Utente 789XXX
Buongiorno Dottore,
Dopo vari esami mi hanno diagnosticato una neurosifilide.
Tutto questo dopo una varia serie di esami del sangue, una Tac( dove incontrarono una dilatazione delle meningi, e dopo una lombale che a dato positivo.
Tutto inizio a febbraio, dove mi accorsi si avere delle visciche nel pene..io mi ero autodiagnosticato( da stupido), pensando di avere un herpes genitale.
Andai in farmacia e mi comprai una crema e delle pastiglie per suddetto Herpes, ma dopo un mese e mezzo(a maggio), ritornarono sia le vesciche..che di diffusero anche nell'inguine e nell'ano, sia dei"brufoli"in tutto il corpo che pero' non mi davano ne prurito ne fastidio..erano come dei noduli...ma sparsi ovunque..le ulcere si diffusero anche nella bocca, lingua e gola,irritando le corde vocali e abbassandomi la voce..
Io,essendo gay, e terrorizzato di aver contratto l'hiv,non mi feci nessuna analisi, finche' questi noduli ed Herpes,guarirono senza lasciare nessuna traccia.Finche' il 4 di luglio, dopo vari sintomi quali ansia,attacchicardia, dolore di testa ecc, decisi di farmi gli esami e incontrarono la sifilide.
Mi fecero un un'unica doce di penicilina 24.000 U intramuscolare e mi dissero di ripetere gli esami dopo 3 mesi.
Per un po' di giorni mi sembrava di star bene, finche' ritornai dal medico dicendogli che continuavo con dolori, stanchezza attacchicardia ecc e lui mi disse che la mia era solo ansia e di stare tranquillo, e mi prescrive valium.Io intanto continuavo a star male e lui sempre valium.Alla fine decisi di andare da uno specialista di medicina interna, che dopo avergli raccontato la mia storia, mi fece una TAC e esami vari(compresa una puntura lombale) e mi diagnostico' una Neurosifilide( da tenere in conto che mi trovarono anche un'infiammazione del nervo ottico).Tutto questo il 31 luglio.
Prima cura che mi fecero e' 1 gr ceftriaxone ogni 12 ore via intravenosa.Risultati praticamente zero, a parte il Tac che sembravano sparite le dilatazioni.
Pero' io continuavo con dolori di testa, il nervo ottico infiammato, vertigini ecc, per cui adesso sono sotto trattamento di penicillina, 4000 unita' ogni 4 ore via introvenosa per 14 gg.
Adesso sono al 10 gg di cura..e sinceramente non vedo grossi risultati.
Il mio terrore e' che la mia possa essere una Tabe dorsale, che ne dice?
Puo'essere? tenga conto che ho 36 anni e sono hiv negativo.
Sono spesso con vertigini che mi fanno camminare in maniera ondulante, le dita dei piedi e delle mani( solo il dx), mi sembrano piu' rigide e sono sempre molto affatticato, ed ho fatica nel comunicare perche' mi sento assente..mi fa paranoia vedere gente.
Il medico mi dice che e' solo nervosismo, e durante il trattamento mi sta dando del valium per stare tranquillo.Tenga conto che la mia paura e' di esser stato contagiato prima della vista dell'Herpes nel Pene, perche' essendo gay, attivo e passivo, non vorrei che il primo segno fosse stato nell'ano, e visto che soffro diemorridi..di non essermene accorto.
Secondo lei in che fase sono..mi resteranno molti danni?Se fosse davvero tabe dorsale, e' vero che nonostante la penicicila, la malattia proggredisce?
Il mio medico mi dice di non allarmarmi perche' secondo lui non e' cosi..per cui mi sconsiglia una risonanza magnetica.
Mi auguro con tutto cuore che possa rispondere alla mia cosulta, a lleviare un po' le mie paranoie( sperando siano solo paranoie!).
Un saluto cordiale,
Marco



































.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
L'unico consiglio che mi sento di dare per fare chiarezza è rivolgersi, se non l'ha già fatto, presso una struttura specializzata in Malattie infettive, per esempio l'ospedale Sacco visto che è di Milano.
Normalmente la tabe dorsale compare a distanza di molti anni dall'infezione e non mi sembra sia il suo caso
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 789XXX

Grazie per avermi risposto, gentilissimo.
Un'altra domanda, come si presenta il sifiloma, che non riesco a capire?
Un'altra cosa,che percentuale c'e' di contagiare un'altra persona una volta che si e' infetti?Si e' piu' infetti quando si hanno le ulcere..oppure sempre?
Le faccio questa domanda perche' sto facendo un calcolo per capire da quando ce l'ho.
Con 2 ragazzi con i quali ho avuto rapporto completo non protetto a marzo di quest'anno, entrambi sono stati contagiati(chiaro, ho avvisato tutte le persone possibilmente a rischio), mentre un ragazzo col quale ho avuto rapporti completi in settembre 2007, non l'ho contagiato.
E' facilmente trasmittibile?
Poi molte persone mi dicono che se sono stato contagiato a gennaio, e' impossibile che gia' ad agosto abbia una neurosifilide a meno che non sia sieropositivo...e' vero?
Io al test hiv sono risultato negativo..e' possibile che la penicilina antibiotici, alterino i valori..e l'hiv possa sembrare negativo..invece e' positivo?
Mi scusi delle tante domande..ma servono ad alleviare le mie paranoie..tenga conto che in questo momento non mi trovo in italia..bensi' in spagna..nelle isole baleari..dove aime' le strutture non sono delle migliori...
Grazie per tenermi in considerazione, cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 789XXX

un'altra domanda dottore, e' possibile che la mia debolezza sia dovuta all'assunzione di tutta questa Penicillina?
I medici qui mi dicono che non da debolezza..e' vero?
Io ho sempre saputo che gli antibiotici..penicillina e derivati..danno debolezza perche' abbassano le nostre difese...e' vero?
La neurosifilide se curata e' guaribile al 100%?
E' vero che il medico( cosi mi dicono fonti), si sbaglio' curandomi con ceftriaxone nel primo ciclo..invece di curarmi subito con penicillina per via intravenosa?Puo' essersi rafforzato il virus con un trattamento sbagliato?
Mi scusi delle tante domande, ma purtroppo non trovandomi nel mio paese...non mi sento tanto al sicuro.
Rinnovo i miei saluti e aspetto con ansia la sua risposta.

[#4] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma le consiglio di non porsi cento domande perchè non serve a nulla. La cosa fondamentale è affidarsi ad una struttura valida che la possa seguire. Aggiungo che il sifiloma compare nel punto di penetrazione del treponema che è l'agente infettante e che può essere singolo o multiplo. Normalmente è costituito da una papula che poi si trasforma in una erosione dai margini netti e regolari.
Riguardo la neurosifilide può fare la sua comparsa ad un tempo variabile in assenza di cure ( anche anni ), ecco la ragione per cui deve esserci diagnosi certa. Mi fermo qui, ma l'importante è che segua cure adeguate. Se non può rientrare in Italia si faccia vedere in Spagna presso una divisione infettiva
Un saluto

A. Baraldi

[#5] dopo  
Utente 789XXX

grazie mille, seguiro' il suo consiglio.
Saluti.

[#6] dopo  
Utente 789XXX

scusi l'insistenza..ma visto che in questo momento sono ricoverato in questa struttura che secondo me e' poco valida..puo' rispondermi solo alla domanda riguarda alla prima cura...non e' vero che il ceftriaxone e' meno idicato..e' che e' migliore la peniillina, nel caso uno non ne fosse allergico.
Purtroppo adesso non posso mollare il ciclo ed andarmene..capesce?
Grazie ancora, saluti.

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
l'antibiotico di prima scelta è la penicillina, di seconda scelta , in caso di allergia alla penicillina ,l'eritromicina
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 789XXX

mille grazie ancora dottore..
Forse pero' non ha visto che sopra c'erano 2 domande fatte da me ieri...ossia..puo' essere che gli antibiotici confondano negli esami dell'hiv..ossia puo' alterare il risultato e darlo negativo anche se e' positivo?
Scusi molto se sono cosi' " pesante"..confido in una sua risposta.
Saluti..

[#9] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
No , i tests di ricerca anticorpale non risentono dell'utilizzo di antibiotici
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 789XXX

grazie dottore di essere cosi rapido nel rispondermi...
ultima domanda e prometto di non disturbarla piu'....psicologicamente mi sento un po' meglio...per quanto riguarda la papillite...ossia il vedere dell macchioline che mi seguono quando muovo gli occhi...e l'infiammazione del nervo ottico..piu' o meno sono ancora presenti...puo' essere che mi restino per sempre?
saluti.

[#11] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Su questo deve essere fatta una valutazione da parte dell'oculista dopo il ciclo di terapia
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 789XXX

ok..grazie ancora!

[#13] dopo  
Utente 789XXX

scusi dottore..anche se le avevo detto che non l'avrei piu' disturbata..le chiedevo se la mia stanchezza dopo un po di ore che sono sveglio...piu' o meno verso fine pomeriggio..potrebbe essere dovuta a l'assunzione di tanto antibiotico..l'avevo chiesto anche nella mail precedente..ma non mi ha risposto :)))
Grazie e saluti.
Marco

[#14] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
E' più che normale che possa esserci un po' di stanchezza. Finisca con fiducia il ciclo di terapie
Un saluto

A. Baraldi

[#15] dopo  
Utente 789XXX

dai..faro' come dice lei e speriamo che le mie siano solo paranoie..il fatto e' che stavolta..ho preso una bella paura...
Saluti e grazie ancora.

[#16] dopo  
Utente 789XXX

Buonasera dottore,
Domani finiro' la mia cura e oggi i risultati degli esami del sangue hanno dato negativo per la sifilide...ma so, ed il mio dottore me l'ha confermato, che l'uso della penicillina inganna..
entro quanti giorno..o mesi i risultati potranno essere reali..o positivo o negativo?
Facendo una lombale invece si potrebbe vedere gia' adesso?
Lui non me la vuole fare...ma a me hanno detto che se si lascia per un tot di tempo ad analizzare...da' i risultati veri..
E' vero?
Confido in una sua risposta.
Saluti.

[#17] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma c'è molta confusione in quello che dice.
Allora cominciamo con il dire che le prove sierologiche sono di due tipi:non treponemiche e treponemiche: che significa ? Che le prime vanno ad utilizzare un antigene cardiolipinico per evidenziare gli anticorpi Ig G e Ig M che compaiono nella sifilide. Questi tests , però, hanno un'alta incidenza di falsi positivi e negativi che si possono ossrvare anche in corso di trattamento farmacologico ( sulfamidici ). Le prove sierologiche treponemico , invece, sono assai più specifiche e di norma diventano positive dopo una e fino a cinque settimane dal contagio e rimangono tali anche dopo trattamento.
Queste prove vanno fatte nei pazienti in trattamento ogi tre mesi circa e fino ad un anno. Generalmente nei casi curati precocemente il titolo della VDRL tende a dimunuire fino a negativizzarsi dopo circa due anni mentre se trattata più tardi circa il 25 % dei casi tende a rimanere positivo a distanza di due anni. Si può poi arrivare alla lue terziaria in cui le reazioni sierologiche spesso non subiscono variazioni rispetto al trattamento. Spero di averle chiarito un pochino le idee.
Un saluto

A. Baraldi

[#18] dopo  
Utente 789XXX

Dottore,
Scusi se insisto..e' con non capisco se sono io a non capire..o i dottori di questo ospedale che non mi fanno capire.
Nel risultato degli esami dice LUE, negativo.
E' questo l'esame che puo' dare falsa negativita'?
Se si, mi dica cortesemente quale altro devo chiedere per vedere se davvero il virus e' morto, oppure circola ancora...
Come le avevo gia' accennato io non so bene da quando ho il virus..c'e' un'esame ce puo' dimostrare da quanto tempo?
Loro mi hanno diagnosticato una secondaria con neurosifilide con prevalente affettazione oculare...
All'inizio i miei valori erano 11280, sono alti?
Mi scusi dottore se continuo a disturbarla..e spero possa rispondere a tutte queste mie domande...grazie e cordiali saluti.

[#19] dopo  
Utente 789XXX

ho fatto un'errore sui valori..che erano 1-1280
grazie!

[#20] dopo  
Utente 789XXX

Dottore ecco i risultati che mi avevano dato il 31 luglio.
lombale:
proteina tot 60
vdrl 1 2 con fta +
ada di 2.7
puo' essere una sifilide terzaria e non secondaria?
Grazie per rispondermi.
Saluti,

[#21] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
la sua VDRL è passata da un titolo di 1:1280 a , presumo visto che lei scrive solo un 12 , 1:12, quindi il titolo sta calando in risposta alla terapia così come l'FTA ha un + di positività. Non capisco perchè debba parlare di sifilide terziaria. Lei deve avere fiducia nei medici che l'hanno in cura e non fare proprio supposizioni
Un saluto

A. Baraldi

[#22] dopo  
Utente 789XXX

mi scusi dottore..ma sono talemte terrorizzato che non so che fare per uscire da questa buca.
L'FTA + che significa..e' un bene o un male?
Lo so che mi odiera' per le tante domande che le faccio.
Saluti.
Marco

[#23] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
l'FTA tende a negativizzarsi con una certa lentezza ed è normale visto che , mi pare, sia ancora sotto terapia; lei però, se lo,lasci dire, vive malissimo tutto questo e ciò non lo aiuta. Lei tutte queste informazioni se le deve fare dare dai medici che l'hanno in cura e che sono tenuti a farlo. Per quanto mi riguarda, onestamente, le ho detto proprio tutto e non posso aggiungere altro
Un saluto

A. Baraldi

[#24] dopo  
Utente 789XXX

ok, ma l'unica soluzione credo sia di andare da uno psicologo..o da qualcuno che possa calmare le mie ansie che continuano ad assillarmi..da solo non ce la faccio...
Scusi ancora del disturbo..e spero di poterle riscrivere quando il tutto si sia soluzionato.
Saluti.

[#25] dopo  
Utente 789XXX

Mi scusi ancora una volta dottore, ma scrivendomi" Si può poi arrivare alla lue terziaria in cui le reazioni sierologiche spesso non subiscono variazioni rispetto al trattamento",... significa che uno rimane ammalato tutta la vita..o che ugualmente si cura ma che restano i valori nel sangue?
Grazie mille!
Saluti.

[#26] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Io non sò proprio più come farle capire le cose:

1) Lei non ha una lue terziaria poichè stà curando la sua forma secondaria

2)Possono, in taluni casi, non subire variazioni le reazioni sierologiche anche se la malattia viene trattata , ma con scomparsa della sintomatologia
Un saluto

A. Baraldi

[#27] dopo  
Utente 789XXX

Dottore mi scusi, ma evidentemente lei non ha letto attentamente nella mia primissima mail che non so se il primo Sifiloma mi e' apparso in febbraio..come le dicevo essendo gay attivo e passivo puo' essere che mi sia venuto nell'ano e non me ne sono accorto perche' soffro di emorroidi..
I medici danno per scontato che sia secondaria solo perche' i primi segni visibili li ho avuti nel pene in febbraio( varie vesciche piccolissime), ed il mio primo esame di lue mi dava come vdrl 11- 1280( e' alto questo valore?).
Questa e' la mia domanda..come si fa a vedere tramite gli esami se e' una secondaria oppure una terzaria??Come devono essere i valori?Quanto alti?
Perche' loro sono convinti che sia una secondaria, nonostante nell'ano ho una specie di cicatrice di color bianco che non so da quanto ce l'ho?
Questi sono i miei dubbi..e lo so di essere pesante ma purtroppo sono tutti dubbi che i miei medici( che mi sembrano superficiali), mi mettono in testa.
E la mia domanda rimane sempre la stessa...se fosse per caso una terzaria( adesso in fase di cura), che probabilita' avrei di essere curato?
Grazie e scusi la mia insistenza, saluti.

[#28] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Allora le dò questa mia ultima risposta:

una sifilide terziaria è abbastanza rara e si verifica in un 15 20% di casi NON TRATTATI spesso ad anni dall'infezione primaria ( anche 20 anni ). le lesioni, stiamo parlando sempre di terziaria, sono profonde ed in grado di interessare qualsiasi organo. Le lesioni più tipiche appaiono sulla cute come tubercolomi e come sifilodermi gommosi che sono formazioni granulomatose presenti anche in organi interni. Questi noduli hanno una tendenza all'ulcerazione.

Detto questo è più che evidente che un medico con esperienza nel campo possa agevolmente evidenziare una forma secondaria da una terziaria. Mi creda ma non sò proprio più cosa altro aggiungere se non che , ribadisco, lei non affronta il problema per il giusto verso e , mi sembra, non abbia alcuna fiducia nei medici che la stanno curando; ma , se è così, può sempre rivolgersi presso altre strutture spagnole o, ancora meglio in Italia.
Un saluto

A. Baraldi

[#29] dopo  
Utente 789XXX

dottore solo un'ultima cosa..lo giuro..
Sono stato dal psichiatra e mi ha dato da prendere gabapentina bexal...ma io vedo che e' per gente epilettica..
Va bene anche per me che ho attacchi di ansia..panico..ecc?
Lui dice di si..e me ne fa prendere 1 da 400gr dopo ogni pasto,ossia 3 al giorno..
Secondo lei va bene questo medicinale?
C'e' chi mi dice si e chi no...e uffa..non so che fare..
Dai..per piacere..mi dia l'ultimo consiglio..
La ringrazio..saluti..

[#30] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Guardi io non sono psichiatra, per cui la invito a porre questa sua domanda nella sezione psichiatria del sito
Un saluto

A. Baraldi

[#31] dopo  
Utente 789XXX

Buongiorno dottore,
Sono qui per darle altre info..per capire se davvero sono paranoico..o sono in mezzo a degli incompetenti.
Adesso mi sono fatto stampare tutti i dettagli dei miei esami.
Il giorno 4 luglio risultati erano i seguenti:
lues( rpr) test no treponemico positivo con valore 1/32
lues (tpha) test treponemico 1/1280.
Da li l'unica iniezione di 24.000 unita' di penicilina.

Esami fatti il giorno 29/7:
lues(rpr) no treponemico 1/32
Lues (thpa) no treponemico 11/1280( perche' prima era 1/1280, e in questo esame 11/1280??)
Esami del midollo osseo(treponema VDRL)l.c.r.lues VDRL-1/2positivo lues FTA-ABS-reactivo 4+.
Da li la cura con un g. di ceftriaxone 2 volte al gg.
Esami fatti il 18/8 dopo la cura di ceftriaxone:
Lues(RPR), negativo, mentre il TPHA positivo, pero' con valori piu' alti, ossia 1/2560, e' normale che sia salito il valore TPHA?Non significa che l'infezione sta crescendo?
Da questo momento in poi cominciarono con la penicilina, e gli esami fatti il gg 28/8, danno solo lues( RPR) negativo, senza vedere lo stato del TPHA, e' corretto?Loro mi dicono di si..
Gradirei davvero una sua gentile risposta, saluti.

[#32] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Chieda di eseguire anche il TPHA, ma tenga ben presente che ci sono casi dove gli esami sierologici si mantengono positivi per lunghissimo tempo ed anche a vita, nonostante la guarigione.
Un saluto

A. Baraldi

[#33] dopo  
Utente 789XXX

si dottore..questo gia' lo sapevo.
Ma la mi domanda non era questa..
Non e' ANORMALE che il TPHA del 18/8 sia aumentato di valore?
Il medico mi dice che non c'entra nulla..ma che e' piu' importante il RPR che e' negativo...ma da come sto leggendo in internet..non nei forum..ma in siti di medici..si dice che il tpha deve scendere di valore..e non crescere...mi dica solo se e' vero.
Grazie mille, saluti.

[#34] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Faccia ripetere il TPHA fra qualche tempo
Un saluto

A. Baraldi

[#35] dopo  
Utente 789XXX

non so perche' non voglia rispondere alla mia domanda..comunque grazie lo stesso.
saluti

[#36] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Le sto dicendo da fare ripetere il TPHA, per avere conferma di quel valore, non che non voglio rispondere alla sua domanda, mi scusi !!!
Un saluto

A. Baraldi

[#37] dopo  
Utente 789XXX

ho capito quello che mi sta dicendo.
Ma il medico sa che mi ha risposto?
Che l'importante che l'RPR continui ad essere negativo..e che non vuole farmi un'ulteriore puntura lombale perche' per adesso e' troppo presto, e' vero?
Per quanto tempo l'RPR puo' dare falsa negativita'?
Mi scusi..ma nella mail precedente non volevo essere maleducato..solo che davvero non capisco piu' nulla.
Grazie mille, saluti.

[#38] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Lei non capisce più nulla perche, me lo lasci dire, non ha alcuna fiducia in chi la sta curando e parla addirittura di falsa negatività, e non potrò essere io e nussun altro che così a distanza gliela possiamo infondere la fiducia. A questo punto , arrivati alla 37. ma replica alla sua domanda iniziale, mi creda, ho esaurito gli argomenti di spiegazione. L'unica ed ultima cosa che le posso dire e poi non replicherò più è, se non si fida dei medici che la stanno curando, di rivolgersi ad altra struttura
Un saluto

A. Baraldi

[#39] dopo  
Utente 789XXX

ma scusi dottore, e' stato anche lei a dirmi che spesso RPR, ossia test no treponemico, puo' dare falsa negativita' o positivita'..non me lo sono sognato io!( vedi risposta 17), e la mia domanda era semplice.
Le chiedevo se continua dopo 2 mesi ad essere negativo..posso stare tranquillo..o sara' necessaria un'altra lombale?
Se nel sangue viene negativo..puo' essere che nel midollo sia ancora positivo, oppure bastano gli esami del sangue come dice il mio medico??Grazie e saluti.

[#40] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Se legge bene io ho parlato di alta incidenza , non di certezza che il test sia falsato; comunque si faccia fare i tests treponemici che sono TPHA, come le ho già detto, e FTA ABS. I tests treponemici si eseguono su sangue
Un saluto

A. Baraldi

[#41] dopo  
Utente 789XXX

ok, chiedero' al mio medico di farmeli..anche se lui insiste dicendo che non serve!
Saluti.

[#42] dopo  
Utente 789XXX

Buongiorno dottore,
sono stato in un'altra clinica a fare degli esami da privato( 90 euro!!!).
Allora i risultati sono:
TPHA 1:2560
FTA ABS: 1:1600
RPR 1/16
Adesso andro' dal mio medico e glieli faro' vedere.
Perche' nei precedenti esami mi dava l'RPR negativo, e adesso 1/16??
L'analista mi dice che secondo lui non e' necessario un'altro ciclo, e' vero?
La ringrazio se mi risponde..saluti cordiali.

[#43] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Riguardo l'RPR 1:16 , il titolo è molto basso e forse il test precedente non aveva la sensibilità di questo. Per gli altri due sono presenti anticorpi e tenga conto che questi valori , come lei già sà, possono permanere per lunghissimo tempo. Sulla necessità di un secondo ciclo deve decidere il medico che l'ha in cura in base alle sue condizioni.
Un saluto

A. Baraldi

[#44] dopo  
Utente 789XXX

Va beh dottore, speriamo sia cosi.
Il mio medico crede che non sia il caso di fare un'altro ciclo perche' dice che prima il mio titolo era 1:32.
Spero sia cosi..in ogni caso il 17 di ottobre ritorno in Italia, e mi faro' esaminare anche li.
La ringrazio di tutto, e spero di non doverla piu' disturbare :)
Saluti.

[#45] dopo  
Utente 789XXX

Buongiorno Dottore,
eccomi a ridisturbarla ulteriormente.
Come le avevo scritto nella mail precendente, gli esami che mi ero fatto da privato mi davano:
TPHA 1:2560
FTA ABS: 1:1600
RPR 1/16
Il medico che mi seguiva me li ha ripetuti perche' mi disse che essendomeli fatti in un'altra clinica potevano essere stati analizzati in modo differente.
Risultati:
RPR 1/16
TPHA 1:2560
Allora quello che voglio capire io( lo so che sono pesante...ma le sto scrivendo piangendo perche' non capisco piu' nulla), e' che se e' possibile che ci sia una reinfezione oppure devo credere al mio medico che mi dice che visto che il titolo e' piu' basso, non devo preoccuparmi.
Mi ha sempre detto( il mio medico), che l'importante e' che l'RPR rimanga negativo, ma anche adesso che e' positivo, mi dice lo stesso di star tranquillo che non serve fare nessun ulteriore ciclo.
Le ricordo che sono in cura da uno Pscichiatra curandomi la depressione, ma il mio terrore e' che non sia la depressione e l'ansia che devono essere curate, bensi'la neurosifilide.
La prego di darmi un'ulteriore risposta.
La ringrazio, saluti cordiali.

[#46] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Ascolti il suo medico il titolo RPR è molto basso; faccia solo dei controlli periodici
Un saluto

A. Baraldi

[#47] dopo  
Utente 789XXX

si, questo e' chiaro.
Ma quello che non mi e' chiaro e' il perche'il titolo sia diventato positivo dopo quasi 2 mesi che era negativo.
Me lo sa dire?
Un medico in Italia mi ha detto che se il valore fosse sceso lentamente sarebbe OK, mentre dando negativo per molte volte..e poi ritornando positivo...dice che non e' un buon segno..che mi dice?
saluti.

[#48] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Perchè la sensibilità e specificità è minore dei tests treponemici; RPR è test qualitativo e non quantitativo; quindi il valore RPR deve poi essere correlato al test TPHA , FTA ABS. Naturalmente bisogna valutare poi le condizioni cliniche, che , mi sembra, nekl suo caso siano buone. Conclusioni: controllo periodico dei valori.
Un saluto

A. Baraldi

[#49] dopo  
Utente 789XXX

Buongiorno dottore,
Sono ancora qui a ridisturbarla.
Le nuove analisi mi danno l'RPR 1/16
TPHA 2560
Praticamente uguali.
Adesso il medico mi ha detto che il mio RPR non e' mai stato negativo...ma che hanno ricontrollato gli esami e che era un errore..bensi il valore era sempre per l'RPR 1/16( questo dopo la cura).
Un'altra cosa che mi hanno detto e' che uno puo' rimanere portatore sano di lue tutta la vita..e' vero?
Grazie per rispondermi, saluti.

[#50] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Questi valori possono permanere nel tempo, ma l'importante è che la cura fatta abbia dato, come mi sembra di capire, i risultati sperati
Un saluto

A. Baraldi

[#51] dopo  
Utente 789XXX

buongiorno dottore.
Un'altro esame mi da come rpr 1/16 e il tpha 1/1280.
Mi potrebbe spigare come mai l'rpr non si abbassa?
Grazie mille, saluti.

[#52] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
I valori sierologici si abbassano molto lentamente e, comunque, coem da me già detto in precedenza, può permanere una cosiddetta cicatrice sierologica , cioè una debole positività nel tempo, senza per questo che si ripresenti la malattia
Un saluto

A. Baraldi