Utente 183XXX
Buonasera, ho praticato da attivo l'anilingus con una persona proveniente da un'area dove è endemico il colera. Ho letto che è possibile prendere anche la salmonellosi e l'E. Coli con tale pratica oltre che altre malattie sessualmente trasmesse.
Diciamo che non ho portato la bocca direttamente all'ano ma solo sul perineo. Ora mi sto domandando con che probabilità potrei essere stato contagiato da colera, salmonellosi, E. Coli ed altre infezioni gastroenteriche similari?
E' noto quale possa essere il tasso di contagio se il partner fosse infetto?
E quello generale indipendente dal fatto che il partner sia infetto o meno?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

le malattie trasmissibili con l'anilingus sono le seguenti: candidosi, cytomegalovirus, clamidia, epatite A, gonorrea, herpes, papilloma virus, sifilide.
Ci aggiunga eventuali altre malattie infettive a trasmissione oro-fecale di cui in quel momento potrebbe essere portatore il partner, cioè salmonellosi, giardiasi, verme solitario, eccetera eccetera.
Anche il colera, se in quel partner fosse portatore asintomatico o in fase di incubazione, dato che la fase acuta produce violenti scariche diarroiche.

Vale sempre la regola: meglio astenersi da certe pratiche se il partner è sconosciuto o occasionale.

http://www.medico-legale.it/aids_MTS.html
https://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/517-aids-dintorni-malattie-trasmissione-sessuale-mts.html
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 183XXX

La ringrazio dottore!
Ho sempre paura anche di essere contagiato dalla meningite e così via: so che alle volte sono incauto ma è come se non riuscissi a trattenermi tranne pentirmene poi...