Utente 912XXX
Buonasera, il 16 agosto sono stato morso da un cane all avanbraccio e al bicipite.Il primo morso abbastanza ampio e profondo il secondo piu superficiale ma un canino è andato abbastanza profondo.Ho subito disinfettato con acqua ossigenata abbondante e sono andato al pronto soccorso dove hanno controllato la validita dell antitetanica e ero a posto.Visto che c era molta gente mi hanno detto che c era da aspettare parecchio e che volendo potevo recarmi dal medico di base visto che non c era bisogno di dare dei punti.Il giorno dopo sono stato dalla mia dottoressa che mi ha prescritto antibiotico claritromicina 250 mg per 6 giorni e mi ha messo una pomata antibiotica.Per i primi 3 giorni sentivo solo dolore nella zona dei morsi nei giorni successivi ho cominciato a sentire prima un formicolio a tutto il braccio e alla mano e una sensazione come di forte gonfiore che arrivava fino alla spalla,anche se non ero gonfio per niente.Dopo 5 6 giorni ho cominciato ad avere male in tutto il braccio e sono tornato dalla dottoressa che non ha riscontrato infezione,secondo lei puo essere che il morso abbia toccato qualche terminazione nervosa e di conseguenza il dolore.Ieri sera il dolore era quasi scomparso fino oggi pomeriggio che è tornato volevo chiedere se ce la possibilita di qualche tipo di infezione interna che non si vede a occhio nudo o visto la cura antibiotica posso stare tranuillo.Ho dimenticato di dire che non ho denunciato il cane alla asl perche conosco il propietario e sono sicuro che è a posto con le vaccinazioni.Rinrazio anticipatamente buonasera.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

per quanto riguarda l'infezione, può stare tranquillo, se la dottoressa non ne ha riscontrato alcun segno.
Bene ha fatto la sua dottoressa a prescriverle una terapia antibiotica.

Il dolore a livello della morsicatura (come il formicolio) è assai probabilmente dovuto alla lesione di qualche piccolo ramo nervoso; col tempo tale disturbo dovrebbe passare.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it