Utente 731XXX
salve dottori vi ringrazio anticipatamente se vorrete rispondermi sino a settembre 2007 ho avuto dei rapporti a rishio ma non ci pensavo poi un amico mi ha detto di avere la sifilide e da allora e inziato il mio calvario il 15 novembre ho effettuato un test hiv metodo clia risultato negativo ho anche fatto tutti i test per sifilide fta-pcr-tph- anticlamidia -antiigiene australia tutti negativi al tempo ero in cura con antibiotici per prostatite. il 20 marzo ho effettuato un altro test questa volta in ospedale con esito il giorno dopo test anti hiv ab ag 0.37 neg. ed un teporema con esito neg. ora mi chiedo e possibile che qualcosa abbia falsato il risultato perche io è da un anno che ho vari problemi di salute dallintestino, alla lingua bianca, alcuni puntini rossi tipo pizzicature di zanzara foruncoli ogni tanto perdita di capelli dolori muscolari all'inguine ed alle ascelle e calore ad alcuni muscoli e possibile come dice il mio medico che sia la psiche vi prego aiutatemi.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Se ha un test megativo a 100 giorni dall'esposizione al rischio può stare tranquillo. Si faccia valutare dal medico di base per gli altri problemi di salute ed eventualmente vada dal dermatologo per i problemi cutanei. Negli omosessuali vi sono dei dismicrobismi intestinali con relativi disturbi diarroici e colitici che rientrano in un quadro detto Gay Bowel Syndrome, le consiglio di far valutare il quadro al gastroenterologo.
Marcello Masala MD