Utente 104XXX
ho appena bruciato dei condilomi al pene, devo sinceramente dire che sono molto poco soddisfatto dal comportamento poco onesto del medico, e desidero avere informazioni.
oltre alla bruciatura la cura topica è efficace? esiste una teriapia di supporto per evitare la recidività di questi condilomi? ovvero è oppurtuno prendere farmaci del tipo "bio immunes " o altri? aìla crema aldare (il medico che ha operato dice che è un paliativo) può esere adoperata anche in maniera da prevenire? Un saluto

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La terapia di elezione per la condilomatosi genitale è ancora oggi la laserterapia; come terapie topiche l'Imiquimod è senza dubbio una valida alternativa: quest'ultima è consentita solo a scopi terapeutici e non profilattico/preventivi. naturalmente anche altre terapie topiche (podofillotossina) fisiche (diatermocoagulazione) e sistemiche (modulatori del sistema immune) debbono essere presi in considerazione.
Cari Saluti
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it