Utente cancellato
Gentili dottori,
Vorrei sottoporre alla vostra attenzione il mio caso. All’età di dodici anni mi è stata diagnosticata un’iperplasia del condilo mandibolare. Mi sono recata dallo gnatologo perché si iniziava a notare, specialmente nelle foto, una lieve asimmetria nel sorriso. Attraverso un’ortopanoramica, lo specialista mi ha appunto diagnosticato questa iperplasia e mi ha prospettato come unico trattamento l’intervento chirurgico, ma da affrontare quando sarei stata più adulta. Adesso ho quasi 21 anni e ovviamente il problema persiste, ma vorrei di sottopormi all’intervento. Quello che ho notato e che mi fa preoccupare è che la parte sinistra del volto, quella soggetta all’ipercrescita, è molto più piena , la guancia è infatti più tonda, i muscoli sono ben apprezzabili, la narice sinistra è più larga e l’occhio è anch’esso più grande. La parte destra sembra invece essere molto più cadente : guancia più vuota, narice più piccola, occhio dall’aspetto più calante . Ovviamente non so quale sia il modo corretto per esprimere questi sintomi che ho riscontrato e mi scuso per questo. Posso inoltre segnalare la presenza di click fastidiosissimi quando mastico cibi dalla consistenza dura e all’apertura massima della bocca, ma non ci sono tumefazioni evidenti dell’osso e non avverto dolore a livello della mandibola. Quello che vorrei sapere è se questa sintomatologia, ovvero la differenza fra le due parti del volto, sia normale in un quadro diagnostico simile o se si tratti di qualcosa di diverso. Sono una persona ansiosa, ma questi sono sintomi evidenti che poco hanno a che fare con i miei problemi psicologici.
Ringrazio in anticipo chiunque possa rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente provi a leggere https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/1010-asimmetria-mandibolare.html credo si chiarirà molti dubbi.
Se ha altre domande da fare le faccia con tranquillità.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum