Utente 448XXX
Buona sera..circa 10 giorni fa presentavo un rigonfiamento della gengiva di un premolare spuntato in età adulta e non completamente sceso. A seguire ho avuto una gengivite di entità modesta con le solite afte che mi perseguitano. Da un paio di giorni ho un forte dolore all'orecchio destro, precisamente sopra, nell"foro"dove si percepisce l'articolazione temporo-mandibolare. Parte da lunedì dolore acuto fatto di spasmi che si susseguono ininterrottamente (specialmente durante la deglutizione in cui avverto un click nell'orecchio ) finché non assumo un brufen da 600. Sembra esattamente un'otite. Solo che il medico di base ha detto che il canale auricolare è solo lievemente infiammato e che potrebbe essere un interessamento dell'articolazione suddetta. Nel dubbio oggi mi sono recata nell'ospedale in cui lavoro per incontrare un neurologo.. Anche perché non so come muovermi.. a che specialista devo rivolgermi? La neurologa ha detto che nonostante la sintomatologia assomigli ad un trigemino il dolore si scatena solo alla pressione dell'articolazione e mi ha detto di stare tranquilla (aggiungendo che comunque in medicina tutto può essere... Bene). Insomma.. Non ritiene opportuno fare la RM. Ottimo... Adesso a chi mi rivolgo? Possibile che il dolore si ripresenti esattamente con la stessa intensità dopo una decina di ore dall'antinfiammatorio? (circa 48 ore di terapia) (premetto che esco da un periodo estremamente stressante.. Più di 20 giorni di lavoro continuato con almeno 7 notti e poco sonno).. Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Deve certamente fare una visita odontoiatrica, la specialità di riferimento è la gnatologia. Presumibilmente dalla descrizione è presente una disfunzione temporo-mandibolare che deve essere trattata dallo specialista (non il chirurgo maxillo-facciale dove ha inizialmente postato la domanda).
Il rumore che avverte presumibilmente è un click dell'articolazione che indica una posizione alterata del disco articolare dell'ATM. Questo disco và fuori dalla sua sede durante la chiusura della bocca e ritorna in sede durante l'apertura, producendo il rumore
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Utente 448XXX

Il dolore pulsante è quindi ascrivibile a questo disturbo? Grazie molte per la risposta..domani mattina cerco uno specialista su Genova nel frattempo anticipo facendo la lastra dinamica dell'articolazione. Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La localizzazione del dolore e il rumore suggeriscono quel disturbo. Il dolore "pulsante" di per sé potrebbe far pensare ad origine dentale, ma le altre caratteristiche sono tipiche del dolore ATM. Naturalmente la visita sarà dirimente. L'esame di cui parla è per lo più inutile. Faccia decidere eventuali esami allo specialista. L'esame di base è comunque l'opt
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#4] dopo  
Utente 448XXX

Buongiorno! Sono stata visitata da un dentista che mi ha assolutamente confermato un disordine dell'atm dovuto di base "dei denti bellissimi ma con un morso pessimo" e in parte a una situazione tensiva generale(cervicale, arti superiori.. I periodi no ce li abbiamo tutti purtroppo). Così mi ha prescritto la panoramica, la visita con lo gnatologo lunedì e 5 gocce di laroxyl per rilassare la muscolatura in generale.. Ha trovato in bocca dei muscoli forti corti e contratti. Ora... Finalmente sono passati gli spasmi.. Da 3 brufen al giorno sono passata a una tachipirina da 500. Mi disturba una fastidiosa sensazione di pressione sul palato in base a come piego il collo e una lieve cefalea tensiva. Non pensavo che una mandibola potesse arrivare a un fastidio così... Fastidioso! Grazie ancora.