Utente 439XXX
Salve, qualche giorno fa mentre mangiavo mi si è bloccata la mandibola...da qualche mese ogni tanto, mentre masticavo, mi capitava di sentire un forte schiocco e del dolore ma succesivamente tutto tornava come prima...questa volta a seguito dello schiocco, non riesco più ad aprire la mascella per più di 2 cm e non riesco a masticare...informandomi ho sentito che occorre intervenire al più presto per sbloccarla e quindi mi sono recato dal dentista non potendo contattare uno specialista in gnatologia...a seguito di una panoramica ha concluso che non la mascella non è fuori sede e che quindi si tratta di un problema muscolare...mi sono stati prescritti antinfiammatori ma il problema persiste e sono preoccupato...volevo sapere se occorre aspettare ancora o dovrei affrettarmi a svolgere un ulteriore visita da uno specialista.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Lasci stare quello che le ha detto il suo dentista,
Lei è in LOCKING e va sbloccato SUBITO ,altrimenti diventa difficile tentare lo sblocco manuale.
Certamente però doveva essere a conoscenza che lei è un disfunzionale ,infatti riferisce
"......qualche giorno fa mentre mangiavo mi si è bloccata la mandibola...da qualche mese ogni tanto, mentre masticavo, mi capitava di sentire un forte schiocco e del dolore ma succesivamente tutto tornava come prima..."
Mi pare strano che non abbia interpellato uno GNATOLOGO IN PRECEDENZA,a quest 'ora sarebbe già in terapia.
Non posso sapere non visitandola se ha malocclusioni,se bruxa,se ha fatto terapie ortodontiche in passato,o riabilitazioni protesiche,se ha avuto traumi cranio-mandibolari o altro,che sono tra le cause più frequenti di Disfunzione Temporo Mandibolare.
Sicuramente i click li aveva già da diverso tempo così come altri sintomi ,a volte trascurati,che fanno parte del quadro disfunzionale,come deviazioni in apertura / chiusura,
dolori muscoli masticatori,cefalea,cervicalgie,vertigini,ecc.
SI RIVOLGA SUBITO ALLO SPECIALISTA che le sto consigliando.
Se crede,mi tenga informato.
Cordialita '
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, é probabile che lei presentasse una incoordinazione Condilo- Meniscale all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), esitata in un blocco articolare (Locking).
Nel normale, i condili mandibolari di entrambi i lati sono in rapporto con la parete antero superiore della cavità articolare ( Cavità Glenoide) ; fra le superfici articolari è interposto un menisco . Condilo e menisco dovrebbero muoversi in sinergia ogni volta che muoviamo la bocca, come , ad esempio , nella masticazione. Accade però che, per vari motivi, in parte congeniti, in parte per un anomalo sviluppo scheletrico, per la irregolare eruzione degli elementi dentari decidui e permanenti (malocclusione), alle quali cause è bene aggiungere anche la mano non sempre riguardosa del dentista ed i traumi che il soggetto può subire, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, perdendo il contatto con il menisco, che , a bocca chiusa, risulta dislocato davanti al condilo. Ogni volta che , aprendo la bocca, il condilo si sposta in avanti, ricattura il menisco , e ciò provoca il tipico rumore di schiocco, più o meno acusticamente percepibile: nel chiudere la bocca ,però , il menisco torna a dislocarsi , per lo più in avanti.
Si tratta di un problema spesso sottovalutato, ma che alla lunga tende ad evolvere in degenerazioni artrosiche del condilo e del menisco, quando non a blocchi della mandibola (locking) che possono farne precipitare la gravità.
In caso di blocco (locking), se non si sblocca da solo, è necessario effettuare al più presto le manovre adeguate per ottenere lo sblocco: il tempo che trascorre con il condilo bloccato le rende più difficili.
Appena sbloccato, bisogna realizzare al più presto un bite di riposizionamento mandibolare che impedisca la recidiva. In questi casi il bite va portato rigorosamente per tutte le 24 ore (esistono peraltro parerei diversi), anche durante i pasti, perché il rischio di ricadere in locking è alto.

Sul click all''ATM può avere qualche ulteriore informazione aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classic

Da questa posizione terapeutica iniziale si passa poi ad una "posizione terapeutica definitiva" sulla base dell'andamento sintomatologico e della guarigione dei tessuti articolari eventualmente stirati.
Infine è necessario modificare stabilmente l’occlusione del paziente per via ortodontica o protesica, a seconda delle condizioni della sua bocca , per scongiurare le possibili ricadute.
In genere si tratta ,oltretutto, di evoluzioni tardive di un problema che in precedenza per molti anni ha causato al paziente gravi disturbi quali cefalea , cervicalgia, vertigine, dolori all'orecchio, in genere trattati dai veri specialisti di settore che non sempre sono portati ad allargare le ipotesi diagnostiche ad un possibile ruolo della bocca e dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Pertanto le consiglio di consultare CON URGENZA un dentista-gnatologo esperto in problemi di malocclusione e dell'Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità. In questo argomento, con una panoramica non si può escludere né concludere nulla
Nell'attesa, le suggerirei di dare un'occhiata a questo articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#3] dopo  
Utente 439XXX

Entro quanti giorni dal manifestarsi di questo locking (quindi dal momento dell'accaduto) è consigliabile eseguire lo sbloccaggio? Al momento non mi è possibile visitare uno gnatologo

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il locking è una situazione di urgenza: il tempo che passa rende lo sblocco sempre più difficile, anche se comunque non prevedibile .
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com