Utente 841XXX
Salve, scrivo perchè sono molto preoccupato.
Dunque, verso la fine maggio durante un rapporto sessuale si è rotto il preservativo, ma non ho pensato a possibili conseguenze dato che il partner mi ha rassicurato sul suo stato di saluto. Verso la seconda metà di settembre (quindi più o meno 4 mesi dopo il fatto) ho iniziato ad accusare una stanchezza perenne accompagnata da febbre bassa durante le ore serali(tra i 37 e i 37.5 gradi). Sono andato dal dottore che mi ha fatto fare le analisi del sangue e delle urine (entrambe risultate con valori normali). Inoltre ho eseguito il monotest e sono risultato positivo al monotest igM. In realtà nonostante abbia la mononucleosi non ho mai accusato i comuni sintomi della malattia quali mal di gola o ingrossamento delle ghiandole, ancora oggi persiste solo la stanchezza e la febbre lieve. Vorrei semplicemente sapere se ci potrebbe essere una qualche relazione dei miei sintomi con il virus Hiv. cioè, quello della mononucleosi potrebbe essere stato un test sfalsato per via del virus hiv? può non essere mononucleosi ed essere Hiv? spero di essere stato chiaro. Per favore rispondetemi, sono nel panico più totale. Grazie mille.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente non esiste alcuna relazione tra la Mononucleosi infettiva e l'HIV, sono malattie diverse, date da virus diversi,nè ci sono interferenze nei test. I sintomi della Mononucleosi sono simil influenzali e simili a quelli di varie malattie virali, come sono similinfluenzali anche i sintomi della sieroconversione all'HIV. La diagnosi di HIV non è mai sintomatologica, per cui se lei si è esposto ad un rischio esegua il test ,senza panico ma con senso di responsabilità e maturità.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 841XXX

Gentile Dott. Masala la ringrazio per la celere risposta. Eseguirò il test hiv il prima possibile.
Grazie nuovamente.
Cordiali saluti.