Utente 726XXX
Distinta redazione,l altra sera ho avuto un rapporto con una ragazza dalla vita sessuale un po "movimentata"..eravamo al buio,in auto e nn mi ero accorto di avere una ferita,sul dorso della mano, casusata da una crosticina che si era riaperta con un piccolo sanguinamento..non ho toccato cn le mani le parti intime della ragazza(cmq ribadisco che la ferita era sul DORSO della mano)..il rapporto è stato portato a termine sempre col preservativo.
Solo alla fine di tutto questo mi sono accorto dell inconveniente,e a casa ho disinfettato la piccola lesione.
secondo voi ho rischiato qualcosa?anche se nn credo di averla nemmeno sfiorata con la zona ferita.
grazie

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente se vi è stato contatto tra secreto vaginale ed una lesione cutanea sanguinante, il contatto è a rischio HIV ed HBV, diversamente stia sereno.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 726XXX

Egregio Dottore,la ringrazio per la risposta.
Ho notato,con curiosità,che molti consulti,inerenti al tema da me sollevato hanno piu o meno lo stesso tenore.La campagna di sensibilizzazione sull aids(giusta e sacrosanta)portata avanti a livello mondiale nell ultimo ventennio ha formato una generazione di giovani(tra cui mi ci metto anch io)molto allarmata circa rischi e problemi connessi..lo si può evincere anche da alcuni passaggi del mio primo messaggio che ora mi rendo conto sottintendere dei tratti paranoici.cmq..
basti pensare che intorno ai 20 anni mi sono sottoposto a 2-3 test hiv in un anno,nell angoscia di aver avuto alcuni rapporti peraltro sempre doverosamente protetti..ma questo nn bastava a rassicurarmi.
ancor piu inquietante è il fatto che alcuni pazienti,che vi scrivono qui sul sito,rivelano (purtroppo)esiti positivi ai test senza avere la minima idea di come possano essersi contagiati,magari in una situazione di monogamia(cn partner negativo)o assicurando d aver avuto sempre rapporti ultra protetti..
e poi una amara curiosità.si sà purtroppo che il tossicodipendente da eroina è ad alto rischio hiv/Hcv
e il consumatore di droghe da sniffo?io ho studiato che la cocaina può portare lesioni al setto con sanguinamenti piu o meno importanti che possono contaminare il "pippotto"(scusate il termine,ma nn esiste una definizione tecnica),l elemento di scambio,che nel nuovo e pessimo trend delle droghe ad uso ricreativo prende il posto della siringa nel gruppo di consumatori.Da qui possono verificarsi possibili contagi?

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente la cannula per l'inalazione di cocaina se scambiata tra consumatori , espone a rischio HIV, comportandosi come una siringa scambiata tra consumatori di eroina.
Marcello Masala MD