Utente 545XXX
Salve dottore scrivo per mio padre che ha 71 anni affetto da epatite c genotipo 1b che ha curato con ribavirina sofosbuvir e interferone per 12 settimane . Ha terminato la terapia la settimana scorsa con perdita di peso e di capelli e macchie sulla pelle ma quello che ci preoccupa di più è questo forte prurito che averte da una settimana a tutto il corpo concentrandosi nelle ore notturne con maggiore intensità la settimana prossima deve ripetere le analisi del sangue gli ultimi valori erano Prima della cura aveva questi valori hcv 1 600 000 e gamma gt 150 le ultime hcv negativo e gamma gt 300 grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
i sintomi che riferisce sono la conseguenza della somministrazione dell'interferone (perdita di capelli, sindrome influenzale, astenia, dimagramento...) e della rivabirina a cui è verosimilmente attribuibile il forte prurito, effetto collaterale noto. Non riporta i valori della Bilirubinemia totale e frazionata che sarebbe stato interessante conoscere, nè della ALPH.
Deve parlarne con il Curante, perchè potrebbe essere di giovamento un antiistaminico.
L'importante è che l'introduzione in terapia del Sofosbuvir abbia portato ad un azzeramento, si spera permanente, della carica virale dell'HCV, cioè a una "guarigione virologica".
Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.