Utente 317XXX
Buonasera, vengo subito al punto.
Circa un mese fa, ho avuto un rapporto parzialmente non protetto (lei mi ha tolto il preservativo ed io ho lasciato fare) con una ragazza.
Sono venuto a conoscenza solo dopo delle sue abitudini sessuali (ha 35 anni e sostiene di esser stata con più di 200 uomini) e non nego che questa cosa mi ha ampiamente allarmato.
Mi ha assicurato di aver spesso fatto sesso protetto, ma la cosa che più mi ha shockato è quella di aver letto che in fase di Aids, è frequente la perdita di capelli (ricordo che suddetta ragazza, aveva una copiosa perdita di capelli, pur avendone molti e non avendoli diradati) e questo mi ha preoccupato amcora di più.
Oltretutto leggendo i sintomi del primo periodo infettivo, mi accorgo di averne alcuni...uno strano mal di collo da 4/5 giorni, una sensazione generale di malessere con dolori muscolari e una strana febbricola con dolore ai bulbi oculari (temperatura 37.6/7).
Questo mi ha spinto a scrivere e a porvi le seguenti domande:

-Quante probabilitá ci sono che io abbia contratto il Virus con 3 rapporti consecutivi?
-I sintomi della prima infezione sono più severi o anche con questi lievi dovrei allarmarmi?
-Dopo quanto tempo posso effettuare il Test (evitando il periodo finestra) considerandolo certamente affidabile?
Grazie per l'attenzione e vi ringrazio per questo meraviglioso servizio che offrite

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Guardi,
sorvolando sui particolari, il defluvium capillorum della ragazza, il fatto che ha lasciato che le togliesse il preservativo salvo poi scoprire che ha all'attivo 200 uomini, il suo malessere, le dico i tempi per effettuare il test HIV I-II di quarta generazione "combo":
- a 30 gg dal contatto (attendibilità > al 95%)
- a 90 gg dal contatto (definitivo)
ISS/WHO.
A 60 giorni potrebbe effettuare la sierologia per la Sifilide (VDRL - TPHA) ma se non vuole bucarsi tre volte la rimandi a 90 gg insieme con secondo test HIV.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Grazie per la risposta.
La mia intenzione era di attendere direttamente i 90 gg e fare il test, ma ripensare all'eventualità non mi faceva star sereno. Ho deciso così di parlarne con il mio medico che mi ha consigliato di fare il test subito e di ripeterlo dopo 3 mesi.

Ho ritirato ieri i risultati; negativo.
Considerato che il rapporto è avvenuto circa 70 giorni prima del prelievo, posso stare più che tranquillo giusto?

La ringrazio per l'esaustiva, diretta e precisa risposta.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Saluti,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.