Utente cancellato
Gentili dottori di MEDICIITALIA volevo porvi alcune domande in merito a una vicenda che mi sta davvero stare sotto ansia.Ieri notte ho avuto un rapporto sessuale con una prostituta di colore.Rapporto iniziato e finito con preservativo.Il fatto che abbia messo lei il preservativo,con le sue mani,può è essere motivo di contagio hiv?(la presenza di liquido vaginale o di un altro cliente sulle sue mani a contatto con il pene può comportare a ciò?)Inzialmente c'è stato un rapporto orale sempre con preservativo e poi un rapporto vaginale sempre con preservativo.Il tutto è durato nemmeno 10 minuti.A fine rapporto vaginale il preservativo era integro non presentava nessuna rottura o altro(se il preservativo si fosse rotto la parte che ricopriva il glande doveva essere scoperto e quindi di conseguenza lo sperma sarebbe ricaduto su tutto il pene...giusto?invece ciò ke ho visto io,se ricordo bene,è stato lo sperma come cumulato in una bolla e che stava per scendere sul busto del pene(credo per la fine dell erezione) dall interno del preservativo...perchè questa "bolla" era come sospesa nell aria e quindi penso all interno del preservativo...scusate per i particolari ma sono sotto ansia in una maniera incredibile !!!!!)la mia paura e che durante il rapporto vaginale il preservativo si sià come dire slilato e poi ricomposto però ripeto a fine rapporto il preservativo era posto sul pene.E'possibile una cosa di queste?una volta sflilato il preservativo mica si può rimettere da solo durante il rapporto?c'è bisogno di rimetterlo con l uso delle mani o sbaglio??un altra cosa che mi preoccupa è il preservativo: cioè se sia stato messo bene o meno ma ripeto a fine rapporto il preservativo stava regolarmente sul pene almeno credo...altri dubbi sono sulla validà del preservativo anke se lei l ha aperto davanti a me facendomelo prima vedere era chiuso e confenzionato sulla scandenza non saprei dire...non vorrei che nel buio abbia scambiato il preservativo con uno già usato...non so forse preso dalla paura e dall ansia mi sto bombardando di dubbi e paure forse anche andando al di là del reale!!ma non so ho PAURA!!vorrei delle certezze di non aver contagiato l hiv.Una toccata del seno e del sedere comporta contagio???un ultima cosa il liquido vaginale presente sul preservativo a contatto con le mani e queste ultime con la parte esterna del pene non il glande comporta contagio??voglio precisare che dopo 1015 minuti mi sono disifettato mani con alcool e lavato le parti intime...il liquido seminale presente sul preservativo a contatto kon le mani che a loro volta toccano altri oggetti comporta rischi di contaggio se tali oggetti arrivano a contatto con la pelle o altro? Vorrei per sciogliere tutti i miei dubbi fare il test hiv...quanto tempo deve passare dall "rapporto rischio"? leggendo su internet molti parlano di 3 mesi ma altri parlano anche di 2845 giorni.Vi prego di rispondere a tutte le mie domande se è possibile...vi ringrazio anticipatamente DISTINTI SALUTI

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che la paura fa 90 e impedisce diragionare. Spesso è alimentata da sensi di colpa per preclusioni ataviche o religiose nei confronti di certi tipi di rapporto.
Direi che, se non c'è contatto sangue - sangue o sangue - mucosa fra malato e sano è, va da sè, praticamente impossibile il contagio HIV. Tale virus, peraltro, è assai poco resistente nell'ambiente esterno. E' molto più resistente, invece, il virus HCV, che ipazienti spèesso sottovalutano. Il modo di contrarlo è identico a quello per HIV

Saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
209529

dal 2011
dottore quindi posso stare tranquillo ?

[#3] dopo  
209529

dal 2011
dottore mi scusi ma sto nel panico più assoluto non riesco a fare altro che pensare a quell episodio e cercare di ricordare il meglio possibile ciò che è avvenuto quella notte!!!!!sono pieno di sensi di colpa e sono consapevole di aver commesso una grande sciocchezza!!!come ha detto lei la paura fa novanta...è stato una debolezza che non ripeterò mai e poi mai...però voglio esssere certo di non aver contratto il virus dell HIV nella maniera più assoluta !!!!Da quanto le ho riferito nella prima consultazione lei dice che c'è da preoccuparsi????ci sono rischi di contagio???
devo sottopormi al test hiv??se si entro quando?va bene anche a 20 giorni dall rapporto?dottore la prego di aiutarmi sono nel panico più assoluto!!!!

[#4] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Ripeto,
legga bene quanto scritto prima. Non credo che dovrebbero esserci grandi problemi, ma per sicurezza, trascorso il periodo finestra, faccia i suoi bravi test.
Stia sereno, l'agitazione non le giova.

saluti
Luigi Mocci MD

[#5] dopo  
209529

dal 2011
dottore lei dice che si tratti di "un caso grave" il mio????non so vorrei un parere confortante che però non mi illudi sulla gravità effettiva del caso!!!!!c'è qualche particolare della descrizione che per lei fa pensare a un probabile contagio??????ciò vorrei sapere posso stare tranquillo oppure c'è stato qualche comportamento da parte mia durante il rapporto che faccia pensare a un possibile contagio????le chiedo scusa se sto a ripetere sempre le stesse cose ma la paura mi sta facendo uscire pazzo!!!!!!

[#6] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Allora,
per l'ultima volta, stia tranquillo. Da quanto mi ha detto non credo ci siano particolari rischi, ma se perde la testa così, non riuscirà a gestire il tempo che le manca per effettuare il test, test, oltretutto che le consiglio per maggior sicurezza. Si tranquillizzi e stia sereno!
Luigi Mocci MD

[#7] dopo  
209529

dal 2011
Quali sono i rischi a cui vado in contro secondo lei???il test quando lo devo effettuare?questo periodo finestra ho letto che dura dai 3 ai 6 mesi?? dovrei aspettare tutto questo tempo????uscirei pazzo!!!!non è possibile effettuare un test in un tempo minore?esiste un test a 20 giorni o 40 giorni dal rapporto rischio?Mi scusi a queli test dovrei sottopormi nello specifico???dottore mi dica in modo sincero e schietto vado in contro seriamente al contatto dell'aids o di altre malattie?? Quel suo suo e "per sicurezza" fa riferimento a un possibile contagio o per levare tutti le mie paure o per qualcosa in particolare?????dottore ciò che provo in questi giorni è di AVER BUTTATO LA MIA VITA PER UNA STRONZATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!lei pensa che ci siano i presupposti per il contaggio? se si in quali comportamenti da me elencati?
la ringrazio per la sua immensa disponibilità

[#8] dopo  
209529

dal 2011
salve
volevo chiedervi se questo test hiv che lei ha detto di fare per maggiore sicurezza (visto che lei dice che non ci sono rischi da ciò che le ho raccontato) ho letto su internet che a 40 giorni anche 70 dicono è già attendibile ma altri dicono che è attendibile a 3 mesi dall rapporto rischio se non addirittura 6 mesi.Come deve comportarmi?Intanto la settimana prossima farò esami completi(tutti gli esami possibili e immaginari)del sangue (con questi si noterà qualche anomalia tipo dal numero globuli rossi o bianchi....e anche da un indicatore VES se non sbaglio che indica se ci sta qualcosa che non va nell organismo...dalle analisi del sangue è possibile individuare le MST giusto?)dottore da quanto le ho raccontato fino ad ora qual'è il rischio che corro?
Certo di una vostra risposta la ringrazio e le porgo i miei più calorosi saluti.