Utente 339XXX
Salve a tutti. Sono nuovo in questo sito e vorrei porre ai gentili dottori alcune domande su un argomento che penso sia stato trattato piu' volte. L' HIV ,secondo molti, non può essere trasmesso con il bacio anche se appassionato e con la lingua a meno di fuoriuscite di sangue dal cavo orale o dalle gengive.

Domanda n°1 : E' necessaria,per la trasmissione del virus, la fuoriuscita di sangue da entrambi i soggetti durante un bacio profondo?

Domanda n°2 : La quantità di sangue deve essere elevata, abbondante, tale da essere visibile da parte del partner ( e scoraggiare anche il piu ardito baciatore) o basterebbe una semplice infiammazione delle gengive o addirittura una quantità inavvertibile sia dal soggetto infetto che da quello sano; in pratica quando ci si dovrebbe preoccupare?

Domanda n°3: Poiché di solito, prima di baciare non si controlla l'interno della bocca del partner e non si può mai sapere con certezza se ci sono sanguinamenti anche minimi, non sarebbe meglio considerare anche la pratica del bacio con la lingua una pratica a rischio trasmissione HIV?

Vi ringrazio in anticipo. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il rischio di trasmissione del virus HIV è - come appurato negli anni di ricerche e a differenza di quanto si pensasse alcuni decenni fa - presente.

La sua percentuale di rischio è bassissima e spesso solo teorica.

Per permettere questo, è necessario lo scambio reciproco di sangue e la presenza di soluzioni di continuo.

Non è a mio avviso possibile stabilire il quantitativo sufficiente per questo contagio.

Per info e chiarimenti in base a casi specifici contatti il suo Specialista Venereologo di fiducia.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it