Utente 416XXX
Salve vorrei un consulto circa la possibilità di contagio della febbre tifoide .
Mio fratello lavora in Africa a Dakar e dopo tre mesi che era lì ha contratto la febbre tifoide che hanno curato in una struttura lì per circa un mese . Dopo due mesi mio fratello é tornato qui da noi cioè due settimane fa , comunque appena tornato lui inizia ad avere una febbricola con tosse raffreddore , poi stitichezza e da tre giorni 39 di febbre nonostante la tachipirina e ora ha iniziato L antibiotico augumentin . Ha fortissimi dolori di stomaco inappetenza ha delle macchie rosacee su addome e interno coscia e dolori forti alla testa . Mia madre che abita con noi stranamente da una settimana ha un influenza intestinale con diarrea dolori e ha vomitato solo due volte giallo .
Il dottore medico di base non si è esposto più di tanto dicendo che è influenza ma mia madre non ha mai vomitato in vita sua ! Comunque che si deve fare in questi casi dottore ? È possibile che abbia ancora in circolo il tifo è quindi può contagiare ? Io sto pulendo mano mano la casa in attesa sembra brutto dirlo che se ne ritorni a lavorare lì .... lei che pensa Dei sintomi ? Mia mamma deve fare le analisi del sangue e delle feci a mio parere per stare tranquilli ... pensa sia eccessivo ? Grazie mille della cortese attenzione in attesa di una vostra risposta cordiali saluti Marianna .

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
diagnosticare un Tifo è abbastanza semplice.
Sierologicamente si esegue la reazione di Widal, quasi sempre associata a quella di Wright, e microbiologicamente si ricerca la Salmonella Typhi e Paratyphi A - B nelle feci.
Teoricamente suo fratello potrebbe essere divenuto un portatore cronico di Salmonella Typhi, tuttavia la sintomatologia che descrive, tranne le "roseole" di cui parla, sulle quali non mi posso esprimere, non mi pare riferibile al tifo ma ad una sindrome influenzale stagionale che ha colpito sia suo fratello che sua Madre.
E infine: suo fratello se ne va in Africa senza praticare la profilassi vaccinale contro Tifo e Paratifo per os?
Mah.......
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 416XXX

Salve dottore e grazie della sua veloce risposta . Mio fratello ha fatto tutti i vaccini prima di andare li . Ora che riparte settimana prossima deve rifarli ? Li ha fatti a giugno quando è partito .... e comunque lo ha contratto lo stesso li nonostante il vaccino ....Cmq è una cosa buona che si vede subito se è portatore ancora .... grazie

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
per quanto riguarda il Tifo è molto strano che l'abbia contratto dopo una profilassi vaccinale ben condotta per modalità e tempistica (almeno 15 gg prima di partire).
Comunque prendiamo atto che ha avuto la Febbre Tifoide.
Non so quali altri vaccini abbia fatto suo fratello prima di partire quindi non so se ve ne sia qualcuno da richiamare.
Cordialità.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.