Utente 450XXX
Buongiorno,
Come potrete vedere dai miei precedenti consulti, è ormai un anno circa che convivo con un perenne senso di instabilità, sia camminando che da seduto. Questa “sensazione” di avere poca stabilità la avverto specialmente a destra, a destra avverto anche un continuo click e rumori vari all’articolazione temporo-mandibolare.
Sto portando un bite senza particolari benefici, volevo sapere se questo problema all’ATM può andare ad intaccare anche qualcosa a livello dell’orecchio che, quindi, influisce sulla stabilità/equilibrio.
Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, alla sua domanda ho già risposto in occasione di un'altra sua richiesta di consulto.
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/598235-click_atm_instabilita_parte_destra_corpo.html
e non posso che confermare alla luce di quanto scrive oggi :" Questa “sensazione” di avere poca stabilità la avverto specialmente a destra, a destra avverto anche un continuo click e rumori vari all’articolazione temporo-mandibolare."
"Sto portando un bite senza particolari benefici"
La prescrizione di un bite, in un caso come il suo è corretta, ma un bite rappresenta un trattamento assolutamente individuale: il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l''oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un''ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Se però dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l''una: o i suoi problemi non dipendono dall''occlusione e dall''ATM (ma ne dubito), oppure il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi (la vertigine) non rientravano negli obiettivi.
Le suggerisco di chiedere una seconda opinione: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell''Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e soprattutto, nel suo caso , nei rapporti fra ATM e Orecchio. Le suggerirei di dare un''occhiata agli articoli linkati qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 450XXX

La ringrazio per la risposta.
Lo gnatologo che mi ha visitato mi ha consigliato di togliere anche i 4 denti del giudizio.
A fine Gennaio ho tolto il primo, in alto a destra, ed i 3/4 giorni successivi non mi sembra vero ma stavo molto meglio (sia a livello cervicale che a livello di stabilità), non so per quale motivo ma i rumori all’ATM destra erano spariti, forse per via dell’anestesia o del gonfiore che mi impediva di fare movimenti ampi con la mandibola. Dopo quei 4 giorni si sono ripresentati i rumori e click con tutti i sintomi conseguenti.
Sono stato meglio i 3/4 giorni dopo l’estrazione del dente che in 2 mesi e passa di byte.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
I denti del giudizio possono avere proprie indicazioni per la loro estrazione, ma raramente, sono responsabili di problemi articolari come quelli di cui lei cerca la soluzione.
E' evidente che , se a causa del gonfiore, i movimenti della mandibola sono limitati, il click non si manifesta, ma il problema rimane invariato.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
E' un bite inadeguato.
Va modificato o rifatto preferibilmente da uno gnatologo, non da un dentista generico.

Alcuni fanno bite adeguati da portarsi 24 ore al giorno, altri fanno bite adeguati da portarsi solo la notte.
Alcuni sbagliano bite da indossare solo la notte, altri sbagliano bite da mettere 24 ore al giorno.

Non esiste un caso che richiede bite 24 oe al giorno, e nemmeno casi che richiedono bite solo notturni.
A differenza del collega faccio bite esclusivamente notturni.
Sempre.

Per il resto concordo e sollolineo quanto già scritto.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente 450XXX

Buonasera,
penso che alla base di tutti questi sintomi ci sia il fatto che ormai ho preso questo “vizio” di muovere la mandibola da destra a sinistra o viceversa, un po’ come se ogni giorno volessi verificare se questi “rumori, scrosci” sono ancora presenti. Mi accorvo di farlo veramente tante volte nella giornata.
Probabilmente questa brutta abitudine che ho (da troppo tempo), è alla base di tutto, ma anche sforzandomi di non fare movimenti inutili o eccessivi, ormai i sintomi rimangono..

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il dentista serve ad aiutarla a raggiungere e mantenere la posizione di riposo mandibolare: da solo non ci può riuscire.
E' importante che il dentista-gnatologo al quale si rivolge sia esperto in problemi dell''Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e soprattutto, nel suo caso , nei rapporti fra ATM e Orecchio.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente 450XXX

Vi ringrazio per le risposte.
Il mio medico di famiglia, che ho rivisto un paio di giorni fa, continua a sostenere che sia solamente somatizzazione d’ansia.
Il bite che sto portando è stato verificato anche da uno gnatologo, il quale mi ha confermato la correttezza.
Nel mio caso è superiore, cambia qualcosa se si porta sopra o sotto oppure è indifferente?
Faccio presente che i rumori che sento all’ATM destra, li avverto non in apertura/chiusura bocca ma soprattutto muovendo la mandibola destra/sinistra, a bocca chiusa.
Grazie

[#8] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
M i scusi, ma se "uno gnatologo le ha confermato la correttezza", perchè scrive nella sezione di gnatologia?
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#9] dopo  
Utente 450XXX

Per sentire altri pareri, visto che purtroppo in questi mesi ho capito che ci sono varie correnti di pensiero in ambito gnatologico.
Un gnatologo mi ha detto che la soluzione era togliere i denti del giudizio ed il bite era inutile, un altro mi ha detto che i denti non c’entrano nulla e l’unico tentativo che si può fare è il bite.
Uno mi ha detto che il bite va bene sia superiore che inferiore, l’altro mi ha detto che superiore non fa nulla, anzi può peggiorare i sintomi.
Mi scusi ma tutti questi pareri diversi mandano solo in confusione.

[#10] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente , le ho scritto " se però dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l''una: o i suoi problemi non dipendono dall''occlusione e dall''ATM (ma ne dubito), oppure il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi (la vertigine) non rientravano negli obiettivi."
Veda lei in quale di queste ipotesi può collocarsi il suo caso.
Se però ritiene di restare in ambito gnatologico (cosa che le consiglio) non è via rete che può trovare risposta.
La Gnatologia è di un campo alquanto fumoso, con poche o nulle certezze scientifiche, molta approssimazione, e ampia variabilità di comportamenti nei vari operatori che si definiscono "gnatologi".
Anche le scelte terapeutiche sono in gran parte individuali: ogni gnatologo, oltre a tener conto ovviamente del caso che tratta, segue le indicazioni della propria scuola e della propria esperienza, anche nelle caratteristiche tecniche e costruttive del bite. E’ evidente che ciò può comportare sconcerto per il paziente, ma non è solo in Gnatologia che operatori diversi possono avere idee diverse e anche opposte.
Diceva un saggio che non importa di che colore é il gatto: l'importante è che prenda i topi.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il medico di famiglia NON E' COMPETENTE sull'argomento, non ha la competenza per escludere la patologia gnatologica.
Non sa nulla di gnatologia.



"Uno mi ha detto che il bite va bene sia superiore che inferiore, l’altro mi ha detto che superiore non fa nulla, anzi può peggiorare i sintomi."

Le confermo che superiore o inferiore è indifferente.
Le confermo anche quanto scritto dal valente collega Bernkopf, ovvero che in gnatologia ci sono poche o nulle certezze scientifiche, molta approssimazione, e ampia variabilità di comportamenti nei vari operatori che si autodefiniscono definiscono "gnatologi", con scelte terapeutiche sono in gran parte individuali.

Infatti proprio a sostegno dell'idea del collega che mi trova pienamente concorde, il bite 24ore su 24ore è una scelta individuale con poca o nulla certezza scientifica.

Capisco lo sconforto. Esistono in realtà SOLO DUE TIPI di bite: quelli che funzionano, quelli che non funzionano.
Il suo non funziona.
Cambi gnatologo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)