Utente cancellato
buongiorno, lavoro in ambito medico e il 5 maggio mi è accaduto di pungermi mentre pulivo i ferri usati su un paziente..inutile dire il panico nel quale sono piombato da quel momento.
dall'anamnesi il paziente non risultava positivo a hiv o hcv, tuttavia nel centro in cui lavoro capitano spesso persone sieropositive ed è capitato di pazienti che hanno sempre negato pur essendolo (magari noi eravamo già a conoscenza della positività tramite un collega o un conoscente in comune)..tra l'altro questa persona non aveva affatto un aspetto rassicurante sulle possibili condizioni di salute..

io da quel giorno non riesco a vivere, sono veramente angosciato, la dottoressa mi ha detto che con le moderne tecnologie si può eseguire un test "attendibile " già a 3 settimane, così mi recherò per il prelievo il 31 (26 giorni)..vorrei sapere se dopo un tale periodo il test è veramente attendibile, in quanto ne ho lette di tutti i colori in queti giorni!


un'ultima domanda: cercando su internet ho letto dei possibili sintomi precoci (dell'infezione acuta)...coincidenza 2 giorni fa mi è insorto un fastidioso mal di gola, inutile dire che nelle condizioni di ansia in cui mi trovo mi è caduto il mondo addosso! nel pomeriggio ho iniziato a sentire la gola secca, in serata mi faceva male più a destra, il giono dopo è passato gradualmente sull'altro lato e oggi sta svanendo pian piano, anche e permane un pò di malessere e intontimento, sento un poco di catarro nella zona della rinofaringe, la febbre non l'ho misurata ma credo ne avessi ieri sera qulche linea..
ho letto che il mal di gola può rientrare nei sintomi precoci..è vero? quelli che le ho spiegato potrebbero coincidere con i sintomi del contagio?

ringrazio infinitamente chi volesse rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

con la dinamica da lei descritta escluderei un contagio da HIV, non invece da epatite B o C.

Per quanto riguarda il contagio da HIV, questo è asintomatico; perciò non darei alcun peso al suo fastidioso mal di gola.

Le consiglio di fare i test per le epatiti B e C.

Altra cosa: ha fatto la denuncia cautelativa all'INAIL di infortunio?
Se non lo ha fatto, la faccia subito, recandosi in un pronto soccorso o dal suo medico di famiglia e facendosi certificare quanto è avvenuto; dopodichè, presenti il certificato al suo datore di lavoro, che così potrà inoltrare la denuncia all'INAIL.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it