluti



https://it.linkedin.com/in/luigi-de-socio-9bb60343.
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente 431XXX

Buongiorno,
grazie mille per la vostra disponibilita'.
La fisioterapia mi e' stata proposta per riuscire a rilassare un pochino la muscolatura (attualmente apro 22mm) e procedere poi con il bite gnatologico.
Agli inizi di agosto ho messo la corona arcata superiore sx dove sento che c e il problema.
Nei mesi precedenti avevo protesizzato un canino sempre arcata superiore e un altro sotto.
Il mio dubbio e' la risposta del medico senza aver letto il referto e vedendo solo le immagini: non ho problemi scheletrici e di disco ma un blocco muscolare che si capira a cosa e' dovuto solamente con il bite.
In precedenza non ho mai avvertito click alla mandibola o altri rilevanti problemi.

Non so se provare con questo gnatologo o cambiare.
Grazie

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"A bocca aperta scarsa translazione dei condili mandibolari con i rispettivi dischi articolari che permangono dislocati anteriormente."

Questo è un referto CHE INDICA, sempre che il radiologo refertante non abbia preso un abbaglio, una LUSSAZIONE, ovvero un PROBLEMA di disco.




"... blocco muscolare che si capirà a cosa e' dovuto solamente con il bite."

Il bite fa parte della terapia, non della diagnosi.
Quella deve essere fatta PRIMA di fare il bite, non dopo.



"In precedenza non ho mai avvertito click alla mandibola"

Il click in apertura è dovuto in genere al disco che, trovandosi anteriormente, viene ricatturato e va al posto giusto, mentre quello in chiusura è douto al fatto che viene perso e schizza anteriormente.
Il motivo che non lo avvertisse può essere dovuto al fatto che il disco fosse al suo posto sia a bocca aperta che a bocca chiusa, ma anche che fosse sempre anteriormente, oero completamente lussato anche prima, pur senza dare disturbi.
In pratica che fosse tutto a posto o completamente fuori posto.
E succede, e non poche volte.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente 431XXX

Grazie
Sono veramente sconsolata, non so se fidarmi o meno.

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
concordo con il collega Formentelli che si è aggiunto
al consulto.A Roma ci sono validi ed illustri professionisti,anche il suo dentista curante li conoscerà.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#7] dopo  
Utente 431XXX

Purtroppo nessuno mi sa consigliare, pensavo di averlo trovato.
Ora ho telefonato in studio e mi ha detto che era quello che si immaginava (ieri avevo capito a meno che sono impazzita) che non avevo assolutamente problemi ai dischi ma solo un blocco neuromuscolare...forse si intende con questa dicitura anche questo tipo di problema?
Domani la incontro e magari vi chiedero altre info.
Grazie mille

[#8] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Assolutamente no,il termine "blocco neuromuscolare" non
è sinonimo del locking(apertura ridotta della bocca o "blocco articolare"in termini pratici), che è il suo vero problema.



Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia