Utente 536XXX
Salve,
del sangue "probabilmente" infetto da virus ematici (hbv,hcv,hiv) di un mio conoscente è caduto in casa, dopo un piccolo taglio ad una mano. Sul web ho trovato varie strategie di disinfezione con varechina commerciale ma le istruzioni tra i vari siti sono contraddittorie sulla concentrazione da usare e sulla concentrazione dei prodotti in vendita: alcuni dicono pura, alcuni 1:4, alcuni 1:10.
Potreste indicare la concetrazione corretta e la durata del trattamento considerando che le superfici da trattare sono un pavimento (gres), un anta di un armadio per viveri (legno + vetro)?
Inoltre ho letto che l'applicazione puo' essere fatta con un panno inumidito di varechina. E' corretto?
Se non è effettuata nessuna pulizia dopo quanto tempo i virus ematici non riescono più a contagiare?

Vorrei essere sicuro di una corretta pulizia soprattutto per la mia piccola bambina che tocca e mette in bocca un po' di tutto.

Grazie,

Antonio

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
L'igiene della casa con varechina prima pura su un panno e poi diluita con acqua è più che sufficiente.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 536XXX

Quindi non è necessario tenere a contatto con le superfici macchiate il panno imbevuto di varichina pura per un determinato periodo (per esempio 15')?
Basta un semplice passaggio per rimuovere le macchie?

Grazie,
Antonio

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Stia sereno, faccia come le ho già spiegato.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD