Utente 506XXX
Salve. Purtroppo ieri ho comesso un errore grave (sia moralmente, sia per i rischi che si corrono) di andare da una escort. Non avevo mai fatto una cosa del genere prima d'ora in vita mia, sono un tipo che anzi ha sempre provato del ribrezzo su tali pratiche... sarà forse un momento un pò difficile per me e spinto dalla curiosità mi sono così recato presso questa Escort. Dice di essere spagnola e mi ha solo praticato una fellatio protetta con condom. Ero molto agitato e nervoso e la stimolazione con la sua bocca sarà durata si e no 10 secondi.
Il condom l'ho appoggiato io sul pene per poi srotolarlo lei con la bocca quando ancora il pene era non moltp turgido (per via del nervosismo). Il tutto è finito con eiaculazione e lei dopo ciò ha preso dello Scottex per rimuovere lentamente il condom. Anche se per errore ho toccato d'istinto il condom alla fine dell'atto con le dita, quindi ho già riachiato di infettarmi le mani.
Temo molto di poter beccare l'epatite B, la gonorrea o altro nonostante la protezione. E se l'aver indossato il condom tramite la sua bocca abbia potuto espormi? E se quando mi ha rimosso il condom la parte che è stata a contatto con la sua bocca abbia toccato il mio pene e il mio liquido seminale? Ho tanta paura di potermi infettare, di contrarre qualche MS. Riconosco di aver commesso un errore da incosciente che mai mi perdonerò. Sono preso dalla sconforto e dai sensi di colpa. Io che sono stato sempre molto attento all'igiene e alla prevenzione delle malattie.
So che i rischi in tal caso non siano elevatissimi, ma nemmeno nulli. Non so se sia il caso di iniziare un trattamento di profilassi contro l'HBV o HIV (molto improbabile che io sappia in tal caso).
Spero possiate tranquillizzarmi. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

le rispondo segnatamente:

1. il rapporto orale non protetto espone a tutti i rischi MST non HIV
2. il rapporto orale protetto può trasmettere MST per contatto con le mucose e la cute non protetta

al punto 2 si annovera anzitutto:

- sifilide
- condilomatosi
- herpes genitalis

Per il resto, le raccomando la visita Venereologica in caso di ansie e dubbi suppletivi; potrà chiarire tutto con serenità; ovviamente il rischio è teorico rispetto alla pratica definita.

Cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
La invito a gestire i suoi sensi di colpa senza spostare, come si dice in Psicanalisi, gli stessi sulla paura per le MST
Correttamente la fellatio è stata protetta adeguatamente.
Il suo racconto ci fa concludere che non corre alcun rischio di infezione da patogeni sessualmente trasmissibili.
Abbandoni l'idea di una PEP anche perché nessun infettivologo la prescriverebbe e si tranquillizzi.
Trattandosi di una fellatio protetta il rischio reale di trasmissione di HPV e Sifilide è realmente irrilevante e tutto teorico.
Appena più concreto può essere quello per contagio di HSV I-II.
Occorerebbe che la prostituta avesse un sifiloma primario in bocca o un Hepes Simplex in fase attiva nelle fauci o sulle labbra e condilomi nel cavo orale..
Si chiamerebbe "sfiga", consenta il termine.
Se ha questi dubbi senta un Infettivologo o un odontostomatologo non virtuali, specie se notasse lesioni del cavo orale .
Assolutamente nessun rischio per HIV - HBV, gonorrea, ecc.
Cordiali saluti
Caldarola MD

[#3] dopo  
Utente 506XXX

La ringrazio innanzitutto per la tempestiva risposta Dott. Caldarola.
Da quanto ho capito, lei esclude il rischio di HBV (epatite B), anche se ho letto che è una questione un pò controversa se effettivamente il virus possa trasmettersi tramite saliva con rapporti orali. So che il virus HBV è presente nella saliva (ovviamente non sono un medico).
Nel mio caso, come già detto, si è trattato di un rapporto orale ricevuto, protetto con profilattico. Però come dicevo, essendo nervoso, l'erezione era falsata dall'alterato stato psicologico, il che causava una flaccidità peniena che spero non abbia in quei pochi secondi fatto sì che il condom abbia protetto male il membro. Ma il condom non si è né sfilato né rotto.
Il dubbio mi sorge pensando al fatto che lei m' abbia indossato il condom con l'ausilio delle labbra facendo in automatico srotolare e scendere il condom...ma non vorrei che mi avesse toccato l'asta del pene in tale operazione. Ma il glande era ben coperto fin dall'inizio.
L' eiaculazione è stata molto precoce a causa della situazione strana in cui mi trovavo (mi rendevo conto dell'errore madornale che stavo facendo) e non vorrei che quando mi è stato da lei rimosso il condom, la parte esterna di questo (sporca della sua saliva) sia potuta venire a contatto col glande e/o il liquido seminale. Inoltre prima di indossare il condom mi ha per pochi secondi toccato la cute esterna del pene, ma senza aprirlo e senza toccare il glande, ho rischiato qualcosa in questo?
Il fatto che sia arrivato all'eiaculaizione incrementa i rischi?
Temo molto per la sifilide, ho il terrore di poterla contrarre e so che è una malattia molto grave, specie negli stadi secondari.
Devo solo attendere di ammalarmi e che tutto vada bene, ma poi sarà troppo tardi.
So che probabilmente, ai suoi occhi, io possa apparire estremamente ansioso e spaventato/esagerato. Però non so se lei avesse un sifiloma orale o meno. L' ambiente era un pò buio, con luci soffuse e potrei anche non aver potuto notare un'eventuale presenza di lesioni sospette sulle sue labbra o altro.
Potrei quindi correre il rischio che mi compaiano lesioni orali? E se si cosa avrei contratto? Herpes e/o sifilide?
Mi scusi se ho scritto tanto e se mi sono ripetuto. Sono molto preoccupato per la mia salute, ho rovinato letteralmente la mia serenità interiore.
Ho sempre avuto una particolare attenzione per il mio benessere e la mia salute, prudente e conduco una vita sana. Non mi ero mai preso un rischio così grosso, me ne pento moltissimo. Grazie

[#4] dopo  
Utente 506XXX

Dott. Laino la ringrazio. Da quanto ho capito il rischio, seppur basso, di sifilide sussiste (e grazie al cielo indossavo il condom), non mi sarei mai azzardato senza. Ma nonostante tutto sono preoccupato.
Apparte la PEP (da lei esclusa), sarebbe conveniente ed esiste una profilassi per la sifilide? Il rischio è basso (almeno spero), ma invece che attendere un' eventuale comparsa della malattia non c'è nulla che io possa fare per evitare che la contragga? Dall'esposizione sono appena passate le 24h.
Grazie .

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Lei è molto confuso.
Intanto che la PPE non sia indicata nel suo caso glielo ho detto io e glielo ribadisco.
La decisione di somministrare la PPE o PEP spetta all'Infettivologo e dubito che ne trovi uno che gliela autorizzi per una fellatio protetta.
Per HBV Lei dovrebbe essere stato vaccinato obbligatoriamente:
quindi al limite valuti il titolo di HBs AC e se è superiore a 10 mUI/L si ritenga protetto.
Se poi le sono stati infusi dubbi che accrescono le sue ansie ipocondriache, si rechi presso un Centro MST della sua Città, spieghi ai colleghi l'accaduto e sarà sottoposto agli screening necessari ai tempi opportuni gratuitamente.
Andare privatamente dall'Infettivologo o dal Dermatologo adesso non ha senso: né l'uno né l'altro sono dei veggenti.
Beninteso poi faccia come vuole.
Il mio parere in SCIENZA e coscienza è quello che ha letto.
Cordiali saluti
Caldarola MD

[#6] dopo  
Utente 506XXX

Mi scusi Dott. Caldarola, mi sono confuso in merito alla PPE. Mi sorgeva il dubbio sul vaccino relativo alla HBV, poiché ero quasi sicuro di avero fatto, ma non ricordo bene quando abbia fatto l'ultimo richiamo e se io sia ancora ben protetto da esso. Come da Lei suggerito, dovrei analizzare il titolo di HBs AC.
So che è impossibile quantificare matematicamente con estrema precisione l'effettivo rischio per quanto accaduto. Mi rendo conto che solo il tempo potrà purtroppo darmi le giuste e più accurate risposte
La ringazio pertanto per i suoi consigli e spero di non avere delle brutte sorprese prossimamente. Cordiali saluti.

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
sono sicuro che non avrà sorprese.
Affronti tutto con più calma e se vorrà mi tenga aggiornato.
Cari saluti.
Caldarola MD

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No a mio avviso lei non deve fare alcuna profilassi nè per HIV nè per sifilide.

Ascolti il parere diretto di un DermoVenereologo per sua tranquillità.

saluti

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 506XXX

Salve. Domani sera il rapporto "a rischio", seppur protetto, compirà una settimana e poco fa ho avuto una scarica di diarrea senza che abbia mangiato nulla di strano o di dannoso.
Non mi capitava di avere della diarrea da anni.
Fatta sta che tale episodio mi preoccupa, non so se ciò possa avere una correlazione con quanto accaduto esattamente 6 giorni fa.
Può essere spia di un'eventuale contagio relativo a qualche MST o altro?
Vi ringazio, cordiali saluti.

[#10] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

se dovessimo allarmarci per ogni segno aspecifico del ns corpo non né usciremmo fuori.

Razionalizzi la sua diarrea e viva sereno.

Saluti.
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it