Utente 301XXX
Buongiorno,
purtroppo ieri in spiaggia sotto l'ombrellone, mi è rimasto attaccato alla piante del piede un ago di quelli piccoli da insulina. Premetto che ho visto solo l'ago con il cappuccio trasparente e non appena, dopo un dolore fortissimo, ho alzato il piede ho provveduto a togliermelo immediatamente in quanto una parte dell'ago mi ha bucato la pelle entrando all'interno lasciando un buchino rosso che tutt'ora é visibile e con conseguente dolore. Subito dopo sono corsa in mare poi di nuovo sotto l'ombrellone per lavarmi il piede con acqua fredda, forse lì per lì nemmeno sanguinava ma ho preferito, come si fa per le punture di api, iniziare a strizzarlo un pochino con fuoriuscita leggermente di sangue.....poi con l'unica cosa che avevo di disinfettante ( amuchina x germ mani) ce l'ho messo immediatamente. Ora alla luce di questo...vorrei sapere, a quali rischi posso andare incontro? Ho chiamato subito il mio medico che mi ha consigliato immediatamente di fare antitetanica cosa che fortunatamente avevo fatto a febbraio 2016, poi tra 15 gg di fare analisi complete Hiv, epatite ecc.....sono preoccupatissima....non mi sembra di aver riscontrato sangue nel cappuccio dell'ago e mi hanno detto che il virus dell'HIV muore dopo pochi minuti fuori dal corpo umano.....premetto che mi é successo circa alle 15 e noi già eravamo lì dalle 12...ma comunque fin dalle prime ore della mattina la spiaggia é affollata di persone quindi perlomeno credo che l'ago minimo sia stato lì dalla notte prima!!!!!! Un' ultima cosa....pensate che amuchina possa aver aiutato in qualche modo? Xche ho letto sopra le indicazioni che é un antisettico anche per virus influenzali, Hiv, Hbv e Hbc.
Scusate se mi sono dilungata ma essendo molto preoccupata, volevo esporre al meglio il problema.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Il rischio è pressocchè inesistente per HIV.
L'HCV è più resistente fuori dal corpo.
Faccia i Test per HCV - HBV - HIV nei tempi canonici (il suo medico li conosce) giusto per tranquillità personale.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 301XXX

Buongiorno Dott. Caldarola,
La ringrazio per la celere risposta. Ora mi sento già un pochino più tranquilla. Ho già tempestivamente informato il mio medico che, come da Lei consigliato, mi ha detto di fare le analisi complete per i virus HIV, HBV E HCV tra 15gg.
RingraziandoLa di nuovo, Le porgo
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Saluti a lei,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 301XXX

Buonasera Dott. Caldarola,
torno, dopo diversi giorni, a chiederLe un ulteriore consiglio.
Dopo quanto tempo dall'evento mi consiglia di fare le analisi del sangue? Premetto che oggi sono passati 10gg ed eventulamente dopo quanto andrebbero ripetute per scongiurare definitivamente il rischio di contagio per virus HIV, HBV E HCV?
Cordiali Saluti

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
HIV:
-primo test HIV I-II di quarta generazione p24 a 30gg (attendibilità del 95 -97%)
-Secondo test HIV come il primo a 90gg DEFINITIVO.

HBV - HCV
test Immunoenzimatici (ELISA o ECLIA) anti HCV -anti HBV ad un mese e a 60gg.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 301XXX

La ringrazio Dottore.
Cordiali Saluti

[#7] dopo  
Utente 301XXX

Buonasera Dottore,
in relazione all'evento sopra descritto é possibile che a distanza di 10/15gg vi siano dolori al fegato? Da circa qualche gg sento la parte alta laterale dx dell'addome (sotto le costole) un po' indolenzita con dolori quasi come fossero piccole fitte che si presentano durante il gg che francamente prima non riscontravo. Ci potrebbe essere correlazione o magari é una cosa del tutto casuale?
Cordiali Saluti

[#8] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
è senza alcun dubbio un evento del tutto casuale.
Si tranquillizzi.
Cordialità,
Dott. Caldarola.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#9] dopo  
Utente 301XXX

Buongiorno Sig. Caldarola,
torno ad aggiornarla sulla situazione. Oggi sono arrivati i primi risultati. Test HIV effettuato 26 gg dopo l'evento, risulta:
HIV Ab/Ag NEGATIVO
(ECLIA-Cobas Roche)
La prossima settimana avrò risultati per nuovo test HIV con anche test per HCV, HBV che veranno effettuati 35 gg dopo l'evento. Ora in merito all'Hiv potrebbe gentilmente spiaegarmi la dicitura sopradescritta e inoltre posso già stare tranquilla oppure come mi hanno consigliato per escludere totalmente il rischio devo ripetere gli esami tra 3 e 6 mesi??
RingraziandoLa anticipatamente, porgo
Cordiali Saluti

[#10] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se ha Fatto un Eclia Cobas Roche HIV Ag/Ac a 26 gg che è risultato negativo tale risultato è probativo in misura > al 95%

Non occorre che lei faccia altri test per far guadagnare il laboratorio.
Deve rifare lo stesso test (della Roche o della Abbott o di chi sia non ha importanza) HIV Ag/Ac a novanta giorni che sicuramente sarà negativo e che deve essere considerato definitivo.
Queste sono le linee guida dell'ISS, della WHO e dei CDC di Atlanta.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#11] dopo  
Utente 301XXX

Buonasera,
La Ringrazio Dottore per la celere ripsosta. Il test è stato effettuato presso il reparto malattie infettive dell'ospedale della mia città, e nel referto (vi è scritto referto preliminare) c'è scritto HIV Ab/Ag mentre Lei mi dice HIV Ag/Ac...sono la solita cosa o vi è qualche differenza?
Comunque la terrò aggiornata sugli ulteriori esami che andrò ad effettuare.
RingraziandoLa, porgo
Cordiali Saluti

[#12] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Sono la medesima cosa.
Sia tranquilla.
A presto,
Dott. Caldarola
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#13] dopo  
Utente 301XXX

Buongiorno Dott. Caldarola,
torno ad aggiornarla sulla situazione. Oggi ho ritirato le analisi e i risultati sono a 35 gg dall'evento:
- HBsAg (antigene di superficie virus epatite B) NEGATIVO
(ECLIA - Cobas Roche)
- Anti HBc (core) NEGATIVO
(ECLIA - Cobas Roche)
- Anti HCV NEGATIVO
(ECLIA - Cobas Roche)
- HIV Ab/Ag NEGATIVO
(ECLIA - Cobas Roche)
Vista la suddetta situazione...posso iniziare a tranquillarmi?? o comunque dovrò ripetere i test a 3 mesi e a 6 mesi cosi da scongiurare definitivamente il pericolo contagio? Inoltre visto che i risultati ad oggi sono tutti NEGATIVI ci sono probabilità che tra diversi mesi possano risultare positivi?
RingraziandoLa anticipatamente, porgo
Cordiali Saluti

[#14] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Secondo le Linee guida del Ministero della Salute, a cui mi devo attenere, lei deve ripetere il test HIV anche a tre mesi perchè sia definitivo dal punto di vista medico-legale.
Certo un risultato di negatività a 30 gg ha una probatività 95 - 97%
Ma la Legge dello Stato statuisce quanto le ho detto.
I test per epatite vanno ripetuti a 60 gg e se saranno negativi, come saranno, può chiudere il capitolo.
In ogni caso le confermo che fossi stato io mi sarei molto tranquillizzato.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.