Utente 420XXX
buongiorno, avrei cortesemente bisogno di alcuni chiarimenti.
Ad ottobre 2015 ho contratto il CMV. I valori a Novembre 2015 erano i seguenti :
IGG 40,60 (valori riferimento <12 negativo, >14 positivo)
IGM 78,60 (valori riferimento >22 positivo)
DNA mediante repliche multiple 1440 (valore riferimento <30 non rilevabile , >30 positivo).
Prima di procedere con la ricerca di una gravidanza mi è stato chiesto di aspettare 6/8 mesi e poi procedere cn il test DNA mediante repliche multiple, uno al mese, fino ad ottenere TRE esiti consecutivi NON RILEVABILI.
I valori del DNA effettuati nel mese di Giugno, Luglio e Agosto si sono rilevati tali cioè negativi.
L'unico dubbio che mi resta è relativo ai valori degli anticorpi in quanto :
IGG 77,30
IGM 36,70.
IGM > 22 significa un valore positivo. Come è possibile se il DNA non rileva nulla ? é un valore significativo ?
Come si può notare da Ottobre 2015 è diminuto, ma sinceramente pensavo di vederlo negativo.
Devo ripetere l'avidity test o qualche altro esame ?
Potrebbe essere rischioso per procedere con una nuova gravidanza ?
Grazie mille e buona giornata - Anna

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
è in effetti una situazione strana, tenendo conto che sono tre mesi che la replicazione virale si è arrestata.
Fare l'avidity non è utile: spesso i test immumoemzimatici per Ig risentono di interferenze con altri anticorpi, mentre le reazioni di polimerizzazione degli acidi nucleici risentono moltissimo della accuratezza della esecuzione.
A mio avviso intraprendere una gravidanza con IgM presenti è ancora un rischio.
Aspetti ancora un mese e poi esegua entrambi gli esami presso un centro qualificato universitario di Malattie Infettive diverso dall'attuale, facendo presente il problema a un dirigente della Unità Operativa.
Dia notizie, se vorrà.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.