Utente 168XXX
Salve,
2 mesi fa, io e il mio ex compagno, abbiamo eseguito il test hiv. Siamo risultati entrambi negativi ma nel mio caso, il medico mi ha fatto presente che un particolare valore era un po' alto (HIV 1-2 Ab/Ag negativo 0,56. Come riferimento compariva da 0,85 a 0,99 dubbio; 1 positivo). Mi è stato chiesto se negli ultimi 10 giorni avessi avuto rapporti non protetti, ed io ho risposto che a parte con il mio partner, non ne avevo avuti.Inoltre, mi è stato riferito che sono stati eseguiti ulteriori esami per fugare ogni dubbio (HIV 1-2 Ab/Ag - VIDAS negativo; HIV-1 p24 Antigenemia negativo). Al che, mi ha detto di non preoccuparmi ma di ripetere il test dopo le vacanze e di utilizzare sempre il preservativo. Ora, per quale motivo ripetere il test ? Sono rimasto un po' confuso e con molti dubbi al riguardo. E' vero che occorre essere sempre scrupolosi ma onestamente quelle parole mi hanno spiazzato. Premetto che a detta del mio compagno, non aveva avuto rapporti da più di sei mesi, e lo stessa valeva per me, ma ovviamente posso avere la certezza della veridicità di tali affermazioni solo per quanto mi riguarda.
Cordiali Saluti e grazie in anticipo per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le precauzioni e la scrupolosità del suo medico di fiducia sono un pò esagerate ma a volte, come si dice in Toscana, meglio avere paura che buscarle.

Se ha altri dubbi sul da farsi comunque potrebbe essere utile sentire in diretta anche un esperto infettivologo.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 168XXX

La ringrazio per la risposta, il problema è che tale appunto mi è stato fatto proprio dal medico responsabile della consegna dei referti. Non ho le conoscenze per trarre conclusioni in merito ma l'impressione che ho avuto è stata quella di un eccesso di "scrupolo" che non ha di certo favorito la mia "serenità emotiva". Seppur vero che da una parte tale apprensione possa far desistere qualcuno dal prendere alla leggera i rischi di rapporti sessuali non protetti, dall'altra però non aiuta ad avere ben chiara la situazione . In ogni caso, attenderò il lento trascorrere di questi giorni sperando che siano inutili preoccupazioni.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

io personalmente preferisco un medico scrupoloso ad un medico superficiale e poco informato.

Ancora cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com