Utente 564XXX
Salve, tento di esporvi il mio problema.
un mese fa purtroppo ho avuto un rapporto con una prostituta, durante il rapporto ho usato il preservativo ma il problema è che due giorni dopo mi sono accorto di avere sul pene vicino ai testicoli una specie di piccola sbucciatura circolare di circa due millimetri di diametro non sanguinante ,credo ci fosse rimasto un piccolo strato di epidermide.
ora purtroppo non ricordo se durante il rapporto avevo già quella sbucciatura (e questo dubbio mi tormenta) comunque se si ovviamente c'è stato contatto tra il liquido vaginale e la sbucciatura in questione, la mia domanda è in questo caso c'è rischio di contagio? devo preoccuparmi?
riguardo al test ha senso farlo dopo 30 giorni??
inoltre una settimana dopo il rapporto ho avuto per un giorno un po di febbre 37,5 circa con un conseguente forte raffreddore durato una settinana, ora so che non si può basare una diagniosi su questi sintomi ma ho comunque ritenuto giusto mettervi al corrente.
vi ringrazio in anticipo per il vostro tempo
saluti.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Un contatto tra una lesione cutanea, probabilmente sanguinante, e dei liquidi contaminanti è a rischio HIV. Esegua il test a 40 giorni e a 100 giorni. I sintomi sono aspecifici e poco utili ai fini diagnostici.
Marcello Masala MD