Utente 510XXX
Buonasera Gentili Dottori, vi scrivo in merito a delle mie preoccupazioni riguardo la possibilitá di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. Per non farvi perdere tempo, cercherò di essere il piú sintetico possibile. Ho una relazione, iniziata da un mese, con una ragazza; siamo entrambi molto affiatati e sentimentalmente coinvolti. Ovviamente entrambi abbiamo avuto precedenti relazioni e quindi precedenti esperienze sessuali. Vorrei soffermarmi su queste ultime, poichè, mentre io, con le mie precedenti partner, ho sempre avuto solo ed esclusivamente rapporti stabili e protetti, lei, ha confessato, senza troppa difficoltá, di aver avuto ben sei precedenti compagni, con i quali ha intrattenuto(con tutti, nessuno escluso), rapporti completamente non protetti. Io non sono un moralista e non ho intenzione di giudicare questo tipo di condotta, che, pur non condividendo, perchè ritengo irresponsabile, ho il buon senso di pensare che abbia avuto i suoi motivi. Per farla breve, io ho molto interesse nei suoi confronti e lei ne ha verso di me, però, il fatto di sapere che abbia avuto rapporti non protetti, non mi fa stare sereno, sia per quanto riguarda la mia, sia per quanto riguarda la sua di salute. Voi, essendo queste le circostanze, cosa consigliate di fare?
Vi ringrazio in anticipo per la vostra pazienza, per il tempo e l'attenzione che darete a questo mio consulto.

Buona serata, cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
12% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2017
Buon pomeriggio
le parli di questo suo disagio e, se intendete intraprendere una relazione stabile, le chieda di fare i tests per le malattie trasmissibili.
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI