Utente 472XXX
Buongiorno sono più di tre anni che soffro di questo stato confusionale persistente , ho fatto tutte le analisi e rientra tutto nella norma tranne una inversione del rachide del cervicale , possibile che possa dare tutto questi problemi , vista offuscata ,percezione dei suoni distorti , eccessiva stanchezza ! Ho curato un leggero crossbite con apparecchio e sembrava andare bene , ora dopo qualche mese i denti sono perfettamente allineati ma i sintomi si sono ripresentati nuovamente.

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buongiorno.
I sintomi riferiti sono aspecifici, nel senso che possono dipendefre da vari fattori. Il coinvolgimento delle orecchie potrebbe dipenddere da una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM). Anche la colonna cervicale può risentire di una malocclusione con malposizione mandibolare.
Infine, la stanchezza cronica potrebbe dipendefre da un sonno disturbato, anche questo, attraverso il russare e l'Apnea (sono aspetti che la riguardano?) potenzialmente legato alla bocca.
Potrebbe essere anche sfuggito qualcosa nell'ambito del trattamento ortodontico: l'ortodontista, oltre al disallineamento dei denti, ha in qualche modo considerato i problemi che lei descrive?
Legga gli articoli che le linko, ed eventualmente mi faccia sapere.
Cordiali saluti.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Buonasera grazie per la risposta , con il mio dentista abbiamo deciso di correggere il cross bite per eliminare questi fastidi e devo dire che appena terminato il trattamento sembrava andare tutto bene con sintomi totalmente spariti , per quanto riguarda il sonno diciamo che dormo bene e non russo !

[#3] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Se lei è certa che l'ortodonzia non possa sostenere il problema, non c'è motivo che chieda opinioni in campo odontoiatrico.
Se ha dei dubbi , purtroppo deve richiedere un secondo parere ad uno gnatologo esperto in disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare. problematica che, come le ho scritto, potrebbe sostenere i sintomii riferiti: via rete, senza poter vedere direttamente il caso, non credo si possa dire di più.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#4] dopo  
Utente 472XXX

No non ne sono certo anzi credo proprio che il mio disturbo provenga da lì per questo vorrei avere altri pareri , le volevo chiedere secondo lei il mio dentista cosa potrebbe non aver preso in considerazione? Oppure dopo aver riallineato i denti possibile che ci sia un periodo di assestamento di tutta la nervatura ? Grazie per le risposte

[#5] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
"secondo lei il mio dentista cosa potrebbe non aver preso in considerazione? "
Quando si muovono ortodonticamente i denti è possibile che si instaurino dei precontatti deflettenti che, in chiusura, fanno sciuvolare la mandibola in una posizione scorretta.
Questa era anche la sua situazione di partenza (crossbite), che potrebbe non essere stata corretta sufficientemente.
Questo può provocare un conflitto fra Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e Orecchio.
Ovviamente si tratta di un'ipotesi ("cosa potrebbe ?"): senza un esame diretto non si può affermare nulla.
Cordiali saluti.
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it