Utente 513XXX
Gentilissimi dottori,

Scrivo per chiedere delucidazioni sull'opportunità di indossare una mascherina igienica o una mascherina chirurgica quando si è affetti da raffreddore, influenza o sindromi simili, generalmente caratterizzate dalla trasmissione per via aerea e da sintomi come tosse o starnuti.

Tale pratica so essere molto diffusa in alcuni Paesi asiatici come il Giappone o la Corea del Sud ma nel nostro contesto mi pare di fatto sconosciuta anche se l'ho trovata raccomandata in alcune indicazioni concernenti la "vecchia" influenza H1N1.

Mi chiedo quindi se l'uso della mascherina se malati (o lo si è appena stati) sia raccomandabile nella quotidianità, ad esempio a scuola, sul lavoro o sui mezzi pubblici, o solo in situazioni specifiche come l'accesso a ospedali e studi medici, la vicinanza a bambini piccoli, donne incinta o persone immunodepresse.

In caso positivo chiedo anche quale sia il tipo di mascherina idoneo. Ho visto che ne esistono modelli differenti, dalla mascherina igienica, alla mascherina chirurgica ad altri tipi.

Ringraziando per il servizio svolto porgo un cordiale saluto e un augurio di un sereno Natale

[#1]  
Dr. Michele Piccolo

40% attività
16% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile utente l'uso della mascherina è finalizzato a limitare la diffusione delle infezioni e non a proteggere chi la indossa. In generale per le infezioni aerodiffusive, in Italia, si consiglia la contumacia domiciliare fino a remissione dei sintomi, in casa può essere utile indossarla per non contagiare soggetti deboli(bambini, anziani) cordialità
Dr. Michele  Piccolo