Utente 213XXX
salve,
sono una ragazza di 31 anni che ha cominciato ad avere una paura tremenda di questa cosa dato che ho una conoscente che poco tempo fa è risultata positiva al test dell'hiv.
Mi sono infatti ricordata di questo fatto accaduto tra il 2004 ed il 2005.
cercherò di spiegare in modo preciso.
Mi metto col mio attuale marito nel 2001. Andiamo in crisi e ci prendiamo una pausa da inizio 2004 a inizio 2006. in questi due anni di pausa, ho avuto una storia con un ragazzo e ho avuto rapporti con lui.
Ho cominciato ad avere rapporti con lui a gennaio 2004 e finiti circa a inizio 2006. Conoscendomi ho usato il preservativo ma adesso ho tutti i dubbi immaginabili e possibili
Ho consultato il mio dottore e mi ha confermato che a metà 2005 ho fatto il test per l'Hiv dato che non lo avevo mai fatto e dato il cambio di partner. Come detto e ripeto penso di aver usato il profilattico ma non ne sono sicura. Cmq il test è risultato negativo. Quindi li mi ero tranquillizzata.
Dopo questo test effettuato abbiamo ancora avuto un po di rapporti (come detto penso protetti ma in questo momento la paura mi fa venire i dubbi).
In ogni caso la mia domanda è questa: se io ho fatto il test nel 2005 dopo già vari mesi di inizio rapporti con questo ragazzo e poi ne ho avuti ancora dopo (ammettiamo nella peggiore delle ipotesi senza preservativo anche se non penso) devo rifare ad oggi il test per l'Hiv? lui lo sento ogni tanto e sta bene (ma non so se ha mai fatto un test Hiv). Il mio dottore dice che sarebbe già uscito nel 2005 se ero infetta e anche se ho avuto altri rapporti con lui dopo aver fatto il test(anche ammettendo non protetti) le probabilità sarebbero praticamente nulle.
Cosa ne pensate?
Vi chiedo perché ho diversi sintomi che non riesco a spiegarmi..infatti già dal 2009 ho diarrea (dottore mi ha detto che è colon irritabile) con crampi addominali che si risolvono dopo aver defecato. Ora nel palato della bocca sento una pallina piccola e non capisco cosa sia, alitosi, stanchezza generale...e vedo tutti i sintomi di molte malattie tra qui anche l'aids.
Attendo una vostra gentile risposta.
saluti e grazie per la vostra sempre infinita professionalità

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile signora,

Le rispondo da venereologo specialista delle malattie sessualmente trasmissibili:

1. Se si usa bene il profilattico il rischio di contrarre HIV e' pari allo zero.
2. Se lei ha dubbi su rapporti a rischio non protetti e il suo test HIV e' stato effettuato prima del termine del periodo finestra di 6 mesi (ammesso che non sia stato di ultima generazione) lei deve riferenti are il test HIV I e II.

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it