Utente 114XXX
Buongiorno,
soffro da qualche anno ormai di problemi alla mandibola al lato sx: con difficoltà riesco ad aprir la bocca oltre 1/2 cm, segue un "click" dell'articolazione della mandibola, spesso accompagnato da dolore. Ho effettuato una visita da una Gnatologa, la quale, dopo aver eseguito un esame per misurare la "tensione/pressione" esercitata dalla mandibola (senza chiudere la mandibola producevo una pressione fuori misura) mi ha suggerito di curarmi con una "placca svincolante" da utilizzare la notte. Sempre secondo la dottoressa, causa forse un microtrauma trascurato e per asimmetria del mio viso, il problema è degenerato creandomi problimi sia muscolari che ossei (il condilo è consumato) e che, se non curato per tempo, potrebbe portarmi ad artrite. Mi son detta, ok curiamoci. Preventivo per la placca è di 1.300 euro. L'odontoiatra, che mi aveva consigliato la visita dalla Gnatologa, mi aveva parlato di bite notturni da 300/400 Euro al massimo. Ora il mio dubbio è capire il perchè di tanta differenza di prezzo (quasi 1000 euro non è poco). Vorrei capire se quello consigliato dalla Gnatologa è un bite/placca totalmente diverso da quello dell'odontoiatra. Mi potete giustificare tale differenza? Vorrei curarmi in modo corretto e possibilmente definitivo (anche se già sò che ci vorrò tempo), ma vorrei anche trovare una soluzione economica adeguata. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il bite è presumibilmente il medesimo, naturalmente deve essere ben eseguito. Il fatto che costi 400 euro non significa affatto che non lo sia...sicuramente chi si occupa prevalentemente di gnatologia ha approfondito di più l'argomento di studio e ha maggiore esperienza, ma anche il suo dentista probabilmente sarà in grado di realizzare un corretto bite di svincolo.
La parcella la stabilisce ovviamente ogni singolo professionista per cui difficilmente possiamo darle un consiglio e sicuramente non possiamo valutare dei preventivi
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Utente 114XXX

La ringrazio per la solerte ed esaustiva risposta,
il mio dubbio era appunto di sapere se la differenza di prezzo poteva esser data da bite diversi. A questo punto posso affidarmi al mio odontoiatra di fiducia senza nessun dubbio.

Grazie ancora.
Buona giornata e buon lavoro.

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Cara signora avendo dedicato molto tempo alla gnatologia vorrei esprimere il mio punto di vista. Per fare un bite si prendono le impronte dei denti, si prende un foglio di cera d'api, si dice: "chiuda" e si manda tutto al tecnico. Se chiudeva bene non aveva bisogno di bite, se chiudeva male conferma la chiusura sbagliata nel bite. Comunque il solo fatto che rialzando la masticazione il sistema stomatognatico migliora fa si che nella maggioranza dei casi tutti i bite facciano stare meglio. Tempo perso circa 15 minuti. Oppure, si fa l'anamnesi del dolore, dei farmaci assunti, l'esame con kinesiografo, elettromiografo, assiografo, pedana baropodometrica, (a seconda delle tecniche utilizzate....... Tempo dedicato tanto, tanto, tanto di più a seconda dei casi. Allora saltano fuori le cose più "strane". Magari una paziente prende degli antidepressivi che aggravano il bruxismo ed allora si fa presente al medico di famiglia, oppure dopo poche domande si scopre che la paziente è affetta da forte ansia (colpisce di più le donne). Oppure si curava il dolore per artrosi ed invece era artrite. Consideri signora che la cosa in cui il dentista guadagna meno è di sicuro il confezionare bite. A meno che non ci si impieghi 15 minuti. Ci sono tante cose che si possono considerare, compreso che c'è un antidepressivo che regola il nucleo motore trigeminale in maniera "stimolante" ed un altro "inibente" e che possono essere usati dal professionista. Confondere la gnatologia con la resina può talvolta indurre in confusione.
Saluti ed in bocca al lupo
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 114XXX

Innanzi tutto la ringrazio per la sua risposta e vorrei esporle il mio punto di vista.
Io ho un problema alla mandibola che a sua volta causa altri tipi di problemi.
Decido di curarmi: l'odontoiatra di fiducia mi consiglia una visita specilistica da una Dottoressa in Gnatologia, la quale mi fà un'esame specialistico (suppongo sia stato l'elettromiografo) che stima un'eccessiva pressione della mia mandibola, presubilmente la notte. Costo della visita 50 Euro, comprensiva dell'esame, tra l'altro con anamnesi solo orale, niente di scritto (ma è corretto o posso/dovrei richiedere della documentazione scritta dell'esito della mia visita?).
Comunque, a questo punto mi indirizza dalla sua segretaria (pura impiegata) che mi fà un preventivo 1.300 euro SOLO per il bite.
Ora, se i 1.300 euro fossero stati a fronte di una serie di cure, di esami, diciamo di studio del mio caso, allora avrebbe avuto un senso per me affrontare quel costo.
Ma i 1.300 euro sono il preventivo per il solo bite, lo stesso bite che già aveva ipotizzato come cura il mio odontoiatra, ed ad un prezzo di molto inferiore.
Il dubbio che avevo, da profana in materia, era puramente sul costo del bite perchè l'avevo preso come campanello d'allarme: forse i 2 bite in ballottagio non erano lo stesso mezzo di cura!
Ecco perchè ho inserito il mio caso su questo sito, in ricerca di una risposta. Ora che mi avete spiegato esser lo stesso prodotto, posso sentirmi più sicura nella scelta.

Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
50 euro è il diritto di chiamata di un idraulico. Usare un elettromiografo che costa circa 10 mila euri e prendere solo 50 euro, mi pare riduttivo. Se nel costo è compreso il controllo con elettromiografo del bite (in buone mani da indicazioni precise) magari al bisogno, le valutazioni da fare sulla spesa sarebbe diverse. Lei ci sta facendo fare proporzioni tra due professionisti che non sappiamo come lavorano e scopo del sito non è questo.
Un'ultima considerazione, Lei ha scritto:
"L'odontoiatra, che mi aveva consigliato la visita dalla Gnatologa, mi aveva parlato di bite notturni da 300/400 Euro al massimo." Il dentista ha consigliato nel Suo caso una valuazione gnatologica da una specialista, se era sicuro che poteva farlo lui perché farle spendere soldi? Inoltre il Suo dentista ha detto che il bite fatto dalla specialista sarebbe costato dalle 300 alle 400 euro al massimo; magari fatto da uno non specialista costerà ancor meno. Le ripeto che "il solo fatto di rialzare la masticazione fa migliorare il sistema stomatognatico e nella maggioranza dei casi tutti i bite fanno stare meglio."
Nella maggioranza dei casi........ lo specialista lavora negli altri e......... costa di più.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 114XXX

Penso di non essermi espressa in modo corretto.
NON è assolutamente mia intenzione fare proporzioni tra due professionisti, tutt'altro. Io le proporzioni le faccio sì, ma solo sul bite, e non per controllare i vs. tariffari, ma solo per capire se mi stessero parlando o meno dello stesso prodotto!
L'odontoiatra aveva già immaginato che sarebbe potuto bastarmi un bite, ma per un'analisi appronfondita mi ha consigliato la Gnatologa.
La Gnatologa mi ha confermato la prima analisi dell'odontoiatra, dicendomi che il solo bite notturno avrebbe risolto il mio problema.
Allora il mio dubbio è stato:
perchè spendre 1.300 euro per uno STESSO MEZZO DI CURA che il mio odotoiatra poteva farmi in modo altrettando adeguato a 300/400 Euro??!?!
Quando vi ho scritto NON volevo fare i conti in tasca a Voi specialisti, per carità lunge da me far questioni sui vostri tariffari! Ripeto, da
profana dell'argomento volevo solo capire, vista la notevole differenza di prezzo, se si stesse parlando o meno dello stesso prodotto.
Tutto qui, davvero nel modo più sereno possibile senza far polemica di alcun tipo.

E mi scuso per la sicuramente errata definizione del tipo di esame alla quale mi ha sottoposta la dottoressa, descrivendoglielo, posso aver da lei il corretto nome?
la gnatologa mi ha detto che mi avrebbe fatto una specie di elettrocardiogramma e mi ha applicato 2 "cerotti" alla mandibola, uno per lato, dai quali partivano dei fili/cavi. Mi ha lasciata lì per circa 10 minuti per poi tornare dicendomi che "producevo una pressione forte quanto quella che potrebbe metterci un camionista" ... a parte la definizione colorita che possa aver utilizzato la dottoressa, secondo lei quale esami mi ha fatto? qual'è il nome? Grazie.


[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Nessuna scusa si figuri, l'esame che le è stato fatto si chiama elettromiografia. Quando si fa per il cavo orale si usano di solito almeno 8 canali (4 a destra e 4 a sinistra). Uno per lato mi lascia perlesso. Per darLe una definizione di bite, si parla di una cosa in resina che due dentisti non faranno MAI in maniera uguale. Faccia conto che lo stesso blocco di marmo di Carrara (la mia città) viene usato da me e da uno scultore vero. Il marmo è lo stesso il prodotto sicuramente diverso.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, dubito moltissimo che sia

LO STESSO BITE.

Io non so come fa il bite il suo dentista, ma so come lo fanno alcuni dentisti della mia zona:
1)
Impronta in alginato (15 minuti) delle due arcate, 1 sola cera di masticazione in posizione abituale, e invio in laboratorio.
2) costruzione da parte dell'odontotecnico di un bite utilizzando un occlusore (mancano i movimenti di lateralità)
3)
Consegna al paziente, e limaturqa grossolana perchè tocchi tutto insieme con i denti (altri 15 minuti).
4)
Pagamento del bite, circa 400 euro.

Il costo di questo bite, per mezz'ora di lavoro, tenuto conto della spesa odontotecnica (circa 100 euro) è UN FURTO!!!
Meglio usare il DR: BRUX che compra in farmacia per una settantina di euro che fa la stessa cosa.

.

Io il bite lo faccio così:
1)
Visita gnatologica clinica completa e valutazione di tutte le componenti che possono influire (30 min)
2)
Studio mediante axiografo (altri gnatologi usano strumenti diversi) dei movimenti mandibolari, rilevazione di cere di centrica, lateralità e protrusione, presa dell'arco facciale (45 min)
3)
Impronta in silicone (20 minuti) delle due arcate e invio in laboratorio
4)
Analisi dei dati raccolti e studio circa le caratteristiche costruttive del bite; programmazione dell'articolatore. (circa 1h)
5)
Costruzione del bite con uso di articolatore semi-individuale da parte dell'odontotecnico
6)
Consegna del manufatto (30 minuti) e istruzioni.
Il manofatto, se ben costruito secondo le prescrizioni della mia scuola gnatologica (scuola di Vienna del prof Slaviceck) non necessita ritocchi che non siamo minimi aggiustamenti.
7)
pagamento del bite (€ 800)

Considerato che il tempo impiegato per la costruzione del bite è di oltre 3 ore, che il costo orario del mio studio (escluso il mio "stipendio", la mia "pensione" ecc...) è di circa 150 euro orarie, che il costo del bite è di circa 200 euro, considerato che dal mio lavoro debbo trarre le mecessità di sostentaemnto mie e della mia famiglia, NON POSSO LAVORARE IN PERDITA, e il mio bite non può costare meno di quanto lo faccio pagare.

Mi offende profondamente nella mia dignità ogni comparazione meramente economica, tipo "lo stesso bite" fra il mio bite e quello eseguito in una mezz'ora.

Non faccia per favore questie scelte del cavolo, e si affidi a chi le offre serietà e competenza.
Se poi il prezzo è più basso, meglio, ma non deve essere questo il metro di giudizio.

Faccia due calcoli, e veda lei CHI GUADAGNA DI PIU' in un'ora di lavoro.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Posso confermare quanto scritto dal dott. Formentelli con alcune piccole precisazioni:
la sua ottima procedura di realizzazione del bite non è l'unica possibile per realizzarlo a regola d'arte, nè necessariamente la migliore.
il bite del dr. brux che si trova in farmacia è a mio avviso molto pericoloso perchè nessuno può controllare i contatti occlusali ed è per questo molto pericoloso: basta vedere questo precedente post:
https://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=65367
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Concordo con il dr. Spinelli, non è l'unica procedura per eseguire un bite, dipende moltissimo da professionista a professionista.
Ma vi è un dato comune, comunque: ci vuole TEMPO.
Anche sul dr. Brux concordo con il dr. Spinelli: era una battuta provocatoria.
Ma non era una battuta accostarlo a dei bite mal calibrati: i rischi possono essere gli stessi.

Può anche essere che il bite del suo dentista sia eseguito al meglio delle sue possibilità, e può anche darsi che funzioni.

Ma NON E' LO STESSO BITE!
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)