Utente 434XXX
Buonasera Dottori e Professori,
Ho un morso crociato inverso (terza classe scheletrica).In particolare non riesco ad occludere in ingranaggio a sinistra a partire dal premolare.
Mi è stato detto che il problema è l'arcata inferiore che occlude all'esterno rispetto alla superiore,venendo a mancare così la normale chiusura a scatola delle arcate.Inoltre,causa possibile bruxismo,ho una usura che vi mostro in allegato e problemi simmetrici relativi ai condili mandibolari.
Mi è stato chiesto se sento dei click alla chiusura dei denti,e la mia risposta è affermativa e sento come una deviazione forzata nella fase in cui mi appresto ad occludere.
Ho 26 anni e per motivi di idoneità alle forze militari speciali non posso ricorrere alla chirurgia maxillo facciale per sanare il problema.
Quali sono ,a vostro parere, le ipotesi correttive che potrei seguire da uno specialista alla luce della documentazione medica che mi è stata fatta e che vi allego sotto?
Sento parlare di quad helix e di apparecchio Damon.Ma il mio dentista propende,sconsigliandomelo peraltro,l'intervento quale unico mezzo correttivo efficace.

Allegati:
http://imageshack.com/a/img922/6811/eCoLGj.png
http://imageshack.com/a/img921/341/OJQeuH.png

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
L'ipotesi correttiva è diversa a seconda che venga richiesta una correzione funzionale per la presenza di disturbi o per motivi estetici.

Se è per motivi estetici, deve essere messo un apparecchio ortodontico (quadri elix è un apparecchio ortodontico, Damon una marca commerciale di attacchi autoleganti) eentualmente associata ad un interento chirurgico, ma la precondizione assoluta è l'assenza di sintomi imputabili ad una disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare.

Se è per correggere problemi funzionali, la terapia è gnatologica, NON ortodontica, e passa molto spesso attraverso un bite.
Niente apparecchio né chirurgia maxillo-facciale quindi, e i denti devono restare dove sono.

Una volta cessati i sintomi, SE E' IL CASO si può studiare di avventurarsi in una correzione estetica, affrontando però il rischio di ripiombare in una problematica funzionale.

Il bruxismo non centra nulla con l'occlusione dentale o la terza classe, però può peggiorare notevolmente la disfunzione della mandibola aggravandone anche potentemente i sintomi.
www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1363-bruxismo-diagnosi-terapia.html
www.studioformentelli.it/pagine/articoli/bruxismo

Qui troverà delle informazioni sull'argomento.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La 3a classe scheletrica in Ortognatodonzia e ' per definizione "chirurgica" ,a meno che non venga intercettata in precocissima età (anche a 3-4 anni secondo l'AAO il must delle società ortodontiche
Americane) La 3a classe si associa ab una mandibola protrusa e ad un mascellare contratto nei suoi diametri ,sia antero-posteriore che trasverso ,in virtù anche di una postura bassa linguale e di una macro- glossia spesso concomitanti che alterano il normale equilibrio
della deglutizione (in cui la lingua,normalmente spingendo sul
palato,ne contribuisce ad uno sviluppo armonico-parliamo della mascella-)
La contrazione dei diametri spesso sfocia in un cross-bite ,pertanto la mandibola,per poter "masticare" meglio si "sposta "da un lato,creando dapprima una "laterodeviazione"
"funzionale" in crescita,ma,crescendo poi di lato,da' origine ad una "laterognazia" vera.
È' ovvio che tutto ciò provoca alterazioni della normale cinematica mandibolare e articolare temporo-mandibolare,con tutto quel che ne consegue.
Il Bruxismo non c'entra con la 3a classe, ma puo peggiorare la disfunzione temporo-mandibolare.
.Il quad-helix è un dispositivo palatale ortodontico che trova utilizzo in vari casi che non sto ad elencare,ma NON È UN ESPANSORE DEL PALATO
L' Apparecchio di Damon è un apparecchio ortodontico fisso che ha degli attacchi "self ligating" ma è solo una delle tante variazioni commerciali sul tema apparecchi fissi.
Le dico in breve cosa farei al posto suo:
Deve innanzitutto valutare se è più importante il problema funzionale di quello estetico e secondo il mio modesto parere il funzionale e' il più' importante e va trattato sempre prima di ulteriori approcci chirurgo-ortodontici , pertanto il passaggio dallo GNATOLOGO È' D'OBBLIGO.
Se poi ritiene importante anche quello estetico, il passaggio potrebbe essere questo:
1) Visita GNATOLOGICA per Bruxismo e patologia ATM e terapia GNATOLOGICA(bite)
2)visita ortodontica e chirurgica maxillo-facciale per impostare
il trattamento chirurgico-ortodontico( a problema funzionale trattato)
3)costante rapporto anche dopo chirurgia,Ortodontista-GNATOLOGO
per la verifica occluso -funzionale(e non dimentichiamoci soprattutto del bruxismo)
Se ha altri quesiti da pormi faccia pure.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia