Utente 458XXX
Buonasera,
Sono un giovane ragazzo omosessuale sempre attento durante i rapporti, però oggi mi è capitata una cosa che non so se definire a rischio o meno, quindi gradirei il parare di un medico:
Ho incontrato un ragazzo ed abbiamo avuto i seguenti rapporti:
Orale che lui ha praticato a me non protetto senza eiaculazione nella sua bocca quindi non a rischio per me.
Poi mi ha penetrato col profilattico (non a rischio) e infine ha deciso di venirmi sulla pancia, dopo essere venuto ha chiesto a me se potevo fare altrettanto, solo che accidentalmente durante l'atto il mio glande è venuto a contatto col suo seme presente sulla mia pancia, e qui sta il mio dubbio:
Se fosse stato hiv+ potreste gentilmente dirmi se ho corso un rischio alto, basso o nullo di infezione? Come classifichereste l'accaduto?
Grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
intanto un rapporto orale ricevuto e non protetto è un rapporto a rischio per tutte le MST. Nulla sarebbe cambiato per lei se avesse eiaculato in bocca al suo partner.
Chiariamo e sottolineiamo questo particolare.
In quanto al contatto del suo glande con lo sperma del suo partner è una pratica intrinsecamente rischiosa: ma non possiamo fare la graduatoria del rischio chè non servirebbe a nulla.
Conclusione: deve fare gli esami opportuni per le MST, HIV e Sifilide compresa.
Io personalmente le consiglio di rivolgersi ad un centro per MST della sua città e della sua zona, dove potrà trovare assistenza qualificata da parte di infettivologi e dermatologi nel pieno rispetto della privacy.
E fare i tests ai tempi giusti.
Diversamente si rivolga ad un infettivologo di sua fiducia.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.