Utente 469XXX
Salve, ho ricevuto due diagnosi differenti e non so a quale credere ed eventualmente quali ulteriori accertamenti fare, chiedo quindi un consiglio.
Un mese e mezzo fa ho avvertito dolore per circa due settimane alla mandibola nella parte sinistra del viso. Il punto era vicino all'orecchio, e la mattina faticavo ad aprire la bocca per fare colazione. Dopo due settimane il dolore non lo sentivo più ma è comparso un fischio molto fastidioso all'orecchio sinistro e sensazione di orecchio tappato e udito ridotto. Mi sono rivolta ad un otorinolaringoiatra(visita privata) il quale, convinto che il problema fosse una malaocclusione della mandibola mi ha indirizzato presso il reparto maxillofacciale. L'otorino in occasione di questa visita mi ha sottoposto ad un test audiometrico tonale che ha rilevato una lieve ipoacusia alle basse frequenze bilateralmente,giustificata secondo lui da questa malaocclusione della mandibola.
Ho successivamente prenotato una visita presso il reparto maxillofacciale, eseguita circa una settimana dopo. Il fischio era sparito in questo intervallo di sette giorni e la diagnosi del dottore è stata la seguente :" la paziente ha presentato episodio di acufene ad alta frequenza attualmente risolto. Non presenta allo stato attuale quadro compatibile con sofferenza condilare. In particolare dinemica mandibolare regolare, buona apertura, assenza di click e dolore alla manipolazione ATM ". inoltre il dottore ha criticato l'esame audiometrico dell'otorino, secondo lui non valido sperimentalmente perché non effettuato in cabina.
Dopo due giorni da questa visita l'acufene all'orecchio sinistro é tornato assieme ad un gran mal di testa soprattutto al lato sinistro, il punto della mandibola che mi faceva male ora è dolente al tatto, ho vertigini, fatico anche a mettere a fuoco gli oggetti e mi sembra di percepire il braccio sinistro un po' anestetizzato, come se rispondesse meno.
Non so più cosa pensare e soprattutto a chi rivolgermi, cosa fare?
Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il Chirurgo Maxillo Facciale, a arte ovviamente competenze personali, non è lo specialista più adatto a considerare un caso come il suo, che ben difficilmente ha necessità chirurgiche.
Dal suo racconto non escluderei che ci fosse una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) sinistra.
Le suggerirei di chiedere un consulto ad un dentista - gnatologo, veramente esperto in problemi dell'ATM e soprattutto nei rapporti fra questa e l'Orecchio.
Le suggerisco anche, per meglio inquadrare il suo problema, di leggere gli articoli linkati qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 469XXX

Buonasera dottore, vorrei aggiornarla sulla mia situazione. In questo ultimo mese il medico di base mi ha fatto fare visite dall oculista, dal fisioterapista e dal neurologo (risonanza magnetica). Tutti gli esami nella norma. Una settimana fa però ho avuto forti giramenti di testa e mi sono recata al pronto soccorso. Li mi hanno fatto tac, rx torace, esami del sangue, tutto nella norma.
Mi sono rivolta nuovamente all'otorino che mi aveva diagnosticato un mese fa una malocclusione della mandibola,il quale mi ha invitato ad andare da un dentista, quest ultimo ha confermato la malocclusione e mi ha indirizzata da un dentista che si occupa di dentosofia che vedrò fra una decina di giorni.
Il fatto è che l'orecchio sx me lo sento congestionato quando mi viene l'attacco di vertigine, e durante il giorno sento degli spilli sopportabili, il fischio non se ne è mai andato. Mi viene una leggera nausea durante la vertigine,e soprattutto non torno mai nella normalità, nel senso che anche quando passa l'attacco forte di vertigine resto comunque con un senso di sbandamento.
Non è che si tratta di una di quelle patologie infime tipo labirintite o sindrome di meniere? È una settimana che non riesco a muovermi dal letto! Ho paura di curare la mandibola e perdere tempo e non risolvere la situazione. Grazie per l'attenzione

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Scusi, ma questa è la sezione di Gnatologia: perché continua a scrivere qui se l'invito a rivolgersi ad uno gnatologo non le piace e teme di perdere tempo?
Lasci perdere, e faccia un altro giro presso neurologo, ORL (ma non da quello che le ha consigliato di perdere tempo per considerare la mandibola), oculista, fisioterapista, dentosofista: di certo impiegherà meglio il suo tempo.

Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/745-malattia-meniere-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 469XXX

Il dentista al quale mi sono rivolta è UNO GNATOLOGO! E mi ha mandato da un altro GNATOLOGO che si occupa di dentosofia e che mi darà un bite per ottenere un equilibrio della bocca, mandibola, palato, masticazione ecc ! Ovviamente questo lavoro durerà anni...e la mia paura è quella di magari perdere tempo nel fare questa cura per la mandibola (seppur giustissima perché c'è una malocclusione) , nel senso di non risolvere i sintomi, soprattutto le vertigini,e magari sottovalutare una patologia dell'orecchio che nel frattempo progredisce.
Ciò di cui avevo bisogno da lei era semplicemente un'opinione su questo...

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Dunque un dentista- gnatologo, anzichè fare lo gnatologo e trattarla adeguatamente, l'ha mandata da un dentista -dentosofista: la cura durerà anni.
A questo punto la sua storia mi incuriosisce davvero.
"Ciò di cui avevo bisogno da lei era semplicemente un'opinione su questo"
Se ha letto gli articoli che le ho linkato e la mia risposta , l'opinione l'ha già avuta: le ho suggerito di chiedere un consulto ad un dentista - gnatologo, veramente esperto in problemi dell'ATM e soprattutto nei rapporti fra questa e l'Orecchio.
Se crede mi tenga informato.
Cordiali saluti e sinceri auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Dunque un dentista-gnatologo, anzichè prenderla in cura, l'ha inviata ad un gnatologo-dentosofista: la cura durerà anni.
A questo punto la sua storia mi incuriosisce davvero: se crede, mi tenga informato.
"Ciò di cui avevo bisogno da lei era semplicemente un'opinione su questo".
Se ha letto la mia risposta e gli articoli linkati (se non li ha letti, li legga), la mia opinione l'ha già avuta: le ho suggerito di chiedere un consulto ad un dentista - gnatologo, veramente esperto in problemi dell'ATM e soprattutto nei rapporti fra questa e l'Orecchio.
Cordiali saluti e sinceri auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com