hiv  
Utente 449XXX
Salve dottori, vorrei cortesemente approfittare delle vostre competenze per sciogliermi un dubbio.

Ho effettuato un test hiv 1/2 ag/ab combo , con metodo Elfa-Vidas (quindi un 4° generazione) a 35 giorni da un rapporto "teoricamente" a rischio (breve rapporto orale attivo senza entrare in contatto né con lo sperma né , molto probabilmente, con il liquido preseminale del ricevente) .
Il test è risultato negativo. Sono poi venuto a conoscenza ,sul sito dell'Istituto Superiore di Sanità ,che il 17 febbraio 2017 le linee guida sull' Hiv sono state aggiornate e che un test di 4° generazione è ritenuto ormai definitivo a 40 giorni dall'evento a rischio.
Ho quindi ripetuto il medesimo test a 52 giorni dall'evento e l'esito si è confermato negativo.
La mia domanda è : un test combo dopo 40 giorni esclude definitivamente anche l'HIV di tipo 2 oppure no?
Sul sito dell'ISS ciò non è specificato.

Grazie per lo spazio.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Un test HIV ! - II di IV generazione (o Combo o p24 o Ag/Ab) dopo 40 gg dall'evento a rischio se negativo esclude definitivamente la HIV positività I - II e non va ripetuto.
Nel suo caso, avendolo ripetuto dopo 52 gg può dormire sui famosi 7 guanciali perchè ha la certezza di NON essere HIV I -II sieropositivo.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 449XXX

Grazie per il suo tempo Dottore

Buona serata