Utente 425XXX
Gentili Dottori,
ho dei problemi all'atm (sorti in seguito all'estrazione di 2 denti del giudizio) che mi creano dolori alla mandibola e all'orecchio ormai da diversi mesi, che però sto controllando con un bite che porto tutte le notti.
Negli ultimi mesi questi dolori erano diminuiti e quasi spariti, ma da qualche giorno sono ricomparsi senza un motivo apparente, e ora provo una forte sensazione di bruciore all'orecchio sinistro nella parte interna ed esterna, che non va via e anzi sembra aumentare con le ore.
Come posso fare? Ci sono farmaci specifici che posso prendere per far passare questo dolore/bruciore insopportabile?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il dolore può essere controllato con antiinfiammatori, se è un problema acuto e momentaneo. Se invece permane o si ripresenta, può dipendere da una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
E' importante che lei sappia che una malposizione mandibolare , indotta da una malocclusione dentaria, può provocare anche una sofferenza dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e, generando un conflitto fra il condilo mandibolare e l'orecchio, può causare anche la sintomatologia dolorosa da lei descritta.
Anche la letteratura scientifica riporta che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici è a questo possibile conflitto che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La branca dell'Odontoiatria che si occupa di questo argomento si chiama Gnatologia.
La cosa più importante rimane una vera competenza ed esperienza del dentista-gnatologo nei problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto, visto il suo caso, nei rapporti fra ATM ed orecchio.
Può trovare altre notizie sull’argomento visitando il mio sito internet, alla pagina “Patologie trattate- Patologie dell’Orecchio”: e aprendo questo link:
.http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-denti.html
Potrebbe forse in questo modo riscontrare se anche nel suo caso sono presenti altri sintomi tipici delle disfunzioni dell'ATM, rinforzando così il mio sospetto diagnostico.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Se i dolori erano diminuiti e quasi spariti forse il Suo bite ha bisogno di essere lievemente modificato. Provi a parlarne a chi l'ha seguita finora.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum