Utente 971XXX
Salve Gent.mo Dottore. Sono una studentessa che, frequentando il primo anno di un corso di laurea triennale, ha dovuto sostenere un anno di tirocinio nei diversi reparti messi a disposizione dalla facoltà. A settembre ho frequentato l'ultimo mese di tirocinio in un reparto ostetrico in cui vi era una paziente affetta da HIV. Non essendo molto informata sull'argomento volevo porLe alcune domande spiengandoLe prima la situazione in cui mi sono trovata. Nel reparto dov'ero, era abitudine misurare la temperatura alle pazienti per via inguinale e poteva capitare che a volte il termometro fosse sporco di sangue. Io, non ricordandomi dei problemi della paziente, ho raccolto il suo termometro senza guanti, il problema è che non ricordo se era sporco di sangue; inoltre avevo un taglio di circa 5-6 mm sul pollice e mi sembrava un taglietto profondo, però non sanguinante. Mi chiedevo.. E' possibile che possa essere avvenuto un contagio se il termometro fosse stato sporco di sangue? Un'altra cosa.. In quelle settimane avevo l'abitudine sbagliata di lavare gli abiti di tirocinio con la biancheria di casa.. Nel caso in cui i pantaloni di tirocinio si fossero sporcati di sangue infetto è probabile un contagio, anche se li ho lavati in lavatrice?
Mi scusi se le domande per lei possono essere stupide, però navigando ho trovato informazioni varie e a volte discordanti e vorrei tranquillizzarmi.
Un'ultima domanda.. Mi consiglia di fare un'esame del sangue? Se sì, a distanza di quanto tempo dall'accaduto?
RngraziandoLa in anticipo e scusandomi per il disturbo, Le porgo i miei più cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Annalisa Bascià

24% attività
0% attualità
8% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Cara utente non si lasci prendere dall'ansia il contagio per fortuna non avviene poi cosi' facilmente.
Non penso che lei si possa essere infettata, le consiglio però in seguito di osservare le norme igieniche e lavorare sempre con i guanti perchè qualsiasi paziente abbiamo davanti potrebbe essere potenzialmente infetto.
Dr.ssa Annalisa Bascià

[#2] dopo  
Utente 971XXX

La ringrazio per la sua risposta, ma secondo lei è meglio se faccio lo stesso l'esame del sangue per esserne certi?
Mi scusi, ma questo pensiero non se ne va dalla mia testa..