Utente 334XXX
Salve,
ieri durante la puntata di Matrix ho provato a mandare una domanda ma, ahimè, non è stata trasmessa.

Con mia moglie dovremmo (uso il condizionale perché data la situazione dell’influenza A è d’obbligo) andare a New York per un viaggio di piacere il prossimo 28 di maggio (per 5 giorni).

Non fosse per lo stato di gravidanza di mia moglie, sarei sereno.

Data invece la gravidanza (inizio quarto mese ad oggi), esistono seri problemi nel frequentare l’aeroporto, l’aereo, piuttosto che i locali newyorkesi od altro?

Sarei veramente grato di una risposta anche per decidere definitivamente se abbandonare l’idea del viaggio.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente al momento i viaggi negli Stati Uniti non sono sconsigliati dal nostro Ministero.
Marcello Masala MD