Utente 279XXX
Gentili dottori,

volevo solo avere un chiarimento riguardo al test HIV. Pochi giorni fa leggevo un articolo su un giornale che mi ha un po’ confuso riguardo alle tempistiche. Dunque, io ho fatto un test HIV nel luglio 2007. Avevo avuto un rapporto orale a rischio più di un anno prima con una persona di cui mi fidavo. Tuttavia, un colloquio con un medico mi aveva convinta a fare il test che è risultato negativo. La domanda è la seguente: posso considerare quel test definitivo? Nel tempo che era passato tra il rapporto a rischio e il test non avevo avuto altri contatti sessuali. Leggo che in caso di rapporti a rischio consigliano di far il test a 3, 6 mesi, e 1 anno. Questa procedura dipende dal fatto che se positivo si possono iniziare le cure precocemente? Cioè, non ha a che vedere con il comportamento del virus? Gli anticorpi che si sviluppano in caso di infezione sono rintracciabili anche dopo un anno dal contagio no? Posso stare tranquilla riguardo al mio risultato? Scusate queste domande che forse sono stupide. Dal test ad oggi non ho più avuti rapporti a rischio, ma una relazione monogama e protetta con una persona a sua volta negativa al test. Ringrazio e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

premesso che:
- se il rapporto orale è stato passivo (vagina <- bocca) non vi era rischio di HIV;
- se è stato attivo (bocca -> pene), un certo rischio vi è stato.

Perciò, se il rapporto orale è stato attivo, bene ha fatto a sottoporsi al test.

Siccome ha fatto il test HIV a distanza di un anno da quel rapporto, è da considerare definitivo;
Infatti, per considerare definitivo un test HIV negativo è sufficiente che siano passati 90 giorni dal rapporto a rischio.

Perciò, può stare tranquilla.

AIDS: come misurare il rischio
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=29
AIDS e dintorni: le malattie a trasmissione sessuale
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=38

Buona giornata.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it