Utente 173XXX
Salve a tutti, e grazie come sempre del servizio che offrite...

Sentivo dai tg che l'influenza aviaria è tornata a far parlar di sé con diversi volatili di allevamento uccisi in Veneto.

Sentivo che un ceppo solo (quello A, e sembra non essere questo ceppo veneto, ma casi avvenuti in passato) si puo trasmettere dai volatili all'uomo, mentre è sempre rara la trasmissione del virus da uomo a uomo.

Le cose che vorrei capire di più a riguardo sono due:

1)la prima è: quand'anche il ceppo fosse quello A (quindi quello trasmissibile) come si trasmette dall'uccello all'essere umano? sembra che mangiare la carne, se ben cotta, non dovrebbe favorire il contagio...penso allora stando a contatto diretto (quindi toccare anche) l'animale, vivo o morto?o i suoi escrementi?

2) la seconda è: che tipo di uccelli sono soggetti a questa "influenza"? ho sempre sentito al TG che si parlava di animali da allevamento (polli, tacchini essenzialmente), il mio pensiero invece va ai tanti piccioni che affollano le nostre città...loro sono esenti dall'aviaria?

Curiosamente, proprio qualche giorno fa ho dovuto ripulire la mia macchina da alcuni "ricordini" lasciati da uno o più piccioni (la zona dove abito è piena, spesso me li trovo anche nel terrazzo di casa), mi sono munito di un fazzoletto umido e ho tolto tutti gli escrementi....però nel ripiegare un fazzoletto, mi sono anche leggermente sporcato il dito, che poi ho provveduto a pulire con una salvietta umidificata, che porto sempre con me in auto...ho potuto lavarmi le mani col sapone sotto l'acqua solo molto tempo dopo, quando sono rientrato a casa.

Non sono mi stato un soggetto particolarmente ipocondriaco, però non vi nego che sto pensando se il contatto ravvicinato con questi volatili innocui e "rompiscatole" che condividono le nostre città possa presentare qualche rischio di aviaria, o altre malattie infettive.

Ringrazio chi mi voglia rispondere.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
attualmente non c'è alcun allarme per l'Influenza aviaria, sostenuta dal ceppo H5N8 che colpisce solo gli uccelli, circola in Italia dal 2016 ed è una iattura per gli allevatori i cui polli sono colpiti perchè i capi devono essere soppressi e cremati.
Quindi nessun allarme per l'uomo.
Lo stesso vale per i piccioni e il loro guano.
Quindi lei non corre nessun pericolo.
Del resto dice di non essere ipocondriaco: quindi ascolti bene le notizie in TV o le legga bene su internet e si rassereni.
Buona serata.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 173XXX

LA ringrazio Dott Caldarola, cercherò di informarmi meglio sulle notizie che passano a livello mediatico.

Un caro saluto.