Utente cancellato
Buona sera devo chiedere una domanda, ho donato alla fidas per le prima volta. Mi sono arrivati gli esami a casa in busta...e ci sono anche gli esami Anti Hiv che sono negativi per fortuna perché ho avuto un rapporto senza preservativo. Che tipo di esame usa la Fidas? Ho letto che non si sa se è di 3 o 4 generazione che dicono cambia perché nel più tecnologico c''è un esame combinato con ricerca del p24.
Chiedo a voi specialisti:che esami usano?
Anche se penso che sui donatori devono essere sempre i più tecnologici poi non so.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
usano le tecniche più avanzate per la tutela dei riceventi il sangue donato.
Quindi se lei è negativo per HIV significa appunto che non ha l'HIV nel suo organismo.
Voglio sperare che, per puro dovere etico, Ella abbia segnalato il rapporto a rischio nel modulo che le hanno fatto compilare.
Saluti,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
399370

dal 2016
Salve, il rapporto era di 6 mesi prima e nel questionario informativo chiedevano i rapporti fino a 4 mesi prima e effettivamente non ne ho avuti. Anche il dottore mi ha chiesto tutto in base a rapporti avuti nei 4 mesi prima.
Quindi gli esami sono di 4 generazione combinati con p24? Poi c'erano anche i nat test che sono svolti con la tecnica PCR qualitativa e quantitativa e con RNA mi ha detto il dottore...è giusto?

[#3] dopo  
399370

dal 2016
Mi scusi, ho letto che i Nat(che attendo da Lei risposta se siano i PCR RNA qualitativi e quantitativi) non sono fatti ai singoli donatori ma su un insieme di sacche di donatori. A me sembra una pazzia, mi può quindi rispondere a queste domande: i test sui donatori sono di ultima generazione con p24?
I Nat sono i PCR Rna qualitativi e quantitativi e soprattutto sono effettuati su ogni singolo donatore?

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Senta, a me pare che stiamo esulando dalla sua richiesta di consulto e cadendo nel Kafkiano!
NAT sta per Nucleic Acid Test: la PCR qualitativa e quantitativa è pertanto un NAT dato che ricerca l'Acido nucleico virale.
Alla domanda sui test immunoenzimatici le ho già risposto: legga e rilegga la replica #1
Forse lei ha visto fare la salsa di pomodoro e crede che si testi il sangue come quando si testa il sapore della passata stessa prima di imbottigliarla.
Mi dice dove legge queste castronerie?
Ogni sacca viene testata singolarmente: vi è in ballo la salute di chi la riceverà. Inoltre il sangue deve passare direttamente dalla vena alla sacca sterile: diversamente si contaminerebbe in modo pericolosissimo.

Saluti.
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
399370

dal 2016
Ok ho capito, quindi sono di 4 generazione!
Comunque quindi quando mi arrivano gli esami a casa della fidas alla voce Nat test sarebbero i PCR qualitative e quantitative ? e sono su singolo donatore.
Comunque l'ho letto su un forum e giuro che non lo farò più!
Grazie ancora dottore!