Utente 230XXX
salve....vi ringrazio innanzitutto, visto che durante i periodi delle lezioni all'università mi trovo distante dal mio medico di base ed essendo un tipo molto apprensivo trovo nel vostro sito un buon modo per orientarmi....il mio problema è il seguente: dopo aver accusato dapprima bruciore di gola e altri sintomi da "raffreddore" , ieri ho avuto una moderata febbre( 38// 38,5) che tuttavia è regredita nel corso della giornata ( ho preso due efferalgan) ; alla febbre si sono accompagnati bruciori del palato e fuoriscita di muco denso,scuro e con abbondanti tracce di sangue dalla parte interna del naso ( per tentare di essere più chiaro sottolineo che i due sintomi sono collegati: il bruciore palatale diminuisce dopo essermi liberato di tale muco).Sottolineo che la presenza di questo muco denso e con tracce di sangue è tipica di quasi tutti i miei raffreddori. Non avrei avuto motivi di particolare preoccupazione-soffro di almeno un paio di episodi simili all'anno- se questa mattina non avessi trovato una zecca sopra l'anca sinistra,attaccata probabilmente da sabato scorso 24 novembre ( in quel giorno ho trascorso un paio d'ore in aperta campagna). La mia preoccupazione riguarda l'eventualità di una correlazione fra la febbre e questa zecca quasi sicuramente rimasta attaccata per quattro giorni e mezzo. Inoltre, la presenza di questo muco nasale (per me consueto) ha qualche significato nel cercare di individuare l'origine di tale febbre? In attesa di una vostra risposta vi ringrazio per l'attenzione.Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009

LE ZECCHE SONO RESPONSABILI DELLA TRASMISSIONE DI NUMEROSE MALATTIE VIRALI E BATTERICHE : MORBO DI LYME,RICKETTSIOSI ECC.
SI TRATTA DI MALATTIE CHE SOLITAMENTE SI MANIFESTANO CON FEBBRE MOLTO ELEVATA ,CEFALEA INTENSA E TUTTO UN CORTEO SINTOMATOLOGICO CHE VARIA A SECONDA DELLA MALATTIA TRASMESSA.

SI RECHI QUANTO PRIMA POSSIBILE PRESSO L'OSPEDALE E FACCIA PRESENTE L'ACCADUTO.
SE C'E' UN REPARTO DI INFETTIVOLOGIA VALUTERANNO SE LA SUA SINTOMATOLOGIA E' QUELLA DI UN SEMPLICE RAFFREDDORE OPPURE SE OCCORRONO ULTERIORI ESAMI.

TENGA PRESENTE CHE LE MALATTIE TRASMESSE DA ZECCHE POSSONO ESSERE MOLTO GRAVI,TALVOLTA MORTALI SE NON CURATE TEMPESTIVAMENTE.

CORDIALI SALUTI
Dr. piero alessandro casonato

[#2] dopo  
Utente 230XXX

grazie per la risposta....comuqnue ho avuto modo di contattare il mio medico di base i lquale mi ha consigliato di assumere amoxcillina una settimana e poi, fra un mese, fare degli esami; aggiungo che i sintomi si sono quasi risolti del tutto ( la febbre è durata mezza giornata e se n'è andata da sola, prima dell'antibiotico)....le chiedo un suo parere su tutto questo....grazie per l'attenzione,saluti

[#3] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
probabilmente l'evento si concludera' cosi', senza ulteriori problemi.
comunque, in caso di sintomatologie strane a breve termine, non si scordi di menzionare l'evento del morso di zecca. Nuovamente Cordiali Saluti.
Dr. piero alessandro casonato

[#4] dopo  
Utente 230XXX

vi chiedo un'ultilma informazione : il trattamento antibiotico è utile o può essere dannoso?